Confronto tra CMS: qual è il migliore?

Le piattaforme per la gestione dei contenuti open source (CMS) di cui parliamo sono: Joomla, WordPress, Drupal. Si basano tutti su PHP e MySQL e offrono una vasta gamma di opzioni per utenti e sviluppatori.

Per aiutarvi a scegliere tra queste tre eccellenti piattaforme, facciamo un confronto tra CMS open source sulla base di questi criteri: la complessità di installazione, la disponibilità di plugin / temi, e la facilità d’uso.

I tempi di installazione

L’installazione è la prima cosa che si dovrebbe fare prima di usare un CMS.

Drupal

Drupal è considerato da molti come il più complesso da installare e utilizzare, ma da un po’ di tempo non è più vero. Drupal si è evoluto e il processo è ora abbastanza semplice.

Joomla

Come Drupal, Joomla ha bisogno del nome del database durante l’installazione. Il processo di installazione in Joomla è simile a Drupal tranne che per alcune opzioni extra che Joomla fornisce durante l’installazione.

WordPress

La maggior parte della gente pensa che WordPress sia il più facile da usare fra questi tre CMS. È infatti è così.

In breve

L’installazione di tutti e tre questi strumenti è semplice e simile con poche differenze notevoli. Mentre l’installazione di Drupal è un po’ più lunga, Joomla fornisce alcune opzioni in più e WordPress non consente di configurare molto durante l’installazione. Tuttavia, nel confronto tra CMS tutti e tre devono avere delle informazioni di base come il nome del database, ID utente e password.

Plugin e disponibilità di temi

Questo è un altro aspetto importante nel confronto tra CMS. Non vorrai certo scegliere un CMS che ha pochi plugin e temi disponibili, perché se non trovi quello che vuoi, avrai bisogno di costruirne un altro, secondo le tue esigenze, che avrà un impatto sul costo complessivo del tuo progetto! Diamo uno sguardo al numero totale di plugin e temi disponibili per ciascuno dei CMS in questione.

Drupal

Al momento della stesura di questo articolo, il sito ufficiale di Drupal elenca 2196 temi e 32, 419 plugin. Sono sicuramente dei buoni numeri.

Joomla

Il sito ufficiale di Joomla elenca 7437 plugin, ma non ci sono informazioni sui temi.

WordPress

Se si considera solo i numeri, WordPress vince questo turno a mani basse. Con più di 2000 temi e 41,264 plugin disponibili sul sito ufficiale, mostra “i muscoli” agli altri CMS. Questi numeri impressionanti sono attribuiti anche alla popolarità che WordPress ha rispetto ad altre soluzioni CMS.

In breve

I numeri di WordPress non stabiliscono certo che sia il migliore fra i CMS, ma sono sicuramente indicatori di quanto è popolare. Inoltre, con una comunità così grande di persone che lo utilizzano si può essere certi che se vi è qualche lacuna la si risolve solitamente in tempi rapidi.

Facilità d’uso

Questo è un altro aspetto importante nel confronto tra CMS. Tu sai che il tuo CMS ha molte caratteristiche, ma è necessario saperle usare senza dover perdere tempo nel leggere il manuale delle istruzioni.

Drupal

Drupal offre alcune caratteristiche molto importanti in un’interfaccia utente molto semplice e di base (UI). Una volta che si effettua il login per l’account admin, si dispone di una barra dei menu in alto, che mostra tutti gli aspetti importanti del tuo sito Drupal. Anche gli altri link del menu sono abbastanza intuitivi: Struttura, Aspetto, Moduli, configurazioni e report. Con ogni nome, si può intuire cosa c’è dietro.

Joomla

Quando si accede alla pagina di amministrazione di Joomla per la prima volta, probabilmente ti sentirai un po’ perso. Con un menu della pagina, sia verticale che orizzontale, è un po’ difficile capire come stanno le cose. Ma poi si capirà che il menu sul lato sinistro della pagina è solo un insieme di importanti collegamenti del menu principale in alto. Come con Drupal, Joomla elenca tutti i principali aspetti del sito, come diverse voci di menu.

WordPress

L’interfaccia di WordPress è minimale e molto intuitiva soprattutto per i novizi.
Per i siti web gestiti dagli utenti con poca o nessuna tecnica di programmazione, WordPress è probabilmente la strada da percorrere. L’interfaccia è molto semplice, ma se non ti dispiace giocare e imparare le cose lungo la strada, Joomla è molto più interessante. Ha carichi e carichi di impostazioni e controlli, che consentono di gestire il sito in misura maggiore.

Personalizzazione e aggiornamenti

Come è possibile personalizzare e aggiornare il CMS è un altro aspetto importante quando si decide che piattaforma utilizzare.

Col passare del tempo, qualsiasi CMS deve essere aggiornato per la sicurezza o la funzionalità o per altri motivi: anche se, la personalizzazione richiede un livello di competenza tecnica, l’esperienza degli utenti spesso fa la differenza.

Drupal

Dopo alcune ricerche ho scoperto che, l’unico modo per aggiornare un’installazione di Drupal è di farlo manualmente: questo può sembrare un compito difficile. Ma, se sei un esperto, o non ti dispiace farti aiutare da esperti, non c’è bisogno di preoccuparsi.

Joomla

Joomla supporta l’aggiornamento del nucleo dal backend. Tuttavia, in alcuni casi, non è possibile utilizzare questo metodo di aggiornamento: ricordati di tenere sempre una copia di backup prima di tentare eventuali aggiornamenti.

WordPress

Come Joomla, WordPress supporta anche gli aggiornamenti online tramite l’interfaccia utente admin. WordPress segnala ogni volta che c’è un aggiornamento disponibile, e se si desidera aggiornare, basta cliccare su Aggiorna Ora!

In breve

WordPress è il vincitore per la personalizzazione e gli aggiornamenti.Detto questo, Joomla e Drupal non possono essere tagliati fuori. Anche Joomla ha funzioni di aggiornamento e anche se Drupal al momento non le offre, ha altre caratteristiche importanti che lo rendono un CMS da non sottovalutare!

Quindi, in questo confronto tra CMS, chi vince per te?