Qual è la differenza tra blog aziendale e sito internet e idee per far crescere il blog

Un tempo c’erano solo i siti web, strumenti statici ai quali i potenziali clienti potevano collegarsi allo scopo di ottenere delle informazioni in merito ad una determinata realtà commerciale.

Oggi, invece, oltre al sito web statico, molte aziende decidono di realizzare anche un blog, una parola che spesso evoca ancora immagini un po’ misteriose nella mente di chi debba iniziare a scrivere.

Per questo motivo sarà necessario non solo chiarire che cosa sia un blog aziendale, ma anche a che cosa possa servire ad un’azienda.

La differenza tra il blog aziendale e sito internet

Un sito internet non è il blog aziendale! Un sito è, com’è già stato accennato, uno strumento statico contenente alcune informazioni in merito all’azienda o al professionista che lo abbia aperto.

Lo si potrà consultare per conoscere i contatti aziendali, per scoprire quale sia la sede principale e così via.

Tuttavia, nel caso in cui si voglia sapere qualcosa in più in merito all’azienda, magari allo scopo di “simpatizzare” con essa, si cercherà la sezione blog del sito.

Il blog, essendo nato come diario, raccoglierà storie, impressioni e news riferite al professionista o all’impresa, in modo da non rendere mai uguale a se stesso il sito nel suo complesso.

Ecco che, quindi, la dinamicità del blog aziendale è una delle sue caratteristiche peculiari.

Inoltre, un sito può rimanere uguale per tanto tempo, mentre il blog sarà in continua evoluzione e potrà diventare uno strumento sempre più utile per tutti i potenziali clienti.

differenza tra blog aziendale e sito internet

Come aprire un blog aziendale

Aprire un blog aziendale non è così complesso come si potrebbe pensare. Tuttavia, nel caso in cui si brancoli completamente nel buio ci si potrà riferire ad un’agenzia che si occupi di questa materia, in modo da avere una prima impostazione ed imparare la gestione base del blog stesso.

Successivamente all’apertura, ovviamente, bisognerà riempire di contenuti il blog, e lo si potrà fare in prima persona oppure richiedendo sempre la consulenza di un un’azienda esperta in content marketing.

Come rendere interessante il vostro blog aziendale

Sembra che sempre di più le aziende stiano investendo nell’utilizzo dei blog aziendali come strumenti per comunicare con la propria clientela.

Un elemento da sottolineare è la necessità di non utilizzare il blog aziendale come mero strumento pubblicitario.

Dovrete evitare di scrivere solo post riferiti alle ultime offerte che proponete ai clienti, oppure alla nuova merce che avrete appena ricevuto.

Cercate, invece, di informare chi leggerà i vostri post in merito ad argomenti che potrebbero interessarlo.

Ad esempio, se siete un avvocato cercate di inserire nel vostro blog dei commenti alle ultime sentenze della Cassazione sul tema del condominio, mentre qualora il vostro mestiere sia produrre dolci, cercate di condividere con i vostri clienti qualche ricetta o qualche trucco per realizzare delle torte diverse dal solito.

Spaziate il più possibile e chiedetevi che cosa vorrebbero leggere i vostri clienti!

differenza tra blog aziendale e sito internet

Come utilizzare il blog aziendale come strumento di marketing

Ovviamente, uno degli obiettivi che ci si pone nel momento in cui si apra un blog aziendale sarà quello di aumentare non solo le visite al proprio sito, ma anche il numero di clienti che vi contatterà.

Per questo motivo dovrete sempre cercare di utilizzare il blog anche come strumento di marketing. Per farlo potrete:

  • Utilizzare all’interno del blog aziendale alcuni trucchi SEO

In questo modo potrete catturare tutti quei visitatori che stiano ricercando qualcosa utilizzando le parole chiave da voi inserite all’interno di un determinato post.

Se non sapete come fare, iniziate ad informarvi e ad acquisire qualche conoscenza in merito agli strumenti del SEO.

  • Valutare correttamente i risultati

Utilizzate degli strumenti di analisi per capire chi visita il vostro sito, in quali orari esso sia maggiormente consultato, e così via.

Inizierete a farvi un’idea della clientela potenziale che vi potrebbe iniziare a contattare.

  • Utilizzare la creatività

Non limitatevi alla realizzazione di post puri e semplici, ma cercate di essere creativi e di mettere in campo tutti gli strumenti che potrete trovare. Ad esempio, usate i titoli, i grassetti e le immagini per rendere più interessante, e anche più scorrevole, la lettura dei post che avrete inserito all’interno del vostro blog aziendale