Errori su LinkedIn: come non usarlo!

Parliamo di 3 noiosissimi errori su Linkedin che spesso e volentieri ci angustiano.

Amo il mio feed di notizie su Linkedin. Spesso ci trovo tante news e curiosità ottime per creare nuovi contenuti on line: praticamente lo considero il mio giornale del mattino, da leggere mentre bevo il caffè.

Ma qualcosa mi destabilizza . E non in senso buono. Lo spam occasionale qua e là, poco tempo fa era l’eccezione e non la regola . Non so se la colpa sia da imputare sopratutto alla stagione delle feste natalizie, ma la mia home oggi è invasa per il 50% dallo spam. Davvero orribile. Orribile.

  1. Quiz matematici per geni. Ok, lo so. Questi post divertono e ottengono tonnellate di engagement. Una volta, lo ammetto, l’ho condiviso anch’io. A mia discolpa posso dire che era il primo che vedevo e che era un puzzle di logica abbastanza avvincente. Ottenne 8 commenti e diverse condivisioni. Ma quelli che vedo ora sono così banali da risultare quasi antipatici. Eppure ogni giorno che passa vedo più condivisioni e più commenti. Basta, vi prego, basta! Io intanto, appena ne vedo uno spingo sul lato destro dell’immagine per non vederla più. Una piccola, misera, consolazione.
  2. Sulla stessa lunghezza d’onda, nell’elenco degli errori su Linkedin, c’è l’altrettanto gioco/rebus tramite cui, la prima parola che leggi all’interno di molte altre, ti predirà le tue priorità e i tuoi successi futuri. Per favore. Stop.
  3. Ultimo, ma non meno importante , è l’onnipresente meme delle vacanze natalizie! Non voglio suonare come una Scrooge, ma quando tagghi tutti i vostri collegamenti in un’immagine natalizia, non è un saluto significativo, ma è solo spam. Anche perché sono sempre immagini orribili che assomigliano a qualcosa di già visto, non sai dove, diverso tempo fa. Per fortuna stiamo uscendo da questo periodo…ma fra poco ci sarà San Valentino. Allarme cuori ed amore a prezzi modici: lanciato.