Facebook e l’interesse sul bytecode di Java

Per migliorare l’ottimizzazione di Android, Facebook pone l’attenzione sul bytecode di Java.

Per migliorare le prestazioni mobile del suo social network, Facebook sta potenziando il bytecode Java sulla piattaforma Android con il suo progetto Redex. In un post sul blog ufficiale Facebook, gli ingegneri Marty Greenia, Bert Maher e Shane Ney hanno sottolineato la responsabilità di “sistemare le cose in fretta…

Android è una delle nostre più grandi piattaforme, ed è anche la piattaforma mobile con la più grande varietà di dispositivi. Eventuali miglioramenti delle prestazioni o l’efficienza su questi dispositivi potrebbero migliorare l’esperienza di milioni di persone in tutto il mondo”.

Per ora, almeno, Redex sarà limitato alla piattaforma Facebook. “Il vantaggio di fare le nostre ottimizzazioni a livello di bytecode (invece di farle direttamente sul codice sorgente) è che ci danno la capacità di fare ottimizzazioni globali, piuttosto che fare ottimizzazioni locali a livello di classe “, i blogger hanno detto. “Abbiamo scelto di effettuare la trasformazione su bytecode DEX piuttosto che bytecode Java perché certe trasformazioni possono essere fatto solo dopo.”

Il post sottolinea anche la riduzione di bytecode. “Meno byte significa anche tempi di download più rapidi… Tutte le altre cose sono uguali: meno bytecode significa meno istruzioni da eseguire e meno pagine di codice in memoria”