Quali sono i fattori per il posizionamento di un sito web?

La comunità di SemRush vanta un database immenso, ed hanno deciso di utilizzarlo per aiutare i marketers a rispondere ad una delle domande più importanti del mondo digitale odierno:

  • Quale fattore aiuta il posizionamento di un sito web?

Ci sono molte risorse preziose su Internet che spiegano quali fattori di ranking sono più importanti rispetto ad altri. Innanzitutto, ci sono le informazioni ufficiali rilasciate da Google su come promuovere al meglio il proprio sito web, ma si tratta pur sempre di una semplice guida informativa, che non rivela tutti i segreti dell’algoritmo più intricato al mondo.

Fattori posizionamento sito web

Cosa si può realmente fare per migliorare il posizionamento?

Per prima cosa vengono esaminati i Big Data costituiti da 600.000 parole chiave su base mondiale (Stati Uniti, Spagna, Francia, Italia, Germania e altri), le posizioni delle pagine nei risultati di ricerca ed un elenco di fattori presunti di ranking.

Successivamente, per individuare i pattern coerenti nei dati risultanti, si applica un algoritmo di apprendimento denominato Random Forest. Di conseguenza, si ottiene un elenco di fattori che influenzano la posizione della pagina in ordine di importanza: dal più influente al meno influente.

In seguito viene limitata la portata dei dati analizzati ai primi 10 SERPS per ogni parola chiave, poiché tutto ciò che appare al di fuori di questo risultato non è di alcun interesse per l’utente. Esaminando tutte le pagine fino alla 20° posizione e controllando i trends dell’intero set, si puo’ verificare se i risultati ottenuti coincidono realmente.

 

Per ogni pagina si analizzano i seguenti fattori:

  • Fattori On-Page
  • Profili Backlink
  • Dati sul traffico

Le aziende operano in modo diverso in varie aree di concorrenza, pertanto si classificano i risultati in base a quattro classi di volume delle parole chiave:

  • Basso volume (1 -100)
  • Medio Volume (101 -1,000)
  • Alto volume (1.001 -10.000)
  • Volume molto alto (oltre 10.000)

Durante la ricerca, è opportuno organizzare i risultati per classi di difficoltà, ma se questi rimangono invariati, bisogna utilizzare un volume standard. In parole più semplici: segmentando i risultati per la lunghezza della parole chiave in ciascuna classe di volumi, si noterà una differenza sostanziale nel report tra le parole chiave brevi e quelle long tall (frasi di 4 o più parole).

Fattori posizionamento sito web

I fattori chiave del posizionamento di un sito web

Il numero di visite su un sito sembra essere il dato più importante nel posizionamento delle pagine. I siti web classificati come “siti di qualità” ricevono un maggior traffico e, di conseguenza, hanno maggiori probabilità di posizionarsi in cima su Google.

I segnali di comportamento dell’utente sul sito, le pagine visualizzate per sessione e la frequenza di rimbalzo indicano il livello di qualità di un sito web e ne influenzano anche il suo posizionamento. I domini di riferimento di un sito web sono indice di qualità, ed insieme agli altri fattori citati in precedenza, influenzano il ranking di un sito sui motori di ricerca.

Google afferma che la sicurezza del sito, indicata dall’implementazione di HTTPS, è importante, ma ha poca influenza come fattore di ranking. Anche se la sicurezza è fondamentale per vari motivi, avere una versione HTTPS del sito web rispetto ad una HTTP, non modifica drasticamente la posizione sui motori di ricerca, questo secondo Google.

Però c’è un dato da non trascurare: il tasso di adozione di HTTPS è molto elevato nel gruppo di parole chiave ad alto volume. Cioè, più sono popolari le parole chiave, più sarà possibile trovare domini HTTPS. Quindi, se si desidera competere con altri siti su parole chiave ad alto volume, avere una versione HTTPS sul sito è estremamente importante. Nel segmento di parole chiave a basso volume, il tasso di adozione di HTTPS non è così elevato, per cui questa versione vi distingue in modo significativo tra la concorrenza.

Scopri la ricerca condotta da Semrush

 

L’importanza dei backlinks

Le pagine posizionate meglio sui motori di ricerca hanno backlinks da domini qualificati. Più sarà popolare la parola chiave per la quale è classificata la pagina e più backlinks riceverà il dominio. I siti web che appaiono nella SERP con parole chiave a grande volume hanno significativamente più backlinks rispetto ai siti che vengono indicizzati per le parole chiave a basso volume.

Per le parole chiave ad alto volume, c’è una grande differenza nel numero di domini di riferimento tra, ad esempio, la seconda e la quindicesima posizione, mentre per le parole chiave a basso volume, questa differenza è insignificante.

Fattori posizionamento sito web

Articolo lungo o breve?

La lunghezza dell’articolo, o il conteggio delle parole dell’articolo, è una delle prime situazioni che forma l’opinione dell’utente sulla pagina. Il numero delle parole del tuo contenuto è un dato discutibile, poiché i principali vantaggi di un testo sono la qualità e la pertinenza. Tuttavia, il contenuto a lunga durata crea l’impressione di un’analisi approfondita e, di conseguenza, sembra più affidabile all’occhio dell’utente.

Esiste una correlazione tra la lunghezza del contenuto e la posizione di una pagina nei risultati di ricerca?

Da quello che si può vedere sul web, i contenuti sono più lunghi nelle pagine meglio indicizzate sulla SERP. Maggiore è il volume della parola chiave, più lungo è il contenuto.

Parola Chiave… dove ti metto?

E’ risaputo che il content marketing specilist ama includere la parola chiave negli elementi principali della pagina come il titolo, la meta descrizione ed il body. Più alto è il volume di una parola chiave, maggiore è la percentuale di pagine che includono la keyword nel titolo. Includere una parola chiave nella meta descrizione non influenza il posizionamento delle pagine. Meno del 50 per cento delle pagine che sono posizionate per una parola chiave ad alto volume includono una keyword nella loro meta descrizione. Per quanto riguarda il body, oltre il 75 per cento delle pagine che sono classificate per una parola chiave ad alto volume hanno una parola chiave nel corpo del loro testo.

Le visite di un sito

Uno dei principali indicatori di popolarità di un sito web è il suo numero di visite. Ci sono molti sistemi utilizzati dai visitatori per trovare un sito web: traffico diretto, ricerca organica, annunci a pagamento, social media, domini di riferimento, e-mail, ecc… I domini classificati nel gruppo di parole chiave a basso volume hanno meno visite in totale rispetto al gruppo con keyword ad alto volume, ma la differenza non è così drastica. Per le pagine con parole chiave ad alto volume, il numero di visite diventa notevolmente minore quando si trovano al di sotto della dodicesima posizione.

Fattori posizionamento sito web

Frequenza di rimbalzo, pagine viste per sessione e tempo trascorso sul sito

E’ importante analizzare diversi segnali di comportamento dell’utente come la frequenza di rimbalzo, il tempo che l’utente trascorre sul sito e quante pagine per sessione lo stesso visitatore apre. Questi segnali aiutano ad identificare i modelli di comportamento dell’utente e possono fornire informazioni riguardo al contenuto: se è realmente coinvolgente e se la user experience è ottimale per l’utente.

La frequenza di rimbalzo indica il numero di visitatori del sito che lasciano il portale dopo aver visualizzato solo una pagina. Non significa necessariamente che la pagina non sia stata utile, ma potrebbe segnalare un allarme da non trascurare. Nelle pagine posizionate meglio sui motori di ricerca la frequenza di rimbalzo è risultata più bassa. Una frequenza di rimbalzo bassa rappresenta il risultato del livello di fiducia che gli utenti hanno per le pagine di alto livello mentre una frequenza di rimbalzo alta potrebbe indicare che il contenuto della pagina è irrilevante, sia per gli utenti che per i bot dei motori di ricerca.

Time On Site e Pagine Per Sessione

Il time on site ci indica Il tempo che l’utente trascorre sul sito passando da una pagina all’altra mentre la metrica pagine per sessione indica quante pagine sono state viste dall’utente durante una sessione. Questo fattore potrebbe essere ottimale con una giusta mappatura dei contenuti.

Le statistiche mostrano che gli utenti trascorrono più tempo nelle pagine posizionate meglio sulla SERP. La metrica in tempo reale fornisce un dato simile per le prime quattro posizioni con parole chiave ad alto volume. Il tempo medio trascorso nel sito è inferiore di 40 secondi per le pagine con parole chiave a basso volume rispetto alle pagine con parole chiave ad alto volume.

L’utente visita dalle tre/tre e mezzo pagine per sito durante una sessione. Quando ci si sposta verso la parte superiore della SERP, questo numero tenderà ad alzarsi, ma sarà simile per le prime quattro posizioni della SERP.

 

Se desideri migliorare il posizionamento delle tue pagine sui motori di ricerca…

Contattaci