GDD Methodology: un modo creativo per ridisegnare un sito aziendale

Si chiama Growth-Driven Design (GDD) l’approccio metodologico graduale (a piccoli step) che combina i principi di snellimento (lean) e di flessibilità al fine ultimo di pervenire al re-design ed alla progettazione di un sito web altamente efficace, efficiente, economico e performante.

L’espressione Growth Driven Design è ormai entrata nel linguaggio comune e sostituisce l’approccio metodologico tradizionale alla base del re-design di un sito web, il quale implica mesi e mesi di duro lavoro, oltre ad un impiego di risorse economiche, umane e temporali non indifferenti.

L’attività di re-design di un sito implica mesi di duro lavoro in termini di riprogettazione, pianificazione, analisi, test: si tratta di una serie di attività che assorbono molto tempo all’espletamento di mansioni quotidiane e implicano uno sforzo nel ripensare ai cambiamenti da porre in atto tali da migliorare ed accrescere il business di un sito aziendale.

La metodologia di Growth-Driven Design è la soluzione strategica per non rallentare il team aziendale nell’attività di re-design del sito dato che il tempo è prezioso.

Questa guida mira proprio ad approfondire che cosa si intende con l’espressione Growth-Driven Design Methodology e quali sono le fasi che costituiscono questo processo iterativo e continuo di grande valore aggiunto.

Growth Driven Design Methodology: che cos’è e come funziona?

Si parla di Growth-Driven Design Methodology per indicare il processo di minimizzazione dei rischi, delle risorse e del tempo legati alla progettazione di un sito web aziendale.

Tale metodologia fa leva su un approccio sistematico e graduale il quale consente di focalizzarsi sull’apprendimento e sul miglioramento continuo, considerati elementi fondamentali alla base di tale processo iterativo.

L’approccio Growth Driven Design anziché progettare in una sola volta tutta la soluzione web si concentra su piccoli step evolutivi e sul raggiungimento di obiettivi a breve termine (ecco perché si parla di kaizen o di miglioramento continuo).

Questa metodologia GDD aiuta a pervenire alla progettazione del sito in piccole e crescenti fasi: ciò comporta minori rischi e un minore dispendio di costi grazie alle ottimizzazioni derivanti dall’analisi del comportamento dei visitatori che creano traffico su un determinato sito aziendale.

GDD: quali sono le principali fasi di sviluppo?

Non a caso dall’esperienza maturata dai migliori esperti del settore, i siti Web di maggiore successo implementano una strategia di crescita mirata a “piccoli passi”.

È possibile suddividere questo approccio metodologico GDD in tre fasi che di seguito andiamo ad analizzare.

  • Strategia;
  • Lancio;
  • Miglioramento continuo.

GDD Methodology

  1. Growth Driven Design: approccio strategico

Come accade per il web design tradizionale, l’approccio metodologico GDD inizia con la pianificazione strategica e procede con il fissare degli obiettivi o goal precisi di breve termine in modo tale da avere ben chiaro che cosa si vuole raggiungere nel medio-lungo periodo, oltre a poter identificare il target degli users.

Una volta definiti i goal a piccoli step è opportuno porre in atto un’analisi di tipo quantitativo che consenta il re-design del sito web in modo da capire come i cyber usesr trafficano sul web e interagiscono con lo stesso.

In questa fase è bene ricevere maggiori ed importanti feedback dall’audience in modo tale da mettere in evidenza i punti di debolezza: occorre capire quali opportunità è necessario cogliere per migliorare l’esperienza di ogni visitatore.

In questa fase di implementazione strategica, risulta essere importante capire:

  • la finalità per la quale gli utenti visitano il sito;
  • le modalità attraverso le quali raggiungono il sito;
  • in che modo il sito crea valore per il bacino di users.

Non meno importante è fare un brainstorming tra i diversi membri del team creativo da cui trarre una lista di punti considerati fondamentali per migliorare il sito.

Definire una strategia ad hoc richiede di focalizzare l’attenzione sugli aspetti che sono considerati più tecnici all’interno di un processo di web-design quali: attenzione ai contenuti testuali, esperienza dell’utente che traffica sul web, valutazione di quanto le prestazioni del sito siano linea con il raggiungimento di specifici obiettivi, possibilità di identificare gli obiettivi di miglioramento, etc…

Si ricorda che la fase di implementazione strategica alla base del Growth Driven Design richiede necessariamente un processo di ottimizzazione che valuti la possibilità di modificare, lungo la linea direzionale, gli elementi della lista per ridefinire le priorità di intervento e di correzione degli obiettivi in base al raggiungimento di specifici goal di breve termine.

  1. Lancio della versione del website

Il lancio del sito web “ridisegnato” consente di migliorarlo e di renderlo più performante in un’ottica combinata e sinergica di snellimento (lean) e di flessibilità.

Questa fase è sicuramente quella preparatoria al miglioramento per “piccoli step” (kaizen o miglioramento continuo): è importante valutare come ogni cambiamento che si va a mettere in atto possa o meno creare valore aggiunto per il bacino d’utenza.

È importante prevedere delle fasi di test in modo tale da valutarne l’impatto sulle prestazioni del website mediante identificazione di metriche di misurazione.

Una volta implementati i cambiamenti necessari al kaizen è necessario definire un periodo di check e di monitoraggio continuo dei dati.

  1. Miglioramento continuo o Kaizen

Scegliendo un approccio di tipo graduale e non “a grandi balzi”, si ha la possibilità di lavorare al proprio sito quotidianamente e costantemente, in modo da rispondere ai continui cambiamenti di esigenze che provengono sia dal mercato che dai vari user.

Grazie ad un approccio del genere, è possibile consentire al team di lavoro di disporre di un valido tool che migliori a 360 gradi l’esperienza degli utenti che visitano il sito e il conversion rate.

Il Growth Driven Design è l’approccio strategico ed innovativo vincente che meglio risponde alle esigenze di un mercato dinamico in continua evoluzione e soggetto a cambiamenti graduali.

Grazie all’apprendimento e al miglioramento continuo è possibile procedere con l’ottimizzazione del sito nel miglior modo possibile, rispondendo a specifici bisogni e necessità del target di destinazione, oltre che a stimolare la creatività del team di lavoro.

Contattaci – tramite il form qui sotto – per scoprire le nostre soluzioni.