L’importanza dei social media per i marketer B2B

Mai come oggi è davvero palese l’importanza dei social media per i marketer B2B.

Infatti, anche se molti di coloro che si occupano della vendita di prodotti ad un pubblico vasto tendono ad ignorare questa realtà, sarà davvero difficile trovare qualcuno che non abbia un account su Facebook o all’interno di un altro social network.

Per questo motivo, sia le aziende produttrici, sia quelle che si occupano di marketing B2B, dovrebbero cambiare quello che è il proprio approccio a questa materia, cercando di sfruttare tutte le potenzialità di tali strumenti per fare promozione.

Se ancora non siete convinti di quella che è L’importanza dei social media per i marketer B2B, provate a dare un’occhiata all’esempio che vi proponiamo di seguito.

L’importanza dei social media per i marketer B2B per una banca

Un esempio molto calzante di quella che può essere l’importanza dei social media per i marketer B2B è sicuramente legato alla Citibank americana.

Si potrebbe pensare che una banca non abbia bisogno di farsi pubblicità, eppure la Citibank ha una sua pagina Facebook nella quale non solo si occupa di pubblicare notizie e aggiornamenti, ma attraverso la quale riesce ad interagire splendidamente con il pubblico.

Per questo motivo ha più di un milione di follower ed ogni post vede quasi un milione di like dopo la pubblicazione.

La Citibank, e coloro che si occupano del marketing, hanno capito come sia importante riuscire a conquistare più clienti anche utilizzando strumenti moderni come i social network.

social media per i marketer B2B per una banca

L’importanza dei social media per i marketer B2B e le ragioni della scelta

Si è già potuto accennare, in modo generale, a quella che è l’mportanza dei social media per i marketer B2B. Tuttavia, ora sarà possibile sviscerare in modo ancora più approfondito quelle che sono le ragioni specifiche per le quali bisognerebbe utilizzare tali strumenti per fare marketing anche in realtà che non abbiano mai considerato tale forma di intervento.

Ecco, quindi, alcuni elementi sui quali riflettere:

  1. La Lead Generation

Una delle ragioni per le quali si può individuare l’importanza dei social media per i marketer B2B è sicuramente la lead generation.

È vero che spesso su social come Facebook non si troveranno i tipici clienti B2B, ma è anche necessario sottolineare come nella vasta gamma di siti presenti su internet ce ne possano essere alcuni sicuramente più adatti a tale scopo.

Un esempio è LinkedIn, un social più orientato al B2B in quanto viene utilizzato per ragioni che si legano al lavoro e allo sviluppo delle attività professionali di diverso tipo.

Sapendo che LinkedIn ha 467 milioni di utenti attivi si può ben capire come questo possa diventare una vera miniera d’oro dal punto di vista del marketing.

Si stima che solo nel 2011 i marketer siano stati in grado di generare 1,8 miliardi di leads solo utilizzando LinkedIn.

Questo rende questo social più efficace, con una percentuale del 300 percento, rispetto agli altri siti dello stesso tipo.

social media per i marketer B2B e le ragioni della scelta

  1. La creazione di contenuti

L’importanza dei social media per i marketer B2B si può valutare anche in base alla possibilità che questi social danno di acquisire nuove idee per la creazione di contenuti.

Un tempo, infatti, si utilizzavano tecniche differenti per acquisire nuovi contatti, ma oggi, sempre di più, si conosce l’importanza del content marketing.

Utilizzando un social sarà possibile sia visualizzare quelli che sono gli interessi degli utenti, sia prendere ispirazione per i propri post e per ciò che si potrebbe proporre a chi frequenti questi siti, in modo da “catturare” nuovi potenziali clienti.

Essenzialmente, quindi, Facebook, Twitter ed Instagram possono essere viste quali piattaforme di brainstorming da parte di chi si occupi di fare marketing.

Ad esempio, si potranno vedere degli esempi di domande e risposte di questo tipo:

  • Come fare per…
  • Per quale motivo….
  • Altre domande riferite ad argomenti vasti ma anche specifici;
  1. Fare link building

Si può notare l’importanza dei social media per i marketer B2B anche allo scopo di fare link building.

Infatti, tutti i contenuti che vengono condivisi all’interno di Facebook e Twitter possono portare le persone a visitare direttamente il sito internet dell’azienda che abbia pubblicato il link stesso.

Nel momento in cui, inoltre, quel contenuto dovesse essere condiviso, i visitatori potranno continuare ad aumentare.

Ovviamente, molti visitatori potranno usare i link pubblicati per scopi differenti da quelli che l’azienda si sarebbe originariamente figurata, ma ciò che importa è che i soggetti vadano a visitare il sito dell’azienda stessa e possano conoscere ciò che viene realizzato e quali siano le iniziative proposte dall’impresa.