Realtà aumentata nel retail: vantaggi e esempi efficaci

Motivi per cui la realtà aumentata nel retail può rivelarsi un successo

Che cosa si intende per realtà aumentata

Prima di vedere come funziona la “realtà aumentata nel retail” focalizziamoci sulla definizione di realtà aumentata. Man mano che le innovazioni investono ogni aspetto della vita quotidiana è inevitabile assistere all’approdo della tecnologia anche nel settore dello shopping attraverso sistemi come l’augmented reality o realtà aumentata (AR). La realtà aumentata, da non confondersi con la realtà virtuale o virtual reality (VR) consiste sostanzialmente nel potenziare l’esperienza del cliente in un negozio con contenuti multimediali aggiuntivi tramite il principio dell’overlay. In altre parole i dispositivi personali come smartphone e tablet inquadrano il prodotto, che viene riconosciuto dal sistema, ed il sistema a sua volta fornisce in sovrapposizione informazioni e dettagli non immediatamente riscontrabili ad un primo esame dell’oggetto.

La tecnica della realtà aumentata è stata adottata con successo da numerosi grandi brand, tra cui Burberry, Shiseido, Ikea, Sephora, The North Face, LEGO e Tesco. Il gigante della moda inglese Burberry, ad esempio, nel suo store londinese a Covent Garden ha offerto alle proprie clienti la possibilità di visualizzare un’anteprima grafica personalizzata – a seconda della tonalità della pelle – dei lucidalabbra e i rossetti in vendita.

realtà aumentata nel retail

I vantaggi della realtà aumentata nel retail: altri esempi vincenti

Sulla scia di Burberry, anche Sephora, brand specializzato nella vendita di profumi e make-up, ha deciso di lanciare un’app per visualizzare in anteprima la resa di alcuni dei prodotti in vendita. LEGO invece ha optato per lo smart packaging: il cliente posiziona il prodotto davanti ad un dispositivo e questo mostra il contenuto della confezione con i personaggi coinvolti in un piccolo sketch. Ma quali sono alla fine i reali vantaggi derivanti dall’adozione della realtà aumentata nel settore retail?

Innanzitutto si ha un maggiore coinvolgimento del cliente, ottenuto attraverso l’adozione di una via di mezzo tra il contatto fisico, tipico della vendita faccia a faccia, e lo shopping online, dove la relazione venditore-cliente viene quasi praticamente annullata. In secondo luogo è un modo per fidelizzare la clientela giovanile che, nata in un periodo di incredibile sviluppo tecnologico, tende a preferire i canali di vendita online rispetto a quelli fisici. Infine è uno dei metodi più efficaci per il rafforzamento del brand identity, perché permette al cliente di vivere esperienze memorabili e lo aiuta a compiere scelte oculate e che tengono conto delle sue preferenze.

Aspetti pratici della realtà aumentata nel retail

Passiamo ora a considerare invece quelli che sono gli aspetti pratici dell’utilizzo della realtà aumentata nel settore retail. Il primo evidente aspetto, che rappresenta al tempo stesso un vantaggio, è la visualizzazione in 3D dei prodotti con la possibilità da parte del cliente di apportare modifiche e di effettuare personalizzazioni in tempo reale. In questo modo l’utente è in grado di creare un prodotto perfettamente in linea con le proprie esigenze ed i propri gusti, andando a modificare ad esempio colore, forma o tessuto dell’oggetto scelto.

Una migliore visualizzazione dei prodotti prima dell’acquisto è anche un modo per aumentare le vendite: lasciare ampio spazio di azione al cliente infatti incrementa le probabilità di vendita del prodotto. E che dire delle strategie di marketing progettate e direttamente collegate all’utilizzo della realtà virtuale? L’augmented reality rappresenta una modalità ottimale per informare il cliente di sconti e promozioni in corso. Basti pensare alla mossa di marketing operata dal celebre marchio Hugo Boss in uno store di Londra, dove è stata data la possibilità ai clienti di mostrare le propria carta fedeltà ad uno schermo che visualizza interessanti opportunità di acquisto direttamente in store.

Nextre supporta sin da sempre i progressi tecnologici e prova ad attuarli nei programmi della clientela, così da permettere alle aziende di anticipare i competitor e fare un passo in avanti verso un’efficienza aziendale di primo ordine.

Contattaci senza impegno per scoprire le nostre soluzioni di realtà aumentata nel retail

Contattaci