Title Tag, il tuo biglietto da visita sui motori di ricerca – Guida SEO #2 Step

Eccoci al secondo appuntamento della nostra guida SEO!

Oggi parleremo dell’importanza di avere un title tag originale, preciso, coerente con il contenuto, ma soprattutto accattivante per il tuo pubblico.

Pensa a quando stai cercando su qualcosa su Google, una volta immessa la parola chiave nel tuo motore di ricerca, quali link andrai a cliccare? Immagino che la tua risposta sarà “il primo”, quello che ti sembra più coerente con la tua ricerca e/o quello più originale e che attira la tua attenzione. Per la prima risposta la soluzione è guida che stai leggendo, per le altre due il merito va ad un title tag ben fatto. Ecco il motivo per dedicare del tempo al titolo della tua pagina!

Titolo e title tag, che differenza c’è?

Domanda non banale. Il title tag è il titolo della pagina web che appare in alto a sinistra nel browser che utilizzi e che viene indicizzato nei motori di ricerca. In oltre è il link cliccabile che appare nei motori di ricerca. Per inserirlo è necessario aggiungere una stringa html all’interno della tua pagina manualmente o, a seconda del CMS che stai utilizzando, può essere inserito attraverso tool specifici (tipo quello di WordPress qui sotto)

wordpress seo title tag

Il titolo invece è quello che appare nel testo della tua pagina e che ne descrive il contenuto in modo originale e creativo. Title tag e titolo possono essere uguali o differire a seconda delle esigenze: il primo necessità di una maggiore ottimizzazione SEO, dev’essere chiaro e conciso, rischiando di risultare piatto e freddo; il secondo invece può essere più ironico ed eccentrico del title tag.

Qualche consiglio per un title tag di successo

Il title tag è una parte fondamentale nello sviluppo del tuo post. È il tuo biglietto da visita, ma anche l’esca che deve attirare l’occhio del tuo futuro lettore per portarlo a visitare la tua pagina. Ecco qualche suggerimento in merito da tenere in considerazione in generale:

  • La keyword, ricordati d’inserire sempre la keyword primaria nel tuo titolo, preferibilmente all’inizio della frase e seguita dal resto delle parole
  • Lunghezza, cerca di avere un titolo breve e diretto, che non superi i 50/60 caratteri, spazi compresi
  • Unicità, rendi unica ogni pagina del tuo sito ed ogni post, evitando di duplicare il title tag. Il rischio è quello d’influenzare negativamente il posizionamento delle pagine nei motori di ricerca
  • Sii originale, un titolo accattivante, ma coerente con l’argomento trattato, attirerà più facilemente il click rispetto ad un titolo standard ed omologato alle decine di risultati
  • Ricordati il brand, non dimenticare di aggiungere alla fine del tuo title tag il brand della tua azienda, ovviamente se esso non è già presente all’interno della tua keyword

Infine la regola più importante: scrivi un title tag per le persone.

title tag homepage nextre

Troppo spesso la ricerca dell’ottimizzazione SEO ad ogni costo, porta il copywriter a focalizzarsi su parametri tecnici che combacino con l’algoritmo di Google per migliorarne il posizionamento online, ma a discapito del contenuto e del lettore. E’ vero che il title tag dev’essere chiaro e conciso, ma, dalla tua esperienza, sarai più invogliato a cliccare un link freddo e ben ottimizzato o uno, comunque chiaro, che stimola la tua curiosità? Seo sì, ma non dimenticare mai che stai parlando a delle persone e non a degli algoritmi ;)

Nel prossimo appuntamento della nostra guida vedremo le meta description

 

Se vuoi approfondire i servizi legati alla nostra Consulenza Marketing

CONTATTACI