Categoria: IoT

Cos’è l’Internet of Things e perché è importante

Pensa a questa scena.

Ti avvicini al tuo frigorifero in cucina e questo, attraverso una spia, ti informa che stai esaurendo il latte.

Come è possibile?

Fino a poco tempo fa la funzione del frigorifero era semplicemente quella di contenerlo, mentre oggi, addirittura, può avvisarti quando sta per finire e darti il tempo di andare ad acquistarne un nuovo cartone.

Fantascienza?

No, questo è già il presente e si chiama Internet of Things.

Siamo di fronte a un cambiamento epocale che trasformerà molti aspetti delle nostre vite.

Se anche tu vuoi far parte di questa forte evoluzione, puoi richiedere una consulenza IoT e scoprire tutti i benefici a cui può portare.

Per farti capire meglio tutto il potenziale dell’Internet of Things, ti spieghiamo subito di cosa si tratta.

Cos’è l’Internet of Things

Con il termine Internet of Things si indica un insieme di nuove tecnologie basate sull’architettura microservizi in grado di collegare a internet dei dispositivi che, prima d’ora, non erano mai stati connessi.

Macchine che non sono mai state collegate in rete stanno quindi entrando a far parte del mondo online.

Lo scopo per cui è stato ideato questo processo è quello di far registrare alle macchine una serie di dati e informazioni che si andranno a tradurre in un’azione finale.

Internet è già entrato da molto tempo nelle nostre vite e ora viene esteso anche a oggetti reali, per questo si parla di “cose”.

Questi oggetti, grazie all’Internet of Things, sono in grado di entrare in contatto con la rete e trasferire le informazioni che hanno recepito.Potremmo definirli oggetti intelligenti.

Quali oggetti saranno interessati?

Tantissime apparecchiature che utilizziamo durante la nostra vita quotidiana.

Abbiamo citato l’esempio del frigorifero che annuncia quando sta per esaurire il latte. Oppure, pensiamo a dei sistemi di riscaldamento che capiscono se siamo in casa o meno e che, di conseguenza, si accendono e si spengono automaticamente.

Allo stesso modo, in un luogo pubblico può essere posto un dispositivo di rilevazione del traffico o del funzionamento dei servizi per i pedoni.

Arriveremo ad avere addirittura auto che si guidano da sole.

Ora capisci perché l’Internet of Things è destinato a cambiare il nostro mondo?

architettura microservizi

Architettura microservizi come base dell’Internet of Things

Qual è la base su cui viene costruito l’Internet of Things?

Oltre al dispositivo, ossia l’oggetto stesso, serve anche tutta una struttura composta da software, protocolli e la cosiddetta architettura microservizi.

Cosa intendiamo con architettura microservizi?

Una struttura composta da servizi ridotti e autonomi in grado di creare applicazioni che garantiscano un determinato funzionamento del sistema.

L’architettura microservizi è particolarmente apprezzata perché ogni servizio svolge una singola funzione e lo fa nel miglior modo possibile.

I pro e i contro di una forte digitalizzazione

Ti sarà ormai chiaro l’enorme impatto che l’Internet of Things porterà nella nostra vita quotidiana, semplificherà moltissimi processi e garantirà un maggior grado di efficienza negli ambiti in cui verrà applicato.

Sono state avanzate preoccupazioni dal punto di vista della sicurezza e della privacy dei dati personali.

Un dispositivo connesso è esposto al rischio di attacchi da parte di hacker.

Tuttavia, la tecnologia sta migliorando sempre di più per trovare una risposta a queste problematiche e permetterci di godere appieno delle nuove tecnologie che abbiamo a disposizione.

Un’architettura microservizi consente sicuramente di limitare e risolvere più rapidamente gli errori e le problematiche.

architettura microservizi

Conclusione

Si stima che nei prossimi anni il numero di dispositivi connessi salirà vertiginosamente.

Vuoi saperne di più su questa rivoluzione?

Richiedici maggiori informazioni compilando il form presente sulla pagina.

Il nostro team di esperti ti risponderà il prima possibile.