Big data analysis, lo strumento per rilanciare il proprio business

Esistono strumenti in grado di dare una mano notevole nella promozione di un’attività commerciale, come accade per la big data analysis.

Molti non sanno che cosa sia questo metodo, e in che cosa possa davvero essere utile, ed è per questo che tutti questi dettagli dovranno essere chiariti, in modo non solo da conoscere la big data anlysis, ma anche con l’obiettivo di utilizzarla concretamente.

Che cos’è la big data analysis

In breve, si può definire un progetto di big data analytics come quello volto a prendere in considerazione una grande mole di dati relativi ad un’impresa (ad esempio gli elementi legati alle vendite, ai profitti, ma anche al personale e così via), che verranno successivamente contestualizzati e “sviscerati” allo scopo di poter realizzare strategie successive di promozione di un’azienda o di una qualsiasi altra realtà aperta al mercato.

Quindi, i dati riferiti ad un’azienda, ad un determinato settore di mercato, potranno essere non solo raccolti, ma analizzati ed interpretati nel modo giusto attraverso i progetti di analytics che si potranno realizzare.

L’impostazione di un progetto per la big data analysis

Per impostare un progetto dedicato alla big data analysis saranno necessari alcuni passaggi.

Come prima cosa, bisognerà comprendere quali siano gli obiettivi che si vorranno raggiungere effettuando l’analisi, in modo da poter orientare in tal senso anche l’interpretazione dei dati che verranno presi in considerazione.

Ovviamente, poi bisognerà raccogliere i dati e passare alla loro successiva analisi, passaggio che sarà più complesso, ma anche molto più fruttuoso, di quanto si potrebbe pensare.

Le strade della big data analysis

Come si è potuto già comprendere l’analisi dei dati potrà avere obiettivi differenti, e si indica come, in generale, essa possa seguire alcune strade predeterminate.

Infatti, in molti casi la big data analysis viene utilizzata:

  • Per l’analisi dei rischi: questi possono essere legati alla gestione del denaro, oppure alla finanza in generale all’interno dell’azienda stessa;
  • Per monitorare le performance e la sicurezza: in questi casi ci si concentrerà sia su quella che è l’erogazione dei servizi nei confronti della clientela, sia sulla sicurezza dei rapporti interni ed esterni all’azienda stessa. Ad esempio, si potrà prendere in considerazione tutto il settore IT andando a valutare se esistano dei margini di rischio per la perdita di dati oppure l’intrusione di terzi nei database aziendali;
  • Per migliorare la customer satisfaction: in questi casi si farà riferimento a tutta quella che sarà l’esperienza dei clienti nel rapportarsi all’azienda. Inoltre, si potrà analizzare anche tutta la fase di produzione e di offerta dei prodotti.

big data analysis strumento

Big data analysis, gli elementi più importanti

Per realizzare un progetto di analisi dei dati che sia corretto, e anche funzionale, sarà fondamentale prendere in considerazione quelli che saranno gli elementi più importanti sui quali ci si dovrà concentrare.

Infatti, la big data analysis è cambiata nel tempo, e anche gli approcci a questa dovranno essere differenti rispetto al passato. Ecco perché in questo processo si dovranno valutare alcuni elementi essenziali:

  • La necessità di aggiornare le fonti dei dati: oggi non si fa più riferimento solo a quelli che possono essere i dati provenienti dal rapporto interno o esterno all’azienda determinato dalle fonti tradizionali (come i documenti, i sondaggi e così via), ma si dovranno considerare anche le nuove fonti di dati, come accade nel caso dei social network, delle applicazioni e così via;
  • La gestione dei dati: i dati dovranno essere spesso immagazzinati per lungo tempo prima di poter essere utilizzati, ma bisognerà ricordare come ogni tipo di dato potrebbe diventare importante. Quindi, ogni tipo di dato potrà essere considerato e archiviato. Inoltre, bisognerà sempre analizzare ogni dato nel suo contesto;
  • L’approccio all’analisi: nella big data analysis oggi bisognerà cercare anche di avere un approccio più scientifico ai dati. Si dovrà superare ogni considerazione ovvia, per andare ad approfondire il significato del singolo dato, ovviamente sempre nel suo contesto;
  • La collaborazione: nell’analisi dei dati non ci si dovrà limitare ad un settore dell’azienda. Tutti coloro che potrebbero essere interessati ai dati stessi, e che potrebbero arricchirli con le proprie considerazioni, dovranno diventare parti dell’analisi stessa.

big data analysis strumento

Perché la big data analysis può aiutare il business

A questo punto, ci si potrebbe chiedere per quale motivo la big data analysis potrebbe aiutare a costruire un business forte e solido.

Gli effetti positivi di questa analisi potranno essere sicuramente i seguenti:

  • L’analisi consente di aumentare i guadagni, limitando gli sprechi e rendendo l’azienda più efficiente;
  • Analizzare i dati consentirà anche di prevedere gli sviluppi di mercato;
  • La big data analysis può rendere molto più efficienti tantissime funzioni di management;
  • Grazie all’analisi dei dati sarà possibile anche migliorare le comunicazioni tra i differenti reparti aziendali.

Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
Come i Big Data possono migliorare le app mobile
È davvero possibile immaginare che i Big Data possano migliorare le app mobile? In che modo possono influenzarle?Con ben 4,77 miliardi di utenti...
aggiornato il
4 motivi per cui scegliere Big Data Hadoop
Nel corso degli ultimi 10 anni (nello specifico da qualche anno a questa parte), enormi società come Google, Yahoo!, Amazon e Facebook hanno...
postato il
vai al blog