Come sfruttare una distribuzione IoT vincente al massimo

Uno dei sistemi che anche le aziende che si occupano poco del marketing dovrebbero prendere in considerazione per rilanciare il proprio business sarebbe quello di una distribuzione IoT vincente.

Certo, lo stesso concetto di IoT, come quello di Big Data e Cloud quali elementi che saranno sempre più importanti nel futuro, può essere oscuro per molti, ma proprio per questo sarà necessario iniziare ad imparare di che cosa si tratti e per quale motivo tale settore di intervento sia oggi davvero essenziale.

Che cos’è una distribuzione IoT vincente?

Prima di comprendere le differenti strategie dedicate alla distribuzione IoT vincente sarà essenziale capire che cosa sia questo IoT.

L’acronimo IoT significa Internet of Things, o “internet delle cose/degli oggetti” e si riferisce proprio all’estensione dell’utilizzo della rete anche agli oggetti di uso quotidiano, o comunque ad oggetti di tipo tangibile.

Nella nostra epoca l’IoT è sempre più diffuso, e lo dimostrano strumenti come gli assistenti domestici, primo fra tutti il famoso Alexa.

Tuttavia, se i privati usano l’IoT con grande entusiasmo, sembra che le aziende non siano del medesimo avviso e tentino un po’ di resistere a questa evoluzione.

Per questo motivo sarà utile sapere come creare una distribuzione IoT vincente.

distribuzione IoT vincente

Arrivare ad avere una distribuzione IoT vincente

Ovviamente, si deve premettere come la creazione di una distribuzione IoT vincente non sia una cosa da poco e sia necessario un certo impegno per arrivare ad ottenere dei risultati.

Sarà necessario avere a disposizione sia gli strumenti tecnologici più adatti per aderire al sistema dell’Internet of Things, sia un personale che sia capace, ovviamente, di gestire e di impiegare correttamente gli strumenti e anche i software collegati ad essi.

I fattori essenziali, perciò, legati all’IoT saranno sicuramente quello tecnologico ma anche quello umano.

I passi da seguire per creare una distribuzione IoT vincente

Quindi, dopo aver compreso l’importanza di avere a disposizione alcuni elementi, sarà essenziale iniziare a valutare i passi da seguire per cominciare una distribuzione IoT vincente.

Come prima cosa, bisognerà valutare quali siano le risorse presenti nel proprio team e come impiegarle.

Infatti, qualora qualcuno dei vostri dipendenti o collaboratori avesse la possibilità di intervenire e di andare a creare un sistema in grado di non farvi rimanere indietro, allora sarà possibile utilizzare tali risorse.

Più che ingaggiare delle ulteriori persone sarà possibile iniziare con il “rieducare” coloro che siano già presenti, in modo che abbiano la possibilità di creare, successivamente, una distribuzione IoT vincente.

Un piccolo apprendistato sul tema potrà essere sufficiente, soprattutto perché spesso coloro che si dedicano all’IT dentro le aziende hanno una mente molto capace e veloce nell’apprendimento.

Successivamente, sarà necessario iniziare a progettare il proprio sistema di distribuzione IoT vincente. In questo senso, il progetto non dovrà per forza arrivare a minare immediatamente successi e ad ottenere dei premi.

Uno degli errori che molte aziende compiono è quello di fermarsi dopo il primo fallimento, soprattutto nel campo dell’informatica e della creazione di nuove risorse.

Invece, sarà possibile sempre imparare dai propri errori e dagli insuccessi, poiché questi potranno indicare la direzione da non prendere in un secondo momento.

Avere, invece, continuamente paura dell’insuccesso potrà bloccare anche l’azienda, e il team, più brillante.

Inoltre, sarà anche fondamentale avere pazienza. Anche una distribuzione IoT vincente e di alto grado potrà richiedere magari mesi, se non anni, per mostrare i primi risultati.

Essere impazienti non porterà da nessuna parte, soprattutto nel momento in cui vi sarete affidati a qualcuno che vi stia seguendo e che stia creando una collaborazione con il vostro team.

Come costruire realmente una distribuzione IoT vincente

A questo punto, dopo aver esaminato la parte puramente teorica, sarà necessario valutare anche come intervenire attraverso la pratica per la realizzazione di un progetto di distribuzione IoT vincente.

Uno dei consigli che gli esperti danno è quello di partire puramente dal problema per arrivare a trovare una soluzione.

Potreste chiedervi, nel vostro settore, che cosa manchi oppure di che cosa abbiano esplicitamente bisogno le persone.

Pensare che tutto sia stato creato e che non ci sia spazio più per nessuno è, anche in questo caso, un atteggiamento sbagliato.

Inoltre, l’Internet of Things consente sia di approcciare diversi elementi da punti di vista differenziati, sia di trovare soluzioni geniali a problemi che, magari, sono già stati risolti, ma non nel modo preferito dal potenziale cliente.

Successivamente, si dovrà procedere a piccoli passi: si valuteranno le competenze necessarie anche solo per realizzare un progetto di questo tipo, si daranno gli incarichi e sarà possibile cominciare, in un momento successivo, a creare qualcosa.

Passo dopo passo sarete sicuramente capaci di arrivare a creare una distribuzione IoT vincente, come accade per Nextre, un gruppo che ha già implementato l’utilizzo dell’Internet of Things e che si occupa anche di realizzare consulenze e di offrire servizi di questo tipo alle aziende che ne abbiano bisogno.