Java EE alla Eclipse Foundation: ecco cosa cambia

Qualche curiosità per gli addetti del settore che vogliono tenersi al passo con le novità

Prima di analizzare la cessione di Java EE alla Eclipse Foundation, spieghiamo la definizione di Java EE ai neofiti. Come molti sapranno, Java EE è una computing platform creata per lo sviluppo di software enterprise, ovvero applicazioni per la creazione di network e web services. Questa piattaforma utilizza il sistema Java object-oriented e permette agli sviluppatori di lavorare con programmi di mapping object-relational. In altri termini, si tratta di un sistema essenziale per chi ha a che fare con architetture distribuite e servizi per il web in genere.

Quando, non molto tempo fa, si è diffusa la notizia che la casa madre Oracle avesse intenzione di cedere Java EE ad un altro partner commerciale, gli addetti informatici di diverse aziende hanno temuto il peggio: come sarebbe cambiato il lavoro per chi ha a che fare ogni giorno con questo tipo di software? Per fortuna, i cambiamenti previsti con la cessione ad Eclipse Foundation sembrano rassicurare gli addetti ai lavori e lasciano ben sperare per un futuro, se possibile, ancora più brillante. Scopriamo insieme le novità.

Un annuncio che non desta scalpore

Il passaggio di Java EE alla Eclipse Foundation, in realtà, non sorprende: Oracle aveva già dimostrato il proprio interesse per la cessione del controllo dello standard in questione e la propria volontà di volersi dedicare con più cura ad altri progetti. Dopo la pubblicazione delle sorgenti di Java EE su GiftHub, gli appassionati che stavano seguendo la vicenda dell’azienda avevano già intuito che la soluzione fosse vicina e che il comunicato ufficiale sarebbe arrivato di lì a poco. Al momento della comunicazione ufficiale del passaggio di Java EE alla Eclipse Foundation, gli informatici hanno tirato un sospiro di sollievo e hanno atteso pazientemente ulteriori dettagli che non sono tardati ad arrivare.

Java EE alla Eclipse Foundation

La cessione di Java EE alla Eclipse Foundation, infatti, porterà ad un cambio di nome (non ancora definito ma in fase di elaborazione) ma sembra che non ci saranno modifiche riguardanti la compatibilità con i software esistenti. Anche alcune tecnologie riguardanti Java EE verranno cedute ad Eclipse Foundation, prima tra tutte GlassFish, ma sembra che non ci saranno modifiche a proposito di licenze o di autorizzazioni per l’utilizzo dei programmi.

Ciò che ci si attende è un’evoluzione in tempi rapidi della Enterprise Edition di Java, già attesa dagli addetti ai lavori, e una maggiore capacità di comunicazione tra sviluppatori e utenti, che potrebbe portare ad un prodotto più facilmente gestibile e che possa adattarsi alle esigenze di mercato presenti e future.

Una bella sfida per i nuovi proprietari di Java EE, quindi, che lascia ben sperare i vecchi utilizzatori di questi sistemi e che potrebbe invogliare nuove fasce di mercato ad avvicinarsi a questa realtà. Molto resta ancora da fare ma le premesse sembrano accattivanti.

Java EE alla Eclipse Foundation: Un ultimo consiglio per chi opera nel settore

L’obiettivo dei partner commerciali coinvolti nella cessione di Java EE alla Eclipse Foundation, quindi, sembra essere quello di mantenere l’idea di base dell’azienda produttrice, ovvero ampliare la piattaforma e renderla ancor più efficiente. Sarebbe proprio questa la motivazione che ha portato alla vendita di Java EE e che giustifica un cambiamento simile. In particolare, il passaggio a Eclipse Foundation sembra indicare una possibile evoluzione verso l’integrazione di Cloud: se è vero che i sistemi hanno fatto di questo tipo di archiviazione un passaggio fondamentale per il loro successo, è anche vero che Java EE necessita di un aggiornamento radicale che semplificherebbe il lavoro di molti informatici. Tutto ciò che si può fare è attendere e sperare che eventuali modifiche avvengano in tempi rapidi e senza mostrare troppe difficoltà per produttori e consumatori.

Con il passaggio di Java EE alla Eclipse Foundation i nostri programmatori potrebbero testare nuovi orizzonti in termini di sviluppo. Contattaci per scoprire le nostre soluzioni di sviluppo

Soluzioni Java