JDK 8 e il superamento dei vecchi schemi

Il 2018 sarà l’anno nel quale ci saranno delle modifiche sostanziali nel mondo dello sviluppo in Java, a partire dall’utilizzo di JDK 8 sino all’introduzione della nuova piattaforma.

Infatti, così com’è stato annunciato lo scorso anno, ci si sposterà da quella che era una release che si basava sul rilascio di componenti differenti in modo sequenziale, alla presenza di release che si baseranno sul tempo, e anche sul trascorrere del tempo stesso.

Vediamo, quindi, che cosa cambierà per gli sviluppatori e per tutti coloro che utilizzino Java per il proprio lavoro, ad esempio per realizzare applicazioni Java.

 

JDK 8 e l’arrivo di JDK 10

Sembra che JDK 8 sarà superato e che nel mese di marzo sia prevista l’uscita di JDK 10. Alcuni elementi, come il JSR, sono già stati diffusi e sono anche già stati recensiti dagli esperti del settore, ma per la release finale sarà proprio necessario attendere la primavera.

Negli ultimi 22 anni in molti si sono abituati ad utilizzare Java per le sue caratteristiche peculiari, che erano sicuramente le seguenti:

  • Stabilità

Le release di Java non davano nulla per scontato e, soprattutto, la casa produttrice ha sempre cercato di mantenere stabili i sistemi che andavano ad usare le sue tecnologie per un lungo periodo.

Ad esempio, prima dell’uscita di JDK 8 il suo “predecessore”, JDK 7, ha visto una successione di update che si sono susseguiti per ben 13 mesi.

  • Sicurezza

Una delle priorità di OpenJDK e del team collegato ad esso è sempre stata la sicurezza. Proprio per questo, nel corso degli anni, si è notata la presenza di moltissimi aggiornamenti del sistema, grazie ai quali è sempre stato possibile mantenere il programma al passo coi tempi.

  • Gratuità

JDK 8, e anche tutte le versioni precedenti di Java, hanno posto come obiettivo quello della gratuità nel download e nell’utilizzo delle componenti.

JDK 8 e i nuovi cambiamenti

Le caratteristiche sopra elencate potrebbero portare a pensare che anche a seguito delle nuove release del programma nulla cambierà.

In realtà, in alcuni casi, sarà meglio ripensare alla migrazione delle vostre applicazioni e dei programmi che avrete sviluppato verso la nuova release di Java.

Questo, in primo luogo, per il nuovo sistema di aggiornamenti basati più sul tempo che sulla sostanza del programma.

I troppi aggiornamenti potrebbero, in particolare, essere difficili da sostenere in alcuni casi, per alcune app e per programmi che usino Java in modo integrato.

Ad esempio JDK 8 era stato rilasciato in modo da essere “a posto” per sei mesi, ma questo potrebbe non essere più vero per le nuove versioni.

Per questo potrebbe essere necessario scegliere tra le caratteristiche che vi abbiamo precedentemente elencato: potrete sempre avere un sistema stabile e sicuro, ma potrebbe non essere più gratuito, oppure se preferite la gratuità potrebbero esserci problemi a livello di stabilità.

jdk 8

Ad esempio, nel caso in cui siate preoccupati soprattutto per la sicurezza, ma non vogliate spendere del denaro, allora potreste essere obbligati a passare subito alla nuova versione di JDK. Tuttavia, non esistendo più gli overlap questo passaggio immediato potrebbe determinare problematiche per la stabilità del vostro programma.

Allo stesso modo, nel caso in cui siate più legati all’aspetto della stabilità, e non vogliate comunque pagare delle grosse cifre, potrete attendere la nuova release di JDK continuando ad utilizzare quella vecchia.

In questo senso, potreste avere problemi di sicurezza legati al fatto per il quale il vostro sistema non sarebbe stato aggiornato per molto tempo.

Infine, nel caso in cui siate interessati sia alla stabilità sia alla sicurezza, JDK potrebbe non essere più gratuito. Per andare a coprire quelle che potrebbero essere le lacune provenienti dalla vecchia versione di JDK 8 potreste essere obbligati ad avere un accordo commerciale differente rispetto a quello semplicemente gratuito.

Ecco perché, in alcuni casi, sarete obbligati a fare delle scelte e potreste decidere di rimanere con il vecchio sistema di JDK 8 fino almeno alla release del settembre del 2018.

A quel punto dovrete capire che cosa fare e quali tipi di aspetti privilegiare: se quelli tecnici, entrambi importanti, o quello economico, che potrebbe, però, creare delle pecche dal punto di vista strettamente tecnico.

 

JDK 8 e il nuovo Java, in conclusione

Sicuramente lo sviluppo del nuovo JDK è stata realizzata allo scopo di offrire al pubblico un prodotto migliore. Sarà possibile, infatti, avere accesso a nuove feature e a nuovi strumenti in modo più semplice e veloce.

Tuttavia, e questo è un dato di fatto, dopo moltissimi anni caratterizzati da un grosso supporto, ci si dovrà abituare ad avere un rapporto differente con Java.