I migliori tool per creare la giusta landing page per il tuo e-commerce

Quali sono gli strumenti migliori per creare pagine vincenti per il tuo sito di e-commerce?

Uno tra gli strumenti più utili per il tuo sito di e-commerce è sicuramente la landing page, tradotta in italiano “pagina di atterraggio”.

La landing page è una  vetrina che si apre nel momento in cui  il visitatore clicca su un annuncio pubblicitario o su uno dei link proposti dal motore di ricerca.

Lo scopo principale di una landing page è convertire i visitatori in clienti, ovvero ottenere nuovi lead.

Le landing page sono facili da trovare tramite i motori di ricerca ma anche grazie ai link presenti sui social network, in generale quando “atterri” su una landing page, vieni indirizzato verso la compilazione dei cosiddetti “moduli di contatto” o verso l’acquisto del prodotto.

Creare una landing page da zero richiede molte risorse, come ad esempio, l’aver acquisito capacità tecniche nello sviluppo di piattaforme web. Se non possiedi queste competenze sei obbligato ad assumere un professionista in grado di dare forma alle tue idee.

Qui sotto ti presentiamo alcuni strumenti gratuiti per creare landing page in autonomia:

Im Creator

IM Creator è uno strumento gratuito e reperibile in rete adatto a chi mastica un po’ di programmazione perché non è semplicissimo se non hai molta esperienza con la codifica. Uno tra i suoi punti di forza? Diverse opzioni per creare una landing page attraente per i  visitatori.

Lander

La prima piattaforma a pagamento sulla lista è Lander. Ha delle opzioni limitate e non offre un servizio eccezionale. Tuttavia, la sua interfaccia è:

  • Semplice;
  • Amichevole;
  • In linea con le pratiche correnti sulle pagine di destinazione;
  • Oltre all’integrazione con servizi complementari come Mailchimp per l’email marketing;
  • PayPal per i pagamenti online;
  • Chat online, come JivoChat.

Pur non avendo caratteristiche eccezionali, Lander è considerato uno dei servizi più solidi e semplici da utilizzare per coloro che non hanno familiarità con lo sviluppo web.

Uno tra gli aspetti positivi che Lander presenta è un periodo di prova di 14 giorni, successivamente il tool ha un costo base di $ 22 al mese per un massimo di 3.000 visitatori.

Landingi

Tra i punti di forza di Landingi:

  • È una delle opzioni a pagamento migliori in quanto offre diverse alternative in base al numero di visitatori;
  • Landingi consente di personalizzare dal primo momento la landing page che si prevede di adottare;
  • Fornisce inoltre strumenti per il test A/B, consentendo di testare diversi modelli e utilizzare quello con risultati migliori.

Tra i suoi punti di debolezza emerge una mancanza di integrazione con servizi complementari.

InstaPage

InstaPage è :

  • Uno dei servizi più facili da utilizzare per coloro che non hanno esperienza con la programmazione, per via di un editor drag and drop;
  • Offre inoltre l’integrazione con servizi come Google Analytics, un altro strumento indispensabile per il tuo e-commerce e i social network;
  • Il software ha più di 70 tipi di pagine diverse che consentono modifiche come cambi di colore;
  • Uno dei vantaggi è che questi modelli sono separati per categorie in base allo scopo della pagina di destinazione, ad esempio vendita o lead generation.

Punti di debolezza? E’ gratuito solo per le pagine che ricevono fino a 100 visitatori mensili. Dopodiché, il servizio consente un periodo di prova di 30 giorni, con addebito di $ 29 mensili in seguito.

WishPond

A differenza degli altri strumenti a pagamento menzionati sopra, WishPond ha:

  • Solo tre opzioni di abbonamento per i visitatori: il primo a $ 44, il secondo a $ 78 e infine un terzo a $ 129 al mese;
  • Alcune limitazioni, proprio come Lander, nonostante abbia più opzioni di modelli;
  • La possibilità di creare finestre pop-up che possono essere utilizzate in vari modi, ad esempio fornendo una finestra con moduli.

Unbounce

Uno degli strumenti più popolari per la creazione di pagine di destinazione, Unbounce:

  • È adatto anche a chi non ha familiarità con la creazione di pagine Web. Proprio come InstaPage, ha un menù laterale da cui puoi afferrare e trascinare gli elementi sullo schermo, disponendoli nel modo che preferisci;
  • Oltre ad avere alcune funzioni già mostrate in altri software di cui sopra, come la possibilità di eseguire test A/B, dispone anche di un design reattivo. Cioè, le pagine create attraverso di esso si adatteranno alle dimensioni dello schermo utilizzato per visitare la tua pagina, rendendola più compatibile con i dispositivi mobili.

Tuttavia, tra le sue debolezze resta il fatto che è uno dei più costosi: il piano più economico costa $ 49 al mese. D’altra parte, è possibile richiedere una prova gratuita di 30 giorni.

LeadPages

LeadPages è tra gli strumenti  più completi e competitivi al pari di Unbounce. Infatti:

  • Ha le stesse caratteristiche del concorrente, incluso un design responsive per i dispositivi mobili;
  • Consente la creazione di pop-up sulla pagina di destinazione e la possibilità di creare collegamenti diretti alla firma all’interno di un testo.

Onesies

Sebbene Onesies non sia una piattaforma di per sé, come per gli esempi mostrati sopra, alcuni temi WordPress possono essere utili per creare la tua landing page.

Tra le sue peculiarità:

  • L’utilizzo di questo strumento è tra i più semplici;
  • Consente di creare una pagina di destinazione in pochi minuti;
  • Lo strumento finisce per essere più limitato, ma offre un design responsive;
  • La sua composizione si concentra su solo quattro aree della pagina: introduzione, portfolio, chi siamo e la sezione contatti.

PageWiz

  • La sottoscrizione al suo piano di abbonamento comporta generalmente un costo di $ 29 mensili per un massimo di 5.000 visitatori;
  • PageWiz ha un acclamato team di supporto, che rende più facile l’uso dello strumento;
  • Consente il test A/B e l’integrazione illimitata con servizi complementari;
  • Un altro punto saliente sono il design e i modelli offerti da questa piattaforma, considerati più eleganti di altri servizi simili.

Kickoff Labs

  • Presenta opzioni di abbonamento gratuite o a pagamento;
  • Kickoff Labs offre circa 150 immagini di sfondo;
  • Integrazione con MailChimp e widget per Facebook e WordPress;
  • Come PageWiz, Kickoff Labs consente un numero illimitato di visitatori;
  • Ha la capacità di creare il numero di pagine di destinazione desiderato;
  • Infine, puoi aggiungere la pagina di destinazione al tuo dominio e connetterla a Google Analytics, ma l’aggiunta comporta un costo aggiuntivo oltre all’abbonamento.

LaunchRock

  • Si basa sulla creazione di pagine coming soon, come quelle utilizzate dall’industria dell’intrattenimento per mostrare i countdown;
  • LaunchRock è usato anche per creare pagine di destinazione;
  • Inoltre, è completamente gratuito, senza opzioni a pagamento.

LaunchRock tra i suoi punti deboli :

  • Richiede alcune conoscenze di programmazione per la costruzione della pagina;
  • Ha un’interfaccia più user friendly della prima voce dell’elenco Im Creator. Sebbene non sia il focus della pagina, consente integrazioni con Google Analytics e social network, una funzionalità che di solito si trova solo nei software a pagamento.

Template in CSS

Anche questa opzione non è uno strumento specifico, ma tra le caratteristiche:

  • I modelli in CSS possono aiutarti a creare una pagina di destinazione. Tra i template, evidenziamo Digy. Questo modello consente l’inclusione di un’immagine grande, effetti jQuery e font personalizzati. Il modello è anche responsive e si adatta a qualsiasi dimensione dello schermo. Tuttavia, è necessaria la competenza nella programmazione.

Hellobar

  • Non è uno strumento per la creazione di una pagina di destinazione, ma è un software complementare che può aiutare con la visualizzazione della pagina;
  • Puoi includere una barra nella parte superiore della pagina e un link;
  • Con Hellobar puoi installare la barra, scegliere il colore, creare un invito all’azione convincente e verrà creato un pulsante che collega alla pagina di destinazione;
  • Il servizio è gratuito e ha un plug-in per WordPress.

KlickPages

  • È un tool brasiliano che consente di creare pagine di destinazione;
  • KlickPages è ovviamente in lingua portoghese, così come il suo supporto;
  • Tra le sue funzionalità, include l’integrazione con WordPress e l’email marketing, il numero di pagine, i domini e i visitatori illimitati e la possibilità di esportare in HTML;
  • Il primo mese del piano costa R $ 1 e i mesi successivi costano R $ 197.

 


Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
Come creare una landing page perfetta nel 2018
Vi piacerebbe aumentare i vostri guadagni sfruttando alcuni trucchi che vi permetteranno di creare una landing page perfetta nel 2018? Per aiutarvi...
aggiornato il
Bootstrap 4: come funziona e principali novità
Come funziona Bootstrap 4 Bootstrap, un progetto open source, che nasce all'interno di Twitter, per realizzare interfacce grafiche per applicativi...
aggiornato il
vai al blog