Aggiornamento Microsoft Power BI Desktop: ecco cosa cambia

Cos’è la Microsoft Power BI Desktop?

Microsoft Power BI Desktop è il software di business analytics che sta semplificando la vita a molte aziende. Grazie a questo strumento, adesso, è molto più facile gestire dati e creare report chiari e intuitivi.

Uno degli aspetti più apprezzati di questo applicativo è il fatto che viene messo a disposizione degli utenti in maniera completamente gratuita. In più, Microsoft è continuamente al lavoro per rendere questo programma sempre più efficace e rispondente alle esigenze delle imprese.

Infatti, periodicamente, Microsoft Power BI Desktop si aggiorna con nuove funzionalità volte a migliorarne l’efficacia in ambito di analisi e condivisione dei dati. Andiamo a scoprire le novità del mese di novembre 2017.

Gli aggiornamenti di Microsoft Power Bi Desktop

L’obiettivo principale dei nuovi aggiornamenti è quello di rendere più veloce il processo di acquisizione delle informazioni utili, quando si parte da grandi moli di dati. Per raggiungere questo scopo, Microsoft Power BI Desktop si aggiorna introducendo nuove opzioni di gestione.

Le novità sulla funzione DirectQuery

La sezione maggiormente interessata dalle nuove funzionalità è DirectQuery. Questa opzione consente di connettersi a fonti esterne, come Azure SQL, SAP HANA o Amazon Redshift, e di elaborarne direttamente i dati, senza necessità di importazione. Ciò significa che grafici e statistiche si aggiornano automaticamente, se i dati variano nella fonte prescelta.

Come spiegano i responsabili di Microsoft sul blog dedicato a Power BI, l’utilizzo di DirectQuery si è rivelato, in alcuni casi, piuttosto insoddisfacente. Ciò accade, in particolare, quando si interagisce con fonti di dati molto estese o molto lente. In questi casi, è necessario attendere un po’ prima di ottenere le risposte desiderate.

Perciò, il nuovo aggiornamento di Microsoft Power BI Desktop fornisce all’utente nuove opzioni per la gestione delle funzionalità di DirectQuery.

microsoft Power BI Desktop si aggiorna
Microsoft Power BI Desktop si aggiorna anche nella dashboard

Come agire sui filtri di analisi dei dati

L’aggiornamento consente di limitare il numero di queries da indirizzare all’origine dei dati, al fine di facilitare la creazione dei report.

Per utilizzare questa nuova funzione, è sufficiente scegliere, dal menù Opzioni, la voce Query Reduction. In tal modo, è possibile apportare degli aggiustamenti per prevenire i rallentamenti nell’attività di elaborazione dati.

Ad esempio, è possibile disattivare la funzione di evidenziazione incrociata, che può causare rallentamenti se utilizzata su report di vaste dimensioni.

Inoltre, l’utente potrà decidere se e quando Power BI debba inviare interrogazioni alla fonte dei dati. Aggiungendo ai filtri l’apposito pulsante Applica, infatti, sarà possibile evitare l’invio di queries in background, alleggerendo il lavoro dell’intero sistema.

Le altre novità di Microsoft Power BI Desktop

Alcune piccole novità, inoltre, sono state introdotte per incrementare la capacità dei filtri del software. Ad esempio, è stato rimosso il limite massimo dei valori che i filtri possono mettere a confronto, in precedenza fissato a 500.

Anche l’impatto grafico dei report è stato perfezionato. Tra le visualizzazioni personalizzabili, infatti, è ora disponibile la Image Timeline, che mostra gli eventi in una sequenza orizzontale. L’utente ha la possibilità di scegliere su quali dati della timeline focalizzare l’analisi.

Personalizzazioni dei grafici esplicativi

Il nuovo grafico relativo al network aziendale offre un quadro riassuntivo della struttura organizzativa. Le foto di manager e dipendenti e l’indicazione delle loro relazioni reciproche a livello di mansioni e competenze regalano un’immagine dell’organigramma aziendale.

Tra le innovazioni più rilevanti, anche il nuovo Visualizzatore HTML, per modificare il format di dati e caratteri, e il nuovo aspetto dei diagrammi di Venn, nei quali risultano ora meglio evidenziati i dati in comune tra le varie categorie esaminate.

Contattaci per avere ulteriori informazioni riguardo la Microsoft Power BI

Contattaci


Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
La cura per il cancro si chiama Big Data?
Con i Big Data cureremo il cancro: meno esami e terapie inutili, ma digitalizzare non basta, occorre saper interpretare i dati clinici di ogni malato...
aggiornato il
Come i Big Data possono migliorare le app mobile
È davvero possibile immaginare che i Big Data possano migliorare le app mobile? In che modo possono influenzarle? Con ben 4,77 miliardi di utenti...
aggiornato il
4 motivi per cui scegliere Big Data Hadoop
Nel corso degli ultimi 10 anni (nello specifico da qualche anno a questa parte), enormi società come Google, Yahoo!, Amazon e Facebook hanno...
postato il
vai al blog