Consulenza SEO (Search Engine Optimization)

La “SEO”, Search Engine Optimization, è un termine utilizzato per indicare l’ottimizzazione a cui viene sottoposto un sito web al fine di migliorare il suo posizionamento nei motori di ricerca.

Realizzare un buon sito web per la propria azienda non è sufficiente ad attirare potenziali nuovi clienti, ma è necessario fare in modo che quest’ultimo compaia tra i primi risultati nei motori di ricerca per produrre risultati.

Globalmente, il 39% di tutto il traffico proviene dalla ricerca che viene effettuata su Google o gli altri motori più famosi: il 35% da risultati organici e il 4% da quelli a pagamento. Ciò significa che quasi l’80% degli utenti che utilizzano i motori di ricerca bypassano gli annunci per concentrarsi sui risultati di ricerca organici.

La ricerca organica è quindi la porta principale per il tuo sito. Quella porta può aprire qualsiasi pagina.

Una buona consulenza SEO deve quindi sviluppare una strategia in grado di portare il traffico giusto verso le pagine di destinazione in cui si verificano le conversioni.

Ovviamente la strategia SEO varia a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere.

richiedi informazioni

SEO per eCommerce

La SEO per gli eCommerce è diversa dalla SEO tradizionale?

Sì e no.

Abbiamo visto che la SEO (Search Engine Optimization) è quella strategia di web marketing in grado di migliorare la propria visibilità sui risultati di ricerca organici.

L’obiettivo della SEO è generare più traffico organico e automaticamente maggiori vendite per l’azienda.

Nello specifico del mondo eCommerce, si comporta allo stesso modo (concentrandosi sulle visite organiche) con i seguenti obiettivi:

  • Aumentare il traffico verso le pagine dei prodotti e il negozio online;
  • Costruire vendite organiche senza dover spendere soldi per ottenerle;
  • Creare una migliore consapevolezza del marchio e prodotti attraverso le parole chiave.

Alcuni si pongono una domanda del genere: “Le mie vendite vanno bene e molte persone mi trovano già organicamente. Perché ho bisogno di dedicare tempo e sforzi alla SEO per il mio eCommerce?”

Bene, è estremamente importante concentrarsi sulla SEO perché classifica le pagine dei tuoi prodotti e li posiziona “anche” nella prima pagina di Google.

Se raggiungi la terza o quarta pagina di Google, non genererai molto traffico o comunque non sfrutterai a pieno le potenzialità del tuo canale.

richiedi informazioni

Consulenza SEO: Copyright per siti web e eCommerce

Parte di una buona strategia di Search Engine Optimization comprende il SEO Copyright, che consiste nella realizzazione di testi in ottica SEO per rendere il sito web maggiormente fruibile dall’utente e dai motori di ricerca. Il SEO Copyright diventa fondamentale nel momento in cui il proprio sito web diventa vittima di due possibili eventualità:

  • pagine non posizionate, ovvero prive di parole chiave utili,
  • basso tempo di permanenza dell’utente sulla pagina, dovuto a scarso appeal grafico o alla mancanza di contenuti di qualità.

Nel redarre testi ottimizzati per siti web, il SEO Copyright si concentra soprattutto su un linguaggio semplice e alla portata di tutti gli utenti e sulla presenza di parole chiave per permettere a chi naviga di trovare con semplicità e rapidità i contenuti di suo interesse. Attraverso una strategia di “Keyword Research” viene scelta la parola chiave più idonea e in grado di raggiungere una vasta moltitudine di utenti interessanti al nostro prodotto. La seconda fase si concentra sul connubio tra “SEO Tecnica” & “User Experience” così da rendere un contenuto leggibile sia per la persona che andrà a leggerlo che adatto ai GoogleBots. L’ultima fase è quella rappresentata dalla segnalazione a Google del relativo contenuto attraverso una sitemap personalizzata per il motore di ricerca.

 

Nextre - Consulenza SEO

 

Strategie SEO On-page

Quando si parla di strategie Onpage si fa riferimento alle attività di intervento SEO sul materiale organico della pagina web, ovvero il codice, la struttura, la navigazione e gli stessi contenuti. La strategia Onpage è consigliabile nel momento in cui si vogliano ottenere risultati solidi nel medio-lungo periodo perché consente di aumentare la visibilità del proprio sito, diminuire o annullare la necessità di pianificazione periodica, intercettare e reindirizzare il traffico targettizzato e infine costruire una rete informativa comprendente siti terzi e social network.

Strategie SEO Off-Page

La SEO off-page include tutte le attività che si possono svolgere da e fuori il proprio sito web per raccogliere l’attenzione di un nuovo pubblico in modo così da migliorare il posizionamento sulla serp. Un sito web con contenuti di alta qualità e utilità è più probabile che abbia riferimenti (link) da altri siti web.

Alcune delle tecniche di promozione migliori per l’attività SEO off-page comprendono: “la creazione di una comunità nei social”, “Link Baiting”, “Social Bookmarking”, “Recensioni Aziendali”, “Annunci Pubblicitari”, “Comunicati Stampa”, “Social Shopping”, “Condivisione di Video, Foto e Immagini sui Forum e Pagine Social di Pertinenza”. Attraverso l’implementazione di queste strategie sarà possibile guidare il traffico verso il proprio sito web.

L’attività di consulenza SEO

Quando si parla di consulenza SEO si fa riferimento ad un servizio che ha come obiettivo quello di fornire informazioni e consigli al fine di migliorare il posizionamento di un sito Web sui motori di ricerca. Una volta raggiunte le prime posizioni in classifica i vantaggi saranno evidenti, soprattutto per quanto concerne il numero di visite al sito. A giovarne saranno, nella maggioranza dei casi, le vendite.

Il consulente SEO, per esercitare la sua attività, si avvale di diverse tecniche di analisi, affiancate da tecniche di ottimizzazione e promozione. Solo agendo in questo modo potrà favorire il posizionamento del sito con l’ausilio di specifiche parole chiave. Scalare la pagina dei risultati, la cosiddetta SERP (acronimo di Search Engine Result Page), di motori di ricerca come Google e Bing, rappresenta il modo migliore per dare visibilità ad un’attività aziendale.

Riassumendo quanto indicato nelle precedenti righe, gli obiettivi che si pone una consulenza SEO sono:

  • Migliorare il posizionamento sui motori di ricerca
  • Accrescere la visibilità di un sito attraverso l’aumento del traffico diretto
  • Incrementare le vendite di un e-shop

alcuni consulenti SEO impegnati nel loro lavoro

Modalità operative delle agenzie di consulenza

Il mercato propone ormai un numero elevato di operatori specializzati nella consulenza SEO. Nella maggior parte dei casi un’agenzia SEO è in grado di garantire risultati migliori rispetto a quelli ottenibili rivolgendosi ad un free-lance. Un team coordinato, infatti, ha maggiori probabilità di trasformare una campagna di marketing digitale in un’operazione di successo. Il solo fatto di porre a confronto diverse idee permette di arrivare a scegliere quella più indicata per il caso in oggetto.

Esercitare una consulenza SEO significa riuscire a proporre ad ogni cliente un progetto personalizzato. Questo vuol dire prendere in considerazione un grande numero di informazioni; così facendo sarà possibile comprendere come agire per raggiungere i risultati attesi dai clienti.

Normalmente, le consulenze SEO possono essere condotte secondo due modalità diverse, a seconda della realtà alla quale sono indirizzate. I progetti che partono da 0 richiedono un intervento diverso rispetto a quelli che mirano ad ottimizzare, e a promuovere, siti già operativi.

Attività SEO per la realizzazione di un sito

Nel caso in cui si trovi a dover costruire da zero un sito, un consulente deve inizialmente condurre un’analisi dal punto di vista SEO del mercato in cui l’azienda desidera entrare. In primo luogo è opportuno, infatti, comprendere appieno sia le dinamiche esistenti che le modalità adottate dagli operatori già presenti, cercando di ricavare informazioni sulle opportunità disponibili e sulle eventuali criticità.

A questo punto potrà iniziare la fase di ricerca delle parole chiave, seguita da uno studio avente ad oggetto i competitor. Questo servirà a capire i punti di forza e il modo in cui gli stessi competitor operano sul Web.

Il passo successivo sarà pianificare la struttura del sito da realizzare, che dovrà “brillare” agli occhi dei motori di ricerca. Per avere le idee chiare sul piano di lavoro l’agenzia di consulenza SEO dovrà tener conto sia del budget che delle specifiche esigenze del cliente.

L’elemento cardine di un sito è rappresentato dai contenuti. Infatti, una struttura non adeguatamente accompagnata da testi di qualità non riuscirà a dare valore al sito stesso. Di concerto con il cliente, un’agenzia cercherà di proporre contenuti originali e di qualità. Le campagne di promozione rappresentano l’ultimo passo da compiere. Grazie all’esperienza maturata, un consulente presenterà un piano per l’ottimizzazione off-site, che dovrà portare ad un aumento delle visite al portale di riferimento.

I nostri ragazzi si occupano della tua Consulenza SEO

L’ottimizzazione di siti già esistenti

Dopo aver esaminato l’operato delle agenzie SEO nei confronti di nuovi siti, esaminiamo come le stesse agiscano nei confronti di siti già esistenti. Le parole d’ordine, in questo caso, sono studio del mercato, esame dei competitor e selezione delle parole chiave. Avere una visione più ampia della realtà in cui il sito si trova ad operare è fondamentale.

Sul piano pratico, tutto partirà dall’analisi delle pagine che, fino a quel momento, sono riuscite a garantire più conversioni. Normalmente, sono le pagine che generano maggiore traffico a fornire i migliori risultati in termini di vendite. Non deve comunque essere sottovalutato il fatto che non sempre le pagine che possono contare su un numero elevato di visitatori riescono a tradurre tali visite in un volume maggiore di vendite, risultando meno utili al business aziendale.

Per quanto sia ben realizzato, è probabile che ogni sito evidenzi qualche criticità. Pertanto, è necessario agire per ottimizzarne la struttura. Oltre a correggere gli “errori” presenti, un’agenzia di consulenza ha la possibilità di aggiungere strumenti utili nel rendere la navigazione delle diverse pagine da parte degli utenti un’esperienza sempre più appagante.

Qui sotto la nostra Guida SEO per il 2018

consulenza SEO guida

Scaricala Gratis

L’importanza dei contenuti per la popolarità di un sito

Per quanto riguarda i contenuti già inseriti nelle diverse pagine, un’agenzia che operi con grande professionalità saprà suggerire cosa fare per migliorarli. Oltre ad agire direttamente sui testi, questo significa intervenire negli attributi “HTML”. Un sito, per assicurarsi un buon numero di visitatori, deve presentare aggiornamenti costanti, soprattutto a livello di contenuti. Solo pubblicandone di nuovi, gli utenti saranno invogliati a tornare a far visita al sito periodicamente.

Clienti ed esperti SEO hanno l’opportunità di pianificare un calendario editoriale da seguire per assicurare sempre contenuti freschi ed interessanti.

Nel caso di un sito già esistente, la promozione dovrà prevedere, oltre alla SEO, diverse attività, dal Social Media Marketing alla SEM. In particolare, la pubblicazione sui social richiede una grande professionalità in materia, che permetterà di adottare le strategie migliori.

Consulenza SEO nel 2018: cosa cambia

Con l’arrivo del nuovo anno, è lecito cercare nuove fonti e provare a capire come cambierà l’atteggiamento dell’utente medio che si muove sul web. Se è vero che l’utilizzo intelligente di internet ha portato molte aziende a migliorare la loro visibilità nello spazio virtuale e che non sono pochi coloro che stanno cercando di entrare in questa realtà, è anche vero che le tendenze sono in continuo mutamento e che bisogna adeguarsi alle nuove aspettative degli utenti. Scopriamo, allora, quali sono le novità e come sfruttarle al meglio.

Stando alle statistiche riportate da Jumpshot, compagnia californiana specializzata in ricerche sul web per aziende e specialisti SEO, sembrerebbe che gli utenti siano sempre più interessati a ricerche tramite video e immagini. Una novità che non sorprende, se si considera il peso che hanno assunto negli ultimi mesi piattaforme come Facebook e, soprattutto, Instagram per il social marketing. Ciò vuol dire che gli utenti smetteranno di leggere post e rubriche sui nostri siti? Ovviamente, no: vuol dire, però, che bisogna migliorare la comunicazione e puntare su strategie più incisive che possano trasmettere il nostro messaggio con poche parole ma ben studiate.

consulenza SEO - foto consulenti

L’importanza delle pagine AMP per la SEO

Le statistiche riportate da Jumpshot non sono le sole ad aver attirato l’attenzione degli specialisti SEO. Sempre secondo alcune ricerche svolte da specialisti del settore, infatti, sembra che la maggior parte degli utenti che cerca informazioni sul web sia interessata a trovare risultati immediati e chiari sin da subito, utilizzando come strumento non più il classico computer di casa ma uno smartphone o il tablet.

In altri termini, è diventato necessario creare delle pagine leggere che possano essere scaricate in fretta da dispositivi mobili e usate senza difficoltà. E’ proprio da questa idea che deriva la creazione delle AMP, ovvero le accelerated mobile pages, pagine da poter visualizzare su mobile senza che ciò richieda lunghe attese o snervanti tempi di caricamento. Anche in termini di contenuti SEO, questa notizia si rivela estremamente interessante. Immaginiamo di avere a che fare con utenti giovani che, magari, leggono i nostri post mentre si trovano sul tram o durante il tragitto che li porta a scuola o all’università: se vogliamo trovare una strategia di comunicazione efficace dobbiamo senza dubbio semplificare il nostro linguaggio e utilizzare periodi brevi che possano coinvolgere i lettori nel discorso, senza annoiarli.

Migliorare la SEO su mobile

Uno fra i più grandi cambiamenti adottati per migliorare la SEO è stato il lancio del “mobile-index first”. Questo cambiamento dà priorità all’interfaccia mobile. Chi non possiede un sito responsive subirà un deprezzamento per quanto riguarda il numero delle visite.

Per evitare ciò sarebbe opportuno creare dei siti che si adattano perfettamente ad ogni dispositivo mobile.

Google, inoltre, sta penalizzando i siti che presentano banner intrusivi e che interrompono la navigazione all’utente. Questi, quando visti da smartphone e tablet, risultano fastidiosi agli occhi dell’utente.

Come cambia la SEO con la ricerca vocale

All’idea di velocità e alla costante ricerca di rapidità da parte degli utenti si collega anche un altro strumento ormai indispensabile per chi utilizza internet: la ricerca vocale. Se le aziende fanno ormai a gara per trovare l’assistente vocale migliore per i loro prodotti, è anche vero che la sfida è ormai quella di trovare assistenti in grado di capire i bisogni degli utilizzatori e trovare soluzioni sì rapide, ma anche personalizzate. Per fare ciò, nascono assistenti ormai sempre più “umanizzati”, con cui poter comunicare come se si stesse parlando con un amico. Per chi si occupa di consulenza SEO, ciò si traduce nella necessità di usare keyword leggermente più lunghe e naturali, adatte a chi ha fatto della ricerca vocale lo strumento migliore per le proprie ricerche quotidiane, in ogni contesto o momento.

Google, nel 2016 aveva dichiarato che la ricerca vocale ha ricoperto il 20% delle ricerche totale. Di conseguenza, sarà opportuno considerare la ricerca vocale per migliorare la SEO nei prossimi anni

Questa percentuale tenderà ad aumentare nei prossimi anni, così come le vendite dei Digital Assistant (che Google sta continuamente promuovendo con la sua linea Google Home). Troveranno sempre più spazio i Featured Snippet (riquadri speciali in cima alla SERP che rispondono alle domande poste sulla SERP).

Come abbiamo detto anche precedentemente, occorre concentrarsi sulle parole chiave “long-tail” (soprattutto per quanto riguarda la ricerca vocale), non dimenticando di prestare attenzione al linguaggio parlato.

Una buona idea può esser quella di strutturare i contenuti con domande e risposte, in maniera che se una domanda viene scritta (o registrata) durante una ricerca, si ottiene una risposta immediata.

Utilizzare un protocollo di sicurezza per il proprio sito

La sicurezza di un sito web è un fattore da non trascurare quando si fa SEO. Un sito ben posizionato sui motori di ricerca diventa spesso una terra di conquista da parte di hacker e pirati informatici. Tantissime grandi aziende hanno subito diversi cyber-attack che hanno infettato i loro sistemi.

Diventa necessario adottare misure di sicurezza così da proteggere i dati e le informazioni dei clienti.

Uno fra i metodi migliori per controllare la sicurezza dei dati è ilprotocollo https. Partendo dal protocollo https si possono controllare tutti i dati presenti nei nostri siti web e proteggerli a dovere.

Consulenza SEO per le Intent Keywords ed i Linkless Mentions

Le cosiddette “Intent Keywords”, ovvero parole chiave intenzionali, esprimono un intento di acquisto, informazione o navigazione. Per questo motivo aiutano a migliorare la SEO in maniera notevole. Ad esempio, parole come “prezzi”, “vendita” o “acquisto”, verranno privilegiate da Google per quanto riguarda i siti e-commerce.

Ci sono inoltre i “linkless mentions” che aiutano a misurare la reputazione di un sito web. Questi riferimenti utilizzati da motori come Bing e Google, riescono a calcolare la reputazione attraverso brand specifici collegati alla pagina, senza che si abbia un link diretto.

Noi di Nextre Engineering riteniamo di rappresentare il partner ideale per le aziende che desiderano crescere rapidamente nel proprio mercato di riferimento. Forti di più di 15 anni d’esperienza nel campo della consulenza ICT, abbiamo messo a disposizione la nostra competenza in materia ad aziende operanti nei più disparati settori, cercando le migliori soluzioni in ambito SEO.

richiedi informazioni

Dal blog di Nextre
Articoli inerenti a Copywriting & SEO
Come usare Yoast SEO nel 2018
Yoast è tra i plugin più utilizzati per la SEO nel 2018.Chi si occupa di SEO non può non conoscere Yoast perché quando si sta realizzando un...
aggiornato il
vai al blog