Angular 5: le novità rispetto ad Angular 4

  • I miglioramenti per il Compiler

Con la nuova versione di Angular è stato migliorato il Compiler. In particolare, è stato aggiunto un supporto a livello della compilazione incrementale, soprattutto allo scopo di consentire dei rebuild più rapidi per l’applicazione.

I tempi di build potranno essere ridotti anche del 95% perché il nuovo compiler opererà come una sorta di Transform TypeScript.

  • I miglioramenti nel supporto

Con la nuova versione di Angular è stata migliorata quella che è la standardizzazione “cross browser” a livello di date, monete e numeri. In questo modo sarà possibile evitare la necessità del così detto polyfill i18n.

Inoltre, nella versione precedente, il framework prevedeva l’utilizzo della formattazione presente nel browser, mentre ora Angular utilizza una propria implementazione. In questo modo sarà sempre possibile fornire quello che sarà un supporto piuttosto ampio per qualsiasi tipo di localizzazione.

  • Miglioramenti a livello delle velocità delle Zone

Un altro tipo di miglioramento che è stato applicato alla nuova versione di Angular è quello riferito alla velocità delle Zone.

In particolare, è stato possibile prevedere un vero e proprio bypass per le zone. Lo scopo è quello di avere applicazioni ancora più veloci e performanti.

  • La sostituzione di ReflectiveInjector

Nella versione 5 di Angular si può notare anche la presenza di una sostituzione, in particolare ReflectiveInjector è stato sostituito con StaticInjector allo scopo, soprattutto, di ridurre quelle che sono le dimensioni dell’applicazione.

  • L’aggiunta del supporto per nomi multipli

Un’altra novità è caratterizzata dall’aggiunta del supporto dedicato ai nomi multipli, directives e components. Questa funzionalità si può definire molto utile soprattutto per le operazioni di migrazione di codice.

  • Inserimento della validazione dei form

Con questa nuova versione sarà possibile ottenere la validazione dei form in merito agli eventi onBlur e OnSubmit.

  • Il nuovo ciclo di vita per gli eventi del router

È stato aggiunto anche un nuovo ciclo di vita per gli eventi al router. Questo consente agli sviluppatori di poter tracciare l’intero ciclo. Tra i nuovi eventi sequenziali troviamo: GuardsCheckStart, ChildActivationStart, ActivationStart, GuardsCheckEnd, ResolveStart, ResolveEnd, ActivationEnd e ChildActivationEnd.

  • L’aggiunta di RxjS 5.5.2

Alla nuova versione di Angular è stato aggiunto anche l’utilizzo delle versioni 5.5.2 di RxJS con i relativi upgrade. Questo consentirà di utilizzare una nuova modalità di impiego proprio per RxJS che sarà chiamata lettable operators.