Come diminuire la percentuale di carrelli abbandonati su WooCommerce?

In questo articolo vogliamo illustrarvi alcune valide opzioni per evitare il fenomeno dei carrelli abbandonati su WooCommerce. Probabilmente siete a conoscenza delle sconcertanti statistiche secondo cui il 70 percento di tutti i carrelli utilizzati per gli acquisti online vengono abbandonati. Dati questi numeri è all’occhio di tutti che l’abbandono dei carrelli costituisce uno dei problemi più impellenti cui il vostro negozio online dovrà fare fronte.

Come mai i clienti abbandonano i carrelli che hanno egregiamente costruito su un negozio online? La risposta a questa domanda ci consentirebbe di ovviare al problema. Qui sotto trovate diverse ragioni per cui i clienti abbandonano un carrello.

Le dieci ragioni principali per cui i clienti abbandonano un carrello

  1. Costi extra troppo elevati (spedizione, tasse, tariffe);
  2. Il sito chiede agli utenti di creare un account e non dispone della registrazione immediata lato social;
  3. Processo di checkout troppo lungo e laborioso;
  4. Non è possibile calcolare immediatamente il costo totale dell’ordine;
  5. Il sito Web contiene errori ed è andato in crash;
  6. Il cliente non si fida di fornire al sito i dati della propria carta di credito;
  7. I tempi di consegna sono troppo lunghi;
  8. Le policy per i resi non sono soddisfacenti;
  9. Metodi di pagamento risicati e assenza di PayPal;
  10. La carta di credito è stata rifiutata.

Come si può vedere, ogni dettaglio ha la sua importanza per convincere le persone a decidere di fidarsi abbastanza di un negozio così da compiere un acquisto. Per esempio, il 59% dei consumatori dichiara di tenere conto del costo della spedizione quando decide se acquistare o meno un prodotto. Dato che abbiamo visto quali sono le ragioni per cui le persone abbandonano i carrelli della spesa su WooCommerce, vediamo come sia possibile abbassare il dato dei carrelli abbandonati.

6 opzioni per affrontare l’abbandono dei carrelli su WooCommerce

Opzione 1: Abandoned Cart Lite per WooCommerce (plugin gratuito)

Potete installare Abandoned Cart Lite per WooCommerce attraverso la vostra pagina admin (backend) di WordPress. Attivando questa estensione si aggiunge a WooCommerce un apposito sotto-menu intitolato “Abandoned Carts.”

Questo sotto-menu viene creato per prevenire il fenomeno dei carrelli abbandonati su WooCommerce.

Permette di avvisare gli utenti quando un carrello è stato abbandonato e ci invia anche una notifica via e-mail ogni volta che un carrello è stato recuperato con successo. Il plugin Abandoned Cart Lite comprende funzionalità di reporting dei carrelli abbandonati su WooCommerce secondo il prodotto oppure secondo l’ordine, comprensive dei totali sia per quanto riguarda gli abbandoni, sia per quanto riguarda i recuperi per prodotto.

Questo plugin, pur essendo gratuito, va configurato in modo perfetto perché una volta attivato può rallentare le performance dell’e-commerce per via del suo modo di scrivere dentro il database. Un sito lento avrà un impatto negativo sulle conversioni. Questo è un elemento che bisogna prendere in considerazione prima dell’installazione del plugin.

Un utilizzo più pratico del vostro sito aiuterà i clienti a non abbandonare il carrello su WooCommerce
Migliorare la user experience del vostro negozio online significa ridurre il fenomeno dei carrelli abbandonati su WooCommerce

Opzione 2: YITH Recover Abandoned Cart per WooCommerce (plugin gratuito)

La versione gratuita del plugin YITH Recover Abandoned Cart permette di inviare manualmente un’e-mail agli utenti loggati nel sito che abbandonano il carrello.

Attraverso le impostazioni della versione gratuita è possibile stabilire il lasso di tempo che deve passare prima che un carrello sia considerato abbandonato su WooCommerce.

La capacità di tener traccia dei carrelli abbandonati dei clienti non registrati è garantita solo nella versione premium.

Opzione 3: Abandoned Cart Pro per WooCommerce (il plugin costa $119 l’anno)

Questa è la versione commerciale completa di Abandoned Cart, plugin che abbiamo visto sopra nella sua versione lite. Il plugin è in vendita a $119 all’anno.

Un fattore da considerare prima dell’uso? Questo plugin utilizza WP-Cron per inviare le e-mail. Ciò significa che il vostro sito Web si comporterà come un server di posta elettronica, e dipenderà da WP-Cron (che può essere gestito dal vostro host). Questa non è sempre l’impostazione più valida… e se il vostro host disattiva WP-Cron automaticamente a ogni installazione di WordPress, questo plugin non è adatto a voi.

Il nostro consiglio è quello di effettuare un test sul vostro sito utilizzando la versione Lite e poi un upgrade alla versione Pro. Detto ciò, viene offerta una garanzia di 30 giorni.

La  nostra feature preferita è quella che permette di arrestare l’invio delle e-mail una volta che il cliente effettua un acquisto o utilizza un link di recupero del carrello.

Contattaci se volete sfruttarlo al meglio per il vostro e-commerce su WooCommerce.

Opzione 4: Follow-Ups per WooCommerce (il plugin costa $99/anno)

Follow-Ups per WooCommerce è una soluzione a pagamento, costa 99 dollari l’anno per ogni sito. È possibile acquistare la versione nello store online ufficiale di WooCommerce.

Follow.Ups per WooCommerce si integra benissimo con altri plugin di WooCommerce.

Per esempio, quando aggiungete Follow-Ups a un negozio online su cui gira WooCommerce Subscriptions, viene supportato l’invio di notifiche agli utenti quando la loro iscrizione sta per scadere, oppure una notifica sui pagamenti.

Opzione 5: Carthook – (la versione SaaS parte dai $600/anno)

Carthook è una soluzione Software as a Service (SaaS), il che significa che lavora fuori dal vostro server, e non avete bisogno di installare update ogni volta che si aggiunge una nuova funzionalità.

Le migliori soluzioni in materia di recupero del carrello sono incorporate in Carthook. I primi 30 giorni sono gratuiti e in base agli introiti recuperati in questi trenta giorni il software determina il piano tariffario più adatto a voi. I piani partono da $ 50 al mese fino a raggiungere $ 1000 recuperati ogni mese.

Carthook crea automaticamente campagne che prevedono l’invio di tre differenti e-mail per ogni ordine perso. Non ci sono limiti al numero di e-mail che potrete spedire ogni mese.

Per quanto riguarda la pianificazione delle e-mail con Carthook, è possibile scegliere da un elenco di intervalli.

Opzione 6: Jilt – (la versione SaaS parte da circa $600/anno)

Con Jilt, il recupero dei carrelli abbandonati su WooCommerce è garantito da un sistema che incorpora ottime best practice. Il costo mensile è determinato da quanti clienti sono stati convertiti da Jilt e non dalla quantità di e-mail inviate. In questo modo, potreste inviare 50 e-mail allo stesso cliente interessato senza costi aggiuntivi. Ma se si aggiungono più clienti, il costo sale.

I primi 25 MCE sono gratis e spendendo fino a 49 $ al mese si portano nel proprio negozio fino a 100 clienti interessati a perfezionare gli acquisti.

Per ottenere le massime conversioni, scriveteci compilando la form qui sotto e Nextre vi accompagnerà nella scelta delle migliori opzioni per risolvere definitivamente l’inconveniente dei carrelli abbandonati su WooCommerce! Ottime opzioni per chi desidera migliorare la performance del proprio negozio online.

 


Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
Quanto costa creare un sito Woocommerce?
Quanto costa creare un sito Woocommerce?Se stai valutando la realizzazione di un sito E-commerce e stai cercando informazioni utili per creare il...
aggiornato il
Perché WooCommerce è meglio di Shopify?
Una delle più grandi decisioni che i retailer devono prendere prima di inserire un negozio online riguarda la scelta della piattaforma e-commerce...
aggiornato il
vai al blog