Quanto è veloce il tuo sito web?

Questa è una domanda che dovresti porti tutti i giorni, o quasi. D’altronde, per gli utenti non esiste nulla di più frustrante di un sito web lento in cui le pagine non si caricano. 

Sai quale dovrebbe essere il tempo ottimale di caricamento di una pagina web? Dovrebbe essere di 3 secondi

Esatto, pochissimo tempo!

Pare che la maggior parte dei siti impieghi fino a 6 secondi ad aprirsi. Questa differenza di tempo può rappresentare un problema. Nel momento in cui i visitatori, trascorsi i 3 secondi, vedono ancora una pagina bianca, molto probabilmente torneranno indietro e visiteranno il sito di un competitor.

Per tua fortuna Google ha inventato degli appositi strumenti che aiutano i proprietari di siti a rispettare gli standard di velocità richiesti dal motore di ricerca. Lo strumento di cui non puoi fare a meno è Google PageSpeed

La nostra software house usa regolarmente questo strumento per i siti dei clienti e, data la sua immensa utilità, abbiamo deciso di condividerne con te il potenziale. 

Google PageSpeed: quali funzioni ha?

Google PageSpeed è uno strumento messo a disposizione dallo stesso motore di ricerca per eseguire dei test di velocità su siti e pagine web

In poche parole ti aiuta a capire quanto è veloce il caricamento delle tue pagine in questo preciso momento, oltre a fare molto altro. 

La funzione davvero rivoluzionaria di Google PageSpeed è quella di offrire dei test che si basano su best practice del settore. Questo ti permette di fare delle considerazioni sulla velocità del tuo sito sia per quanto riguarda il caricamento da mobile sia quello da desktop. Basandoti sui trend del settore puoi capire se il tuo sito è abbastanza veloce oppure se è troppo lento e cosa fare per aumentarne la velocità.

Nel momento in cui effettui un test sulla velocità di una pagina web inserendo l’URL, lo strumento ti restituisce un punteggio. Il dato indica se il tuo sito soddisfa o meno gli standard dell’algoritmo di Google. 

Attenzione, non è un fattore di ranking!

Ti dice solamente cosa funziona e cosa no all’interno del tuo sito e questo ovviamente ha un peso nel ranking, quindi nel posizionamento della pagina sul motore di ricerca. Per aiutarti, lo strumento ti indica quali sono gli ambiti da ottimizzare.

Google PageSpeed ti segnala anche eventuali bug e ti fornisce una serie di dati sull’esperienza utente basati su dei report di settore. Ovviamente, la pagina deve essere già online da un po’ di tempo se vuoi ottenere un buon numero di metriche. Se è troppo recente potresti non vedere ancora alcun dato. 

Come accedere a Google PageSpeed e consultare i dati

Finora abbiamo visto cos’è Google PageSpeed e a cosa serve. Ma come si accede a questo strumento per visualizzare tutti questi importantissimi dati sulla velocità del tuo sito?

Utilizzare Google PageSpeed è molto semplice: 

  • Apri la pagina ufficiale di PageSpeed Insight
  • Inserisci l’URL della pagina che vuoi analizzare nel box di ricerca; 
  • Clicca sul pulsante Analizza. 

Fatto questo ti troverai subito due possibilità: analizzare i dati per i dispositivi mobili oppure per la versione desktop

Le metriche che vedrai saranno le medesime in entrambi i casi ma, come vedrai, cambieranno i risultati in base alla versione che sceglierai di analizzare. 

Fin da subito il programma ti dirà se hai superato la valutazione dei segnali web essenziali.

Dopodiché segue un report dettagliato composto da diverse aree: 

  • Prestazioni: qui vedi il punteggio complessivo delle prestazioni calcolato sulla base delle metriche che leggi subito sotto (ti dà anche dei suggerimenti di opportunità come, ad esempio, la pubblicazione di immagini in formati più recenti o la riduzione di contenuti CSS); 
  • Accessibilità: fa una stima su quanto sia intuitiva la pagina per gli utenti; 
  • Best practice: ti fornisce altre indicazioni utili; 
  • SEO: valuta l’ottimizzazione per i motori di ricerca di base.

Fermiamoci un attimo su quest’ultima metrica e cerchiamo di approfondirla. La velocità del tuo sito ha moltissimo a che fare con la SEO.

Perché Google PageSpeed è importante per il tuo sito?

Se utilizzi il web per lavoro, forse saprai già che Google utilizza la velocità della pagina come segnale di classifica nella ricerca mobile, e non solo. Significa che il motore di ricerca utilizza la velocità della tua pagina web per attribuirgli un valore di ranking. 

I siti più veloci, quindi quelli più reattivi che forniscono in tempi rapidi agli utenti le informazioni di cui hanno bisogno, si aggiudicano le posizioni migliori tra i risultati di ricerca

Ciò significa che se il tuo sito è lento può essere anche penalizzato molto nelle classifiche di Google. La SEO, però, è composta da tantissimi fattori, potresti quindi aver lavorato molto bene con le parole chiave ma poi ottenere una notevole penalizzazione perché il tuo sito web è troppo lento. 

E sappi che Google utilizza la velocità come fattore di ranking già dal 2010. 

Già a quell’epoca Google dichiarò che la velocità era molto importante per l’azienda perché lo era in primis per gli utenti. E la politica di Google degli ultimi anni è stata sempre quella di favorire i siti e le pagine web più soddisfacenti per gli utenti, sia da un punto di vista del contenuto che di prestazioni.

Se ti stavi chiedendo a cosa serve Google PageSpedd, la risposta è proprio questa: ad aiutarti a migliorare le prestazioni del tuo sito per farti ottenere un punteggio di ranking maggiore e scalare così le classifiche dei risultati sul motore di ricerca. 

Come migliorare i propri punteggi PageSpeed

A questo punto, dati alla mano, è importante capire come riuscire a migliorare effettivamente le prestazioni del tuo sito web o di alcune pagine in particolare. 

È molto semplice: seguendo i suggerimenti di ottimizzazione che ti vengono dati dallo strumento stesso. 

All’interno delle metriche di Google PageSpeed ci sono già tutti gli input di cui hai bisogno. Questi possono riguardare il codice, le immagini, i reindirizzamenti, i bug e moltissimo altro ancora. 

Ecco qualche best practice per migliorare il tuo punteggio: 

  • Ottimizza le immagini: questo dovrebbe essere sempre fatto prima del caricamento perché più il file è pesante più tempo ci vorrà per caricarlo; 
  • Evita i reindirizzamenti: anche se il reindirizzamento richiede un secondo, è sempre meglio evitarlo; 
  • Sfrutta la cache: con la memoria cache la pagina non dovrà essere ricaricata da zero ogni volta che viene aperta, accorciando così le tempistiche; 
  • Riduci HTML, JavaScript e CSS: elimina tutto ciò che a livello di codice non è necessario;  
  • Lavora sul tempo di risposta del server: può essere influenzato da diversi fattori, se hai un sito WordPress la piattaforma stessa ti può aiutare in questo passaggio. 

Il succo del discorso è: creare delle pagine semplici, pulite, con elementi non troppo pesanti e che abbiano solo l’essenziale. 

Non ha senso infarcire una pagina web di cose che non servono se tanto alla fine gli utenti non sono nemmeno in grado di aprirla. Sarebbe stato tutto tempo sprecato. Il minimalismo è sempre la strada migliore. 

Conclusione

Google PageSpeed è uno strumento dal grande potenziale, ma non è semplice capire le metriche che ti fornisce e tantomeno realizzare le corrette strategie per migliorare le prestazioni del tuo sito web. 

Se hai creato le pagine in autonomia e queste sono lente perché non hai utilizzato la giusta compressione, non hai sfoltito il codice o tanto altro, è probabile che incontrerai diverse difficoltà anche nell’ottimizzazione

Se vuoi che il tuo sito sia davvero performante, però, dovresti affidarti a degli esperti del settore che abbiano la giusta esperienza e la strumentazione adatta per creare un sito pulito, chiaro e veloce. 

Questo ti farà ottenere molti più visitatori e aumenterà il numero di visite, ripagandoti dell’investimento fatto per l’ottimizzazione. 

Nextre Engineering è una software house composta da un centinaio di analisti. Abbiamo sviluppatori e analisti in grado di studiare a fondo lo stato attuale del tuo sito web e di perfezionarlo affinché soddisfi tutti gli standard richiesti da Google. 

Contattaci subito attraverso il modulo che trovi qui sotto per dare un’accelerata al tuo sito e conquistarti una marea di views. 

Categorie:

Richiedi informazioni

Compila i campi qui sotto per richiedere maggiori informazioni.
Un nostro esperto ti risponderà in breve tempo.