Perché l’e-Learning è importante per la formazione aziendale

E-Learning per le aziende B2B: come approcciarsi alla formazione online

L’industria del B2B (acronimo di Business To Business in riferimento allo scambio commerciale di prodotti o servizi tra aziende) oggi si trova ad affrontare una situazione critica per mancanze di capacità,  di conoscenze e di competenze di marketing (acquisite tramite e-learnig) delle figure facenti capo a questo settore.

Ciò significa che assumere esperti professionisti nel marketing B2B è molto difficile; così come formare figure specializzate in questo settore aziendale richiede l’impiego di una mole di lavoro non indifferente, e anche tempo per far crescere delle risorse preparate e in grado di gestire e organizzare un’azienda.

Ad esempio, organizzazioni B2B come Alibaba.com, DHgate.com, ExportHub.com, Globalsources.com o qualsiasi altro B2B, richiedono “mezzi efficienti” per una rapida e continua evoluzione delle capacità di marketing B2B e per garantire che i team di marketing siano in grado di aumentare il valore del business.

Uno di questi mezzi è l’eLearning.

Che cos’è  l’e-learning?

L’e-Learning consiste principalmente nella possibilità di apprendere (o approfondire) attraverso l’uso della tecnologia, consentendo alle aziende di distribuire su larga scala percorsi formativi personalizzati e ai suoi dipendenti di usufruire degli stessi costituendo delle vere e proprie comunità di apprendimento come mai prima d’ora.

Facendo una stima delle soluzioni esistenti sul mercato ci appare chiara, quindi, la possibilità di sfruttare al meglio tutte le opportunità che l’e-learning offre al giorno d’oggi.

La rivoluzione dell’e-Learning nel campo della formazione ha portato grandi cambiamenti sul piano dell’aggiornamento aziendale, e non solo.

L’e-Learning rappresenta un’alternativa efficace alla formazione tradizionale in presenza (con lezioni frontali) proponendo infatti una formazione technology based.

La seconda alternativa riuscirebbe infatti a coniugare aspetti sia dell’una che dell’altra permettendo di costruire percorsi formativi altamente efficaci.

Quali sono le caratteristiche principali dell’e-Learning?

Prima di tutto l’e-Learning viene definito dinamico e contiene “il contenuto giusto al momento giusto“. E-learning è sinonimo di aggiornamento continuo e di specializzazione, approfondimento.

Un corso online non potrà mai ospitare informazioni datate né conoscenze vaghe e superficiali, altrimenti se ne comprometterebbe totalmente l’efficacia, e lo strumento non verrebbe sfruttato per le potenzialità che offre.

Ciò significa che offrire e-Learning oggi significa fare riferimento a un esperto in materia, che attinga da fonti sicure e rilevanti, che si aggiorni di continuo, e che sia sempre pronto a rispondere alle domande degli utenti, dando soccorso tecnico immediato in caso di emergenza e malfunzionamenti (anche se non è facile offrire tutto ciò poiché i prodotti di qualità da questo punto di vista sono pochi).

L’e-learning, inoltre, opera in un contesto di immediatezza facendo buon uso della tecnologia dal momento che sia il contenuto sia la persona di riferimento (il tutor o il docente) sono presenti contemporaneamente.

Nella formazione tradizionale, invece, il momento di studio e il momento in cui si assiste alla lezione verbale sono spesso distinti e il materiale di riferimento viene letto e fatto proprio in seguito, specialmente nell’ambito universitario.

Tutti i partecipanti sono coinvolti in un percorso formativo che non esisterebbe a prescindere da una collaborazione tra pari  molto intensa; grazie ad essa sarà possibile far emergere molte conoscenze “tacite”, cioè non esplicitate, patrimonio delle persone che seguono lo stesso percorso e vengono coinvolte in attività e discussioni di gruppo.

Lo scopo primario dell’e-learning pare allora essere, da questo punto di vista, “mettere insieme risorse”, sia all’interno sia all’esterno di una stessa organizzazione: la condivisione di esperienze e la collaborazione per ottenere certi obiettivi favoriscono l’interscambio di informazioni rilevanti, talvolta ancor più rilevanti dei contenuti stessi del corso.

L’e-Learning come approccio individuale

Altra caratteristica fondamentale è l’altissima possibilità di personalizzazione del servizio e l’approccio individuale centrato sulle esigenze del singolo.

Non si tratta più di portare gli utenti verso la formazione, ma la formazione verso gli utenti.

Ogni utente deve essere in grado di scegliere le attività che più sono utili ai suoi obiettivi personali all’interno di un menu di opportunità formative che è pertinente al suo background, al suo lavoro e alle sue prospettive di carriera nel momento in cui accede alla formazione.

La stessa persona, pochi mesi più tardi, di fronte allo stesso programma, potrebbe necessitare di un percorso formativo diverso.

Infine, l’e-learning offre “eventi formativi” in molte modalità permettendo ad ogni utente di scegliere quella a lui più adatta in base al proprio stile di apprendimento.

L’atteggiamento di fondo è di libertà di scelta all’interno di un ambiente che offre svariate possibilità per apprendere gli stessi concetti.

Adesso sta all’utente scegliere.

Di conseguenza cambia totalmente la prospettiva dalla formazione tradizionale, in cui era il docente a stabilire il percorso da seguire.

Nell’e-learning non vi sono percorsi obbligati, vi sono “consigli” e “suggerimenti” che si limitano a dare un’idea di ciò che è possibile fare, senza limitare i movimenti dell’utente.

La libertà di scelta può essere un’arma a doppio taglio, però: non sempre avere molte possibilità porta a saper scegliere le migliori o le più adatte al proprio stile di apprendimento.

Per questo è fondamentale che l’e-learning preveda tra le figure coinvolte un esperto di formazione in grado di analizzare le esigenze del cliente e di studiare per lui un percorso ad hoc.

Il personale competente è un organo essenziale per l’equazione del successo; e i dipendenti esperti nel loro lavoro genereranno migliori risultati e si sentiranno più soddisfatti del loro percorso professionale.

Perché le aziende dovrebber approcciarsi all'e-learning?

Quali sono gli aspetti dell’e-learning che lo rendono valido?

Riassumiamoli in dieci punti chiave. Cosa fa l’e-Learning?

  1. Offre un’ampia gamma di percorsi per acquisire technical e business skills in ambito aziendale, ma anche conoscenze specifiche in ambito scolastico e soprattutto universitario;
  2. Presuppone che l’utenza adulta cui si rivolge sia in grado di affrontare situazioni di problem-solving;
  3. Presenta situazioni reali o simulazioni plausibili che coinvolgono l’utente e lo stimolano all’interazione;
  4. Propone test iniziali e finali che diano realmente un quadro del percorso da intraprendere, delle lacune da colmare e dei risultati raggiunti;
  5. Offre un supporto concreto e informale, sia sotto forma di istruzioni generali e specifiche, sia sotto forma di supporto emotivo lungo il percorso formativo, da parte di un tutor o di un docente;
  6. Stimola gli utenti a collaborare per fornirsi aiuto reciproco nella soluzione dei problemi proposti;
  7. Tiene traccia dei percorsi dell’utente e dei risultati ottenuti nei momenti di valutazione, oltre che del suo livello di soddisfazione in progress;
  8. Consente di creare percorsi personalizzati sulle esigenze e gli obiettivi specifici del singolo utente;
  9. Permette di avere accesso a link aggiornati di continuo ad articoli e siti interessanti per la comunità di riferimento;
  10. Offre una varietà di contenuti e di modalità di accesso ad essi che risponde ai diversi stili di apprendimento dell’utenza;

Esaminiamo adesso tutti i metodi innovativi ed efficaci che ampliano i vantaggi dell’e-learning.

Formazione con microlearning

Art Kohn, un famoso professore, scrittore e consulente, scrive nel suo libro “Brain Science: The Forgetting Curve”, una situazione che è vissuta dalla maggior parte degli impiegati al lavoro.

Dopo aver ricevuto tutti i tipi di formazione, valutazione e prestazioni eccellenti, i dipendenti tornano al loro lavoro solo per rendersi conto di aver dimenticato la maggior parte di ciò che è stato loro insegnato durante il processo di formazione.

Kohn afferma che durante la fase iniziale della formazione, la maggior parte dei partecipanti che prendono la pratica dimentica la metà delle informazioni fornite a loro.

Questa razione si espande al 70% in 24 ore e quasi al 90% durante la prima settimana.

La gamification per fare un percorso chiaro

Se ti viene data la possibilità di giocare o andare al lavoro, probabilmente sceglierai di giocare piuttosto che andare  a lavorare. E oggi i giochi sono considerati la piattaforma più significativa per l’intrattenimento, rivolti a persone di tutte le età.

“Gamification” ha associato un nuovo metodo di coinvolgimento alle piattaforme di LMS, utile per le persone nell’ambiente professionale.

Cisco (azienda multinazionale specializzata nella fornitura di apparati di networking) ha investito molto in un programma di formazione sui social media per i suoi dipendenti e appaltatori nel 2014.

Il programma consisteva in 47 corsi, che erano in gran numero per i partecipanti.

La maggior parte dei partecipanti tuttavia non sapeva da dove cominciare, pertanto l’organizzazione pianificò una tecnica di “gamificazione” aumentando i livelli della certificazione.

Pianificarono tre livelli principali: stratega, specialista e maestro, insieme a ulteriori quattro sottolivelli.

Le persone che lavorano in team vennero formate per sostenere una sana competizione e questo ha motivato i partecipanti e ha mostrato loro un modo per concludere la competizione in modo sano.

Da quando è stata adottata la gamification, quasi 13.000 corsi sono stati completati da 650 dipendenti del Cisco ottenendo una certificazione.

LMS (Learning Management System): collegamento co-working

Quando hai la responsabilità di allenarti e raggiungere obiettivi professionali, il sistema chiamato co-working diventa certamente il più utile.

Collaborare con un esperto, dunque, è la scelta giusta per una formazione aziendale completa.

L’amministratore delegato della trascrizione, Peter Trebek, crede in una teoria di differenziazione dei nuovi rappresentanti di vendita rispetto a quelli vecchi.

Spiega Trebek:

È probabile che il veterano abbia già fatto le stesse domande che ha il nuovo dipendente e credo anche che possa rispondere rapidamente con l’esperienza della vita reale.”

Questo sistema viaggia nel mondo digitale con LMS (Learning Management System) che promuove funzionalità di coaching, comunicazione e mentoring.

La maggior parte delle organizzazioni raggruppa i dipendenti insieme attraverso il reparto, le sessioni di formazione, rendendo il team e attraverso un flusso di comunicazione inarrestabile.

I lavoratori assunti di recente nell’organizzazione si sentiranno sicuri di ricevere tutta l’assistenza in futuro fornendo al tempo stesso esperienza e conoscenza dei clienti esistenti.

Perché, dunque, l’e-Learning è così importante?

Anche se molti vorrebbero avere una sessione di formazione face to face con tutti i potenziali clienti, in realtà realizzarlo è praticamente impossibile.

Per formare tutti i potenziali impiegati o clienti di un’azienda interessati a uno specifico progetto è possibile  tuttavia sviluppare e attuare un programma di “e-Learning inclusivo” per migliorare la fiducia dei clienti. Così non dovresti preoccuparti di incontrarli.

Una valutazione eLearning personalizzata sviluppata per i clienti B2B ha tantissimi vantaggi.

Stabilendo un’esperienza segregata, informativa e reciproca, i clienti sapranno come utilizzare il tuo prodotto o servizio in modo efficiente, consentendo di ridurre il costo del supporto per te, fornendo soddisfazione ai clienti e riducendo la frustrazione tra i clienti.

L’e-Learning apre nuove opportunità

Lo sviluppo dell’e-learning ha fornito nuove opportunità nel settore commerciale ed educativo.

Gli strumenti e i metodi richiesti sono in abbondanza e possono essere personalizzati in base alle esigenze e ai requisiti per le persone di tutte le età.

Migliorano il modo in cui apprendiamo, insegniamo e forniamo molte opportunità di lavoro per le persone che non ne hanno.

È quindi una struttura che migliora le nostre vite attraverso la tecnologia.

Man mano che l’eLearning inizia ad avere più popolarità, più organizzazioni anticiperanno l’e-Learning e questo sarà un momento emozionante per tutti.

Applicazioni di eLearning

L’International Journal of Advanced Corporate Learning ha recentemente pubblicato un rapporto in cui si afferma che la gamification attraverso l’eLearning è stata considerata il metodo più efficiente per creare un’esperienza del cliente nel B2B.

Gli utenti hanno l’autorità di guadagnare badge e sbloccare risultati durante il processo di formazione.

Il contenuto fornito loro durante il processo di formazione è stato intrigante in quanto ha permesso di soddisfare i clienti in modo sano.

Il rapporto suggeriva anche che il contenuto testuale non era molto efficace rispetto al multimediale.

Esiste la possibilità che la maggior parte delle organizzazioni abbia già sviluppato video e grafici di valutazione, pertanto, stabilire un’esperienza di formazione su misura utilizzando risorse limitate farà miracoli per te e per l’organizzazione.

Il risultato per l’e-Learning B2B

Attraverso la formazione e-Learning, dunque, i clienti saranno in grado di:

  1. creare un team di marketing efficiente nel B2B.
  2. portare il processo di apprendimento a un livello completamente nuovo nel marketing B2B;
  3. facilitare l’adattamento da B2C a B2B dai risultati ottimali dopo le sessioni di formazione attraverso l’e-Learning, ottenendo il massimo valore dall’investimento.