Java o Kotlin per creare un app Android?

Bisogna usare Java o Kotlin per creare un app Android?

Con questo articolo proveremo a dare una risposta a questa domanda.

Nel mondo dello sviluppo di app per Android, Java ha dovuto lottare molto per affermarsi fino a quando, il 17 maggio 2017 si è aperta una sorta di rivalità.

Proprio in quel giorno infatti, durante la Conferenza degli sviluppatori di Google I / O 2017 è stato svelato ufficialmente Kotlin, il nuovo linguaggio di programmazione ufficiale scelto da Google e ottima per la piattaforma mobile Android.

java o kotlin - logo KotlinChe cos’è Kotlin?

Kotlin è un linguaggio di programmazione introdotto da JetBrains nel 2011, ma che in un certo senso si è affermato solo nel 2017 con l’annuncio alla conferenza degli sviluppatori di Google.

Improvvisamente infatti questo nuovo linguaggio di programmazione si è ritrovato ad essere il preferito di Google e di organizzazioni come Uber, Evernote, Coursera e Pinterest.

Ancora oggi non diminuisce il tasso di adozione di Kotlin visto che le imprese continuano ad apprezzarlo.

Il motivo di tale preferenza potrebbe essere legata ai vantaggi di questo linguaggio di programmazione come la stabilità della sua architettura e la sua capacità di interagire e funzionare con lo stesso rivale Java.

Conosciamo bene Java perché l’abbiamo visto in numerosi articoli sul sito:

Qui sotto facciamo un piccolo ripasso su Java:

java o kotlin - logo Java

Che cos’è Java?

Java è un linguaggio di programmazione sviluppato da Sun Microsystems nel 1995. Tante applicazioni e siti Web funzionano solo con l’installazione Java.

Si tratta di un linguaggio di programmazione molto veloce, sicuro e affidabile che è presente praticamente ovunque, come portatili, console per videogiochi e smartphone.

Il download di Java è sempre stato gratuito, ma è consigliabile effettuare un aggiornamento alla versione più recente per ottenere una serie di miglioramenti in termini di prestazioni, stabilità e sicurezza delle applicazioni in esecuzione sul sistema dell’utente.

Grazie agli aggiornamenti costanti le applicazioni Java sono protette ed efficienti.

Kotlin o Java: perché Google ha scelto il primo?

Kotlin è il linguaggio di programmazione ufficiale di Google. A questo punto però una domanda sorge spontanea. Perché Google ha scelto Kotlin? I motivi sono diversi e rientrano nei vantaggi del nuovo linguaggio di programmazione.

Prima di tutto è necessario specificare che Kotlin è completamente interoperabile con Java. Tutto questo ha un significato ben preciso.

Gli sviluppatori di app Android infatti hanno a disposizione una serie di librerie Java per scrivere il codice in Kotlin, ma allo stesso tempo possono anche generare il codice Java da Kotlin grazie all’utilizzo dei convertitori della società di sviluppo del linguaggio JetBrains.

In questo modo quindi gli sviluppatori vengono formati anche su Kotlin e quindi un’azienda non ha bisogno di assumere un nuovo team per sviluppare con Kotlin.

Questo metodo di gestione delle risorse viene utilizzato soprattutto dalle aziende che ancora oggi si affidano agli sviluppatori Java.

Un’altra caratteristica molto importante di Kotlin è la sicurezza della sua architettura. Gli sviluppatori che invece lavorano con Java spesso si ritrovano a dover risolvere diversi problemi, soprattutto quando accedono a una parte senza alcun riferimento. Kotlin quindi vuole sradicare NullPointerException dal codice per ridurre la possibilità che tutte le applicazioni mobile si blocchino nel bel mezzo dell’operazione.

Come funzionano le app Android con Kotlin

Le app Android scritte con Kotlin funzionano molto velocemente. Il linguaggio di programmazione infatti supporta le funzioni online riuscendo così ad aumentare la velocità di esecuzione delle funzioni Lambda. Inoltre Kotlin si basa su una libreria runtime compatta per permettere alle app di funzionare più velocemente sui vari dispositivi degli utenti.

Kotlin è un linguaggio di programmazione che in pratica è stato scritto nella nuova lingua ufficiale di Google e questa cosa lo rende molto performante con le app android.

Non a caso la quantità di codice da scrivere in Kotlin è anche molto inferiore a Java e questo contribuisce a renderlo più veloce e anche più apprezzato.

Inoltre ogni sviluppatore è consapevole che utilizzare meno codice significa avere meno bug, accelerare i tempi di sviluppo e ridurre i costi.

L’arrivo di Kotlin ha inoltre semplificato il lavoro degli sviluppatori di app Android perché possono scrivere un codice efficiente grazie a IDE che è più robusto rispetto a Java.

Kotlin: funzioni e componenti

A questo punto è necessario capire da cosa è composto Kotlin e come funziona.

Tra le sue componenti ci sono le estensioni di Anko e Android che permettono agli sviluppatori di sostituire la funzione findViewById () con un codice più pulito e leggibile.

La funzionalità di Kotlin non solo semplifica la vita degli sviluppatori di app Android, ma ha risultati positivi anche sull’esperienza utente complessiva. Tutto questo potrebbe portare Java a diventare un linguaggio di programmazione obsoleto? Secondo gli sviluppatori di app Android il futuro dei due linguaggi di programmazione sta crescendo insieme e quindi Java non rischia di estinguersi.

Oggi Kotlin vanta tra i propri follower migliaia di sviluppatori di app Android, ma è stato anche adottato da una serie di aziende che operano in diversi settori.

Nonostante tutto però in alcune aree Kotlin è ancora in ritardo rispetto a Java.

Kotlin non supererà Java

Kotlin non superarà Java nel breve termine.

Il linguaggio di programmazione adottato da Google ha una dimensione di runtime superiore rispetto a Java. Anche il linguaggio della libreria standard ha aumentato le dimensioni di .apk e di conseguenza Kotlin può supportare una dimensione di app fino a 800 KB.

Per il momento Kotlin presenta qualche difficoltà iniziale nella lettura del codice.

Questo linguaggio di programmazione è nuovo e quindi il numero di sviluppatori Java è molto maggiore rispetto a quelli che invece usano Kotlin.

Non a caso – proprio per la sua lunga storia – Java può contare anche sulla presenza di video tutorial, blog e articoli che aiutano i novizi e gli esperti ad interfacciarsi col codice… opzioni che invece non sono ancora disponibili per Kotlin.

Le app realizzate con Java risultano più compatte. Quando si tratta dello sviluppo di app complesse, la scala di codifica viene supportata meglio da Java che da Kotlin.

Come abbiamo visto, entrambi i linguaggi di programmazione hanno i propri punti di forza e i propri limiti. Ma quale scegliamo tra i due?

Kotlin o Java: come scegliere?

Un’azienda come fa a scegliere se utilizzare Kotlin o Java?

Le differenze tra i due linguaggi ormai sono evidenti, ma quale risulta essere più indicato per le app Android?

Questo potrebbe essere il dilemma per gli sviluppatori, ma non per i più esperti. Questi infatti sanno esattamente cosa scegliere.

  • Quando il processo di sviluppo di app Android è in un intervallo di sviluppo tra 160-200 ore e non è presente un’architettura complessa è meglio utilizzare Kotlin;
  • Quando invece il processo di sviluppo prevede una lavorazione tra i cinque e i sei mesi si consiglia sempre di passare a Kotlin da Java;
  • Quando invece i tempi superano i 12 mesi conviene continuare a lavorare con Java.

Agli sviluppatori si consiglia quindi di continuare a lavorare con Java se il progetto è già iniziato.

In effetti però la scelta tra Kotlin o Java è strettamente legata al progetto che si intende realizzare e anche al livello di esperienza del team di sviluppatori.

Noi di Nextre realizziamo app Android in grado di soddisfare a pieno il cliente e sfruttando i migliori linguaggi di programmazione. Richiedi una consulenza Java.

 


Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
vai al blog