Novità 2018: 9 nuovi trend tecnologici da monitorare

Che la tecnologia informatica e Internet stiano vivendo una fase di espansione e di accelerazione senza precedenti non è di certo una novità.

Oramai abbiamo definitivamente compreso che siamo entrati in una nuova era digitale, una vera e propria Rivoluzione 4.0 che porterà a mutamenti colossali, mai visti prima d’ora.

Quando? Non è mera fantascienza, ma la portata innovativa è già in atto da tempo e per questo 2018, oramai iniziato, ci attenderanno nuovi Trend tecnologici che irromperanno nell’ICT.

L’intelligenza artificiale, Internet of Things (IoT), blockchain e robotizzazione stanno cambiando il modo in cui viviamo, lavoriamo e ci relazioniamo quotidianamente.

Questa guida si propone di analizzare nove mega-trend tecnologici che caratterizzeranno il 2018 e il futuro sviluppo dell’innovazione digitale.

9 nuovi trend tecnologici

Trend 1: lo sviluppo del processo di datafication

Dalla chat con gli amici, all’utilizzo di app di messaggistica, dall’acquisto di una tazzina di caffè alla conclusione di un acquisto online, tutto ciò che facciamo lascia una traccia indelebile sulla Rete Internet.

Si tratta di un “collettore” di dati che espletano un ruolo sempre più importante per le aziende, le quali devono essere in grado di valutare ed organizzare, dal punto di vista quantitativo e qualitativo, il flusso di dati da utilizzare per impostare valide strategie di marketing e di promozione.

Il processo di datafication porterà a migliorare e a prendere le decisioni aziendali in modo veloce, sicuro ed affidabile. Si pensi solo alla mole dei Big data: in soli 60 secondi Facebook riceve 900.000 accessi, vengono inoltrati oltre 450.000 Tweet, 156 milioni di e-mail e 15 milioni di contenuti testuali.

Con questi ritmi non c’è di certo da meravigliarsi che si sta sostanzialmente raddoppiando la quantità di dati creati nel mondo digital.

Trend 2: Internet of Things (IoT) e device sempre più “smart”

L’IoT comprende una gamma di prodotti “smart” e sempre più connessi (smartphone e orologi intelligenti): si tratta di uno dei principali fattori che contribuiscono a questo aumento esponenziale nel traffico di dati.

I device raccolgono costantemente dati, si connettono ad altri dispositivi e li condividono, tutto senza l’intervento umano.

Si pensi, ad esempio, a come il comparto automobilistico si stia rivoluzionando: le auto stanno diventando sempre più connesse ed entro il 2020 circa 2.5 milioni di automobili saranno collegate a Internet.

Anche nelle nostre case sono entrati a far parte dell’arredo e degli accessori interessanti prodotti come la smart TV, tappetini per lo yoga e tanti altri dispositivi IoT. Si attende che per il prossimo 2020 saranno connessi ben 75 miliardi di device.

Trend 3: crescita esponenziale della potenza di calcolo che sta alimentando il progresso tecnologico

Si pensi che tra il 1975 e il 2015 la potenza del calcolo è raddoppiata.

Per il futuro prossimo ci si attende che l’informatica quantistica possa giocare un ruolo di “volano” e i computer ed ogni altro device moltiplicheranno la propria velocità.

I leader del comparto tecnologico sono impegnati per lanciare il primo computer quantistico commercialmente valido, in grado di risolvere i problemi che attualmente non si è in grado di risolvere.

Trend 4: aumento dell’intelligenza artificiale (AI)

I computer sono in grado di apprendere più o meno allo stesso modo di noi umani, il passaggio all’intelligenza artificiale è stato reso possibile dai massicci incrementi di potenza del calcolo e dalla mole di dati.

La grande mole di dati ha permesso all’Intelligenza Artificiale di fare passi da gigante e di consentire ai computer di espletare sempre più compiti umani.

Grazie all’intelligenza artificiale, i computer possono vedere (software di riconoscimento facciale), leggere e analizzare i messaggi sui social media, ascoltare, parlare, rispondere e valutare le emozioni degli esseri umani.

Trend 5: l’automazione trainerà il settore industriale

Le macchine più intelligenti sostituiranno definitivamente il lavoro svolto dal fattore umano: processi, decisioni, funzioni e sistemi possono essere automatizzati e svolti da algoritmi o robot.

Il settore manifatturiero e l’occupazione saranno influenzati sempre di più dall’automazione: gli esseri umani saranno definitivamente surrogati dalle macchine in quanto sono in grado di svolgere i lavori in modo più veloce, più sicuro, meno costoso e con maggiore efficienza.

Le macchine e l’automazione saranno in grado di espletare molte professioni che ad oggi richiedono la presenza umana: i servizi legali e quelli contabili-fiscali.

Non solo, anche altre professioni (dal camionista al medico) saranno influenzate dall’automazione: si prevede che negli Stati Uniti d’America, il 47% dei posti di lavoro saranno a rischio di essere surrogati dall’automazione.

Trend 6: la stampa 3D offre straordinarie opportunità per i produttori

In relazione all’incremento dell’automazione, l’invenzione della stampa 3D nota anche come produzione additiva o produzione a strati permette di creare un oggetto aggiungendo strati di materiale.

I materiali impiegati nella stampa 3D possono essere ascrivibili a tantissimi campi: plastica, metallo, cemento, liquido, polvere e persino cioccolato!

Con la stampa 3D, è possibile creare forme molto più complesse rispetto alla produzione tradizionale e utilizzare meno materiale. Inoltre, consente una maggiore personalizzazione dei prodotti, senza preoccupazioni di ottenere benefici dalle economie di scala.

Trend 7: interazione con la tecnologia in modi diversi

Il modo con cui interagiamo con la tecnologia è cambiato radicalmente negli ultimi anni e sta ancora cambiando: grazie a smartphone e tablet, possiamo svolgere tutta una serie di attività in movimento semplicemente toccando lo schermo.

L’utilizzo del Web in mobilità (smartphone, Tablet) è aumentato al punto che, nel 2016, ha superato l’utilizzo del Web attraverso i computer connessi da casa. Google ha confermato che le ricerche sui dispositivi mobili ora superano quelle condotte sul desktop.

Le stime suggeriscono che, entro il 2020, il 50% di tutte le ricerche verranno condotte attraverso la ricerca vocale: ecco perché la maggior parte delle aziende sta gradualmente integrando i propri prodotti con Siri, Alexa e Google Assistant.

Trend 8: Blockchains, un’invenzione che potrebbe cambiare il nostro mondo

La tecnologia blockchain è una soluzione molto interessante che consente di memorizzare, autenticare e proteggere i dati. Quando si pensa ad una blockchain occorre immaginarla come ad un database decentralizzato ed estremamente sicuro.

Tecnicamente è un registro peer-to-peer di record e rappresenta un enorme balzo in avanti rispetto all’attuale tecnologia di sicurezza dei dati.

I record in una blockchain sono chiamati ‘blocchi’ e ogni blocco è collegato ad un altro venendo a formate una catena: si pensi a come il trading con Bitcoin, la criptovaluta per eccellenza, funzioni in base alla tecnologia blockchain.

I servizi finanziari, le assicurazioni e l’assistenza sanitaria sono solo alcuni dei settori in cui è probabile che le blockchain saranno maggiormente adottate.

Il 90% delle principali banche europee e nordamericane sta esplorando nuove ed interessanti soluzioni blockchain.

Trend 9: le piattaforme sono la strada seguire per le imprese

Una piattaforma è una rete (digitale o fisica) che crea valore per gli utenti e per i partner, facilita le connessioni e gli scambi e le condivisioni di servizi, prodotti o informazioni.

La piattaforma espleta un ruolo di “intermediario” e mette in contatto i vari nodi, rendendo le interazioni facili e sicure per i vari partecipanti.

Il successo delle piattaforme ha reso Giganti aziende del calibro di Airbnb, Uber e Amazon ed oggi offrono interessantissime opportunità di crescita a tutti i tipi di imprese e a tutti i comparti economici.

Questi 9 mega-trend tecnologici stanno già “plasmando” il futuro che è già alle porte: il 2018 sarà l’anno della vera svolta. Ci prepariamo ad un grande e rivoluzionario cambiamento senza precedenti.


Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
vai al blog