Perché implementare le pagine Amp nel 2020

Sai qual è una delle principali sfide competitive che devi cogliere nel 2020? Implementare le AMP o Accelerated Mobile Pages.

Il mondo digitale si sta evolvendo in modo sempre più veloce e le grandi aziende hanno già iniziato a concentrarsi sull’utilizzo del web da dispositivo mobile, smartphone o tablet.

Quindi perché implementare le pagine AMP?

Per rimanere al passo con i tempi e con l’evoluzione digitale. È stato Google a lanciare il progetto, piuttosto ambizioso ed interessante, delle Accelerated Mobile Pages, le cosiddette AMP. Il loro scopo è proprio quello di consentire una fruizione dei contenuti migliore da smartphone o device.

Cosa sono e come funzionano le AMP? Quali sono i punti di forza di questo progetto open source? Ora risponderemo a queste e a tante altre domande.

Sebbene il progetto sia nato nel 2016, è stato implementato inizialmente solo dalle testate giornalistiche, dai magazine e dai blog di attualità. Tuttavia, data la sua espansione in altri settori, rappresenta un grande valore aggiunto per tutti.

Google le considera fondamentali. Ecco perché devi implementarle anche tu.

Cosa sono le AMP?

perché implementare le pagine amp

Le AMP, o Accelerated Mobile Pages, sono dei framework open source che ti permettono ti creare delle pagine mobile con contenuti fruibili rapidamente.

Sono basate su HTML, CSS e Javascript, ma hanno delle “restrizioni” basate su regole e tag specifici che, mediante la rimozione di molti elementi che rallentano il sito, ti consentono di “abbattere” il peso di una pagina web e diminuire il suo tempo di caricamento.

I cambiamenti possono sembrarti impercettibili ad un’occhiata veloce. Si tratta sempre delle pagine web del tuo sito, ma ridotte all’osso per renderle molto più snelle e veloci.

Secondo varie indagini, più una pagina richiede tempo nel caricamento, maggiore è il bounce rate, ossia la frequenza di rimbalzo.

Proprio per questa ragione, implementare le AMP è una scelta vincente per tutti i siti che pongono l’accento su contenuti di tipo testuale. Ecco spiegato perché i primi ad introdurle sono stati i siti di news in tempo reale e le testate giornalistiche.

Agli albori, il progetto era stato battezzato dalla collaborazione fra Google e alcuni fra i più importanti editor di contenuti web del mondo. Ma le AMP sono una tecnologia con un gran potenziale che tutte le aziende dovrebbero sfruttare.

Sai quanto puoi velocizzare le tue pagine mobile? Fino a 4 volte rispetto alle tradizionali pagine web.

Come funzionano le AMP?

perché implementare le pagine amp

Già da anni i programmatori lavorano per cercare di risolvere un grande problema: la lentezza del caricamento delle pagine web.

Se questa necessità era già così sentita nel 2016, quando sono state create le AMP, prova a pensare quanto questo sia importante oggi.

Per chi cerca news in tempo reale sul proprio smartphone, tablet o qualsiasi altro device elettronico, le AMP consentono di reperire in modo veloce ed estremamente funzionale tutte le informazioni.

Perché le AMP sono importanti?

La velocità del sito, oltre a migliorare l’esperienza utente, svolge un altro importantissimo compito: aiuta il portale che le implementa a posizionarsi su Google più facilmente.

Anche se non è uno dei principali fattori di ranking, nel momento in cui l’utente ricerca le informazioni e le news aggiornate in tempo reale, tra i risultati mostrati nella schermata del device compaiono nelle prime posizioni i siti “AMP friendly”, i quali si sono guadagnati un ottimo punteggio nella SERP.

Google premia i servizi digitali e le pagine web che sono ottimizzate per la consultazione da smartphone o da tablet. D’altronde, questo trend è perfettamente in linea con l’esponenziale incremento delle ricerche e degli acquisti effettuati da dispositivi mobile, piuttosto che da desktop.

Come leggere le AMP sulla Search Console di Google

Abbiamo appurato che per Google le AMP sono estremamente importanti. Come puoi verificare a che punto si trovano le tue pagine? 

Come devi procedere? Basta digitare qui l’url completo della pagina web che vuoi valutare e aspettare il responso. Attraverso questo strumento effettui un utile check per capire se la tua pagina possiede la configurazione adatta per poter essere visualizzata correttamente come AMP. 

Come misurare la velocità di un sito web

perché implementare le pagine amp

Page Speed Insight è uno dei tool più utilizzati e popolari per verificare e misurare la velocità di un sito web, dato che è considerato uno dei più importanti fattori di ranking per posizionarsi Google. critici di successo per un buon posizionamento.

Pertanto, deve essere considerato come uno strumento di grande valore aggiunto sia per il traffico del sito che per la Big G: Grazie a Page Speed Insight è possibile ottenere uno score sulla velocità di caricamento delle pagine web del sito sia in versione Mobile che Desktop.

Web Page Test è un altro interessante tool che consente di misurare la velocità di un sito web ovunque ci si trovi, anche da dispositivo mobile. Grazie a questo strumento è possibile misurare l’effettiva qualità delle prestazioni del sito web anche su smartphone e tablet.

OctaGate Site Timer è un altro speed test che permette di testare la velocità di funzionamento di un sito web: basta inserire l’URL e il gioco è fatto, comparirà un grafico a barre che permette di visualizzare tutti gli oggetti della pagina web che contengono informazioni come orari di inizio di un download, tempi e durata.

Il tempo di caricamento di un sito web favorisce il tasso di conversione ed aiuta a trasformare i cyber visitatori in clienti: il “conversion rate” è fondamentale per i guadagni di un’azienda che vende prodotti o servizi sul web.

È importante implementare le AMP?

Siamo arrivati alla fatidica domanda: servono davvero le AMP? Dal quadro iniziale che abbiamo visto sembra proprio di sì.

Le AMP, in effetti, hanno molti aspetti positivi. Primo tra tutti, quello di accelerare il tempo di caricamento di un sito web.

Ti consentono ti scalare la classifica della SERP di Google, nonostante non siano un fattore di ranking in sé e per sé.

Infine, migliorano anche le prestazioni del server. Se hai molte pagine visualizzate da cellulare, il tuo server rischia di essere sovraccaricato ed ecco che le AMP corrono in aiuto.

Ma ogni cosa ha il rovescio della medaglia.

Devi anche considerare che le pagine AMP supportano meno annunci rispetto alle pagine web tradizionali. Quindi, se sei abituato ad avere molta pubblicità sul tuo sito web, devi decidere quali pagine rendere AMP.

Inoltre, devi appoggiarti ad un esperto che ti aiuti a configurare le AMP.

Ecco perché le pagine AMP vengono sempre più confrontate con un’altra tecnologia che ti consente di migliorare le prestazioni delle pagine web: il responsive design.

Sono meglio le AMP o il Responsive Design?

perché implementare le pagine amp

Anche il responsive design è un miglioramento caldamente incentivato da Google, il quale gioca sempre in casa.

Ma le pagine AMP ti garantiscono maggiore velocità, una minore frequenza di rimbalzo e più visibilità.

Chi ha già implementato questo protocollo, ha già potuto beneficiare di un netto miglioramento in termini di posizionamento e di visibilità sulle pagine di ricerca.

Velocità di accesso e semplicità di esposizione dei contenuti testuali sempre aggiornati sono le chiavi “vincenti” e la direzione verso la quale si sta muovendo il mondo digitale.

Conclusioni e suggerimenti

Implementare le AMP consente di creare pagine che si caricano rapidamente e che vengono visualizzate correttamente su smartphone e tablet.

Avere un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili è un trend strategico fondamentale per la presenza del sito online, per il suo buon posizionamento e per creare traffico.

Se necessiti di un aiuto per l’implementazione delle AMP e il loro collegamento con le migliori piattaforme di analisi non esitare a contattarci.

aggiornato il categoria: Web Design