Aprire un negozio di vendita online è diventata una vera e propria tendenza. Ma avere un sito ben fatto, un ricco catalogo di prodotti o una logistica organizzata nei minimi dettagli non basta. Per aumentare il numero dei tuoi clienti è necessario promuovere il sito e-commerce.

Negli ultimi anni, moltissime persone si sono improvvisate nell’apertura di shop virtuali, pensando che fosse sufficiente creare un sito e-commerce per fare soldi.

La realtà è molto diversa. Non ci si può improvvisare marketers senza una strategia di digital marketing. Così come non si possono effettuare vendite senza creare un flusso di clienti.

Per vendere online non è sufficiente basarsi su una buona intuizione. La fortuna è ben altra cosa dal business. Lavorando in questo modo puoi solo fermarti ad aspettare che la ruota giri dalla tua parte, ma potrebbe anche non succedere.

Far crescere un e-commerce è un obiettivo che richiede strategia, costanza e studio. 

“Perché non realizzare un e-commerce?” non è la domanda giusta. 

Prima di partire alla ricerca del successo, le domande più plausibili sono: 

“Ora che ho un e-commerce, come faccio a promuoverlo? Qual è la giusta strategia di lancio?”

Per aumentare le vendite puoi lavorare in maniera congiunta, sfruttando la tua presenza sui social media e portando traffico al tuo sito con la SEO.

Insomma devi farti conoscere, utilizzando al meglio tutti gli strumenti pubblicitari per intercettare il tuo pubblico.

Scopriamo quali sono le strategie migliori. 

Quali sono gli errori del tuo e-commerce: perché le vendite non decollano?

Quando si inizia a vendere online, è necessario prestare attenzione ad ogni singolo passaggio. Purtroppo, infatti, è molto più semplice perdere un cliente per una pubblicità scorretta o per la presenza di un costo aggiuntivo che conquistarne uno.

Ricevere un prodotto difettoso o avere un ritardo nella consegna sono tra gli errori che infastidiscono di più i consumatori

Considera che quasi il 40% di chi acquista online sarebbe disposto a pagare un sovrapprezzo per accorciare i tempi di consegna.

Ma questi sono problemi che arrivano in un secondo momento. Dopo la fase di sviluppo di un e-commerce, il primo scoglio con cui ci si scontra è portare utenti interessati sul tuo negozio di vendita online e trasformarli in clienti.

Come si porta traffico su un sito internet?

Parti da un concetto molto semplice: un sito e-commerce è un negozio virtuale ma è pur sempre un negozio. Quindi c’è bisogno di vetrine e di clienti per poter avere successo.

Mentre un negozio fisico può contare sulla posizione su strada, su vetrine appetibili e sul passaggio dei clienti, un negozio online deve attivarsi in modo differente per intercettare traffico.

Devi essere tu ad andare a cercare il tuo target su internet, proprio laddove si trova o dove effettua le sue ricerche. 

Ti diamo due indicazioni importanti:

  • quasi 39 milioni di persone frequentano i social ogni mese,
  • il 50% delle ricerche di prodotti inizia sempre su Google. Il primo risultato è quello più cliccato (attira il 49% degli utenti), mentre si ha un calo già a partire dal secondo.

In riferimento a questi dati, ora hai ben chiaro che per trovare clienti è necessario pubblicizzare l’e-commerce sui social e occupare una buona posizione tra i risultati di ricerca di Google.

Adesso passiamo alle indicazioni pratiche.

Promuovere un sito e-commerce attraverso i social network 

Come pubblicizzare un sito e-commerce attraverso i social

Essere sui social network, oggi è una vera necessità per le aziende che vogliono promuovere il proprio sito e-commerce e aumentare il numero dei loro clienti. I dati, infatti, ci mostrano che le persone trascorrono moltissime ore al giorno su Facebook, Instagram e Youtube.

In Italia il medium più apprezzato è proprio Facebook, scelto da quasi 37 milioni di utenti. Il tempo medio trascorso sul social blu ha raggiunto le 12 ore giornaliere.

Facebook può essere utile per proporre contenuti interessanti, raccogliere nuovi lead e creare un contatto immediato con i fan. 

Al secondo posto ci sono i contenuti video, che portano Youtube a spopolare con 35,5 milioni di spettatori al mese. Il tempo di fruizione in questo caso, ha superato le 6 ore.

Il formato video è molto adatto per chi si occupa di formazione, per divulgare guide e “how-to”.

Instagram raccoglie circa 28 milioni di iscritti, intrattenendo le persone fino a 6 ore al dì. Si tratta di un social basato sulle immagini e i video, per cui va sfruttato per mostrare i propri prodotti e le situazioni d’uso.

Sono interessanti anche le prestazioni di Linkedin e Twitter. Il primo con 19 milioni e mezzo di utenti, infatti, dà la possibilità alle aziende di acquisire pubblico di settore e lavorare sulla crescita del proprio brand. È ideale per le aziende che fanno B2B.

Twitter, invece, viene scelto per l’immediatezza dei suoi messaggi da 10,8 milioni di persone

La sua velocità può essere sfruttata per lanciare nuovi prodotti o tecnologie, per pubblicizzare collaborazioni interessanti o attivare conversazioni.

Pinterest è una piattaforma che cresce senza troppo scalpore ma conta già oltre 19 milioni di fruitori. È ideale per mostrare le pagine prodotto.

Nel tempo si dovrà anche prestare attenzione a Tik Tok, il social media più amato dai giovani, ancora poco compreso dalle aziende. 

Pubblica regolarmente su Facebook

Per pubblicizzare un e-commerce sui social, bisogna iniziare da Facebook. Il social network di Zuckerberg, infatti, rappresenta ancora un grande catalizzatore per gli utenti e, di conseguenza, per le aziende.

Come hai visto dai dati che ti abbiamo mostrato sopra, si tratta del social media più utilizzato e diffuso al mondo. Per cui è impossibile trascurarlo.

Ma ricordati di fare attenzione a come imposti la tua presenza. Ognuno di noi, ormai ha un proprio profilo e/o gestisce una pagina. Tuttavia, ciò che distingue una gestione dei social network ponderata e ben fatta da una amatoriale è proprio la professionalità.

Ecco qualche dritta per promuovere il tuo sito e-commerce con Facebook:

  • utilizza sia il tuo profilo personale che la tua pagina per far conoscere i tuoi prodotti. Ricordati però che non è necessario condividere gli stessi contenuti. 

Fai in modo che ognuno di essi abbia una propria personalità e si rivolga ad utenti diversi: il tuo profilo personale serve per le amicizie e per le collaborazioni, mentre la tua pagina parla ai clienti;

  • crea un piano editoriale ricco e, soprattutto, variegato. A post orientati alla vendita alterna contenuti più generici, aggiornamenti, news o guide, sempre relativi al tuo settore;
  • inserisci i prodotti che vendi in una vetrina e collegala al tuo e-commerce;
  • alimenta il legame con i tuoi clienti e crea rapporti reali, basati su relazioni autentiche. Rispondi ai commenti, ringrazia, invia messaggi privati.

Tieni a mente che la forza di Facebook è nella community e nel numero di potenziali clienti che raccoglie. Per cui cerca di sfruttare questo social al meglio.

Usa la creatività su Instagram

Il social media di Menlo Park basa il suo successo sulla diffusione di immagini. Ma per avere successo e conquistare un gran numero di fan, non puoi pensare di pubblicare le immagini dei tuoi prodotti su fondo bianco. Annoieresti il pubblico e basta.

Gli utenti di Instagram si aspettano qualcosa di sorprendente e creativo, insomma amano l’effetto “wow.

Per pubblicizzare i tuoi prodotti su Instagram:

  • fai una ricerca accurata degli hashtag, alternando quelli popolari a quelli di nicchia;
  • inserisci il watermark direttamente nelle immagini, in modo che gli utenti possano entrare subito nel tuo e-commerce;
  • sfrutta le Instagram stories per raccontare i tuoi prodotti, spiegare come si utilizzano e fidelizzare il tuo pubblico;
  • inserisci le tue stories nelle storie in evidenza su Instagram;
  • utilizza gli adesivi per mettere link cliccabili e coinvolgere gli utenti con sondaggi e opinioni;
  • metti gli shoppable post;
  • sfrutta la caption di Instagram per conquistare i tuoi clienti. Scegli un linguaggio adatto al tuo target e che sia a tono con il tuo brand. Non dimenticare mai di inserire una call to action che inviti all’acquisto o a visitare il tuo sito e-commerce;
  • scegli immagini belle, accattivanti che riescano ad emozionare e a trasmettere la tua unique selling proposition.

Fai personal branding su Linkedin

Linkedin è una rete molto utile per creare rapporti professionali e promuovere la propria attività

Non è consigliabile utilizzare questo social per fare autopromozione fine a se stessa. L’essenza di Linkedin sta nella creazione di relazioni di valore per tutte le persone coinvolte.

Per entrare a far parte del network puoi utilizzare il tuo account personale e la tua pagina aziendale.

Con il tuo profilo Linkedin puoi:

  • collegarti con persone che conosci già, colleghi ed ex collaboratori, compagni di studio;
  • partecipare a gruppi di settore connessi con la tua attività. Nei gruppi cerca di interagire in maniera costante e apportando contributi utili. In questo modo riuscirai ad attirare l’interesse su di te e a distinguerti come esperto di settore;
  • crea contenuti virali, in modo che possano essere condivisi da più persone possibile. Studia il settore, offri un punto di vista innovativo, parla della tua esperienza personale e professionale.

Sulla tua pagine aziendale Linkedin pubblica case studies, offerte di lavoro, contenuti educativi, guide e notizie interessanti sul tuo settore. Sfrutta questo canale per raccontare la tua azienda e fare storytelling.

Ricorda che Linkedin premia i content creator e, in questo momento, riserva molto spazio gratuito a chi genera contenuti. 

Crea video virali su Youtube

Youtube ha due caratteristiche fondamentali che lo distinguono dagli altri social:

  1. il formato video è accattivante e ha la capacità di coinvolgere le persone grazie all’unione di movimenti e audio;
  2. questo social media appartiene a Google che inserisce i video di Youtube direttamente tra i suoi risultati di ricerca.

Per cui è il caso di investire tempo e un po’ di denaro nella creazione di contenuti video: i risultati arriveranno di certo.

Ecco qualche dritta per promuovere il tuo e-commerce e i tuoi prodotti su Youtube:

  • crea guide operative,
  • spiega come si utilizzano i prodotti che vendi e contestualizzali,
  • invita persone o influencer relative alla nicchia in cui operi,
  • mostra i prodotti innovativi, sfrutta i video per il lancio delle novità.

Ricorda di ottimizzare i tuo video in ottica SEO, con keyword studiate in modo che i clienti riescano a trovarti facilmente nella SERP di Google. Inoltre cura i sottotitoli e inserisci i link alle tue pagine prodotto. Gestisci bene i tag.

Intervieni su Twitter

Twitter è il social media basato su conversazioni veloci, in cui si può intervenire in maniera pertinente su discussioni già in essere o avviarne di nuove.

Per cercare un argomento basta inserire una keyword nella ricerca e scegliere la conversazione a cui partecipare.

Considera che puoi intavolare una discussione pubblica o chattare in privato con qualcuno.

Per distinguerti dai concorrenti ricorda sempre di dare un apporto competente e utile, in modo che le persone siano incuriosite dal tuo brand e visitino il tuo shop online.

Ecco alcuni suggerimenti per sfruttare al meglio Twitter:

  • monitora i trend di settore e resta sempre aggiornato,
  • fai interventi mirati e ben ponderati,
  • invia buoni sconto in privato o pubblica le offerte nei tweet,
  • cita i marchi che vendi sul tuo e-commerce.

Ricorda che Twitter non si basa solo sul formato testuale, ma puoi pubblicare anche immagini e video che siano in linea con il tuo brand e con il tuo target. 

Pubblicizza il tuo e-commerce su Pinterest

Pinterest ha un potenziale enorme per chiunque intenda aprire un e-commerce. Infatti non si tratta di un social network in cui fare rete, cercare amicizie o costruire relazioni.

Gli iscritti a Pinterest amano lasciarsi ispirare dai pin degli altri utenti, vanno in cerca di immagini particolari e idee nuove. 

Puoi utilizzarlo se vendi prodotti innovativi, accattivanti e con immagini d’impatto.

È molto adatto per chi produce oggetti fai da te, abiti e mobili. Oppure anche per chi vende servizi o esperienze, come agenzie di viaggio, hotel, case vacanza, bed & breakfast, ristoranti.

Ricorda di lavorare sulle immagini, cercando di trasmettere emozioni agli utenti cosicché possano immedesimarsi.

Per sfruttare al meglio le potenzialità di Pinterest, usa le sue funzioni create per il social e-commerce:

  • installa il pin button sulle pagine prodotto;
  • utilizza sia l’account aziendale che quello personale, comunicando in modo differente in ognuno dei profili;
  • crea bacheche a tema, in modo che i tuoi articoli compaiano con più facilità;
  • aggiungi il prezzo agli articoli in stock.  

Promuovere un sito e-commerce su Google 

Come pubblicizzare un e-commerce su Google

Se vuoi che gli utenti arrivino in maniera organica sul tuo e-commerce, devi far sì che riescano a trovarti facilmente.

E l’unico modo in cui questo può accadere è farti trovarti nelle prime posizioni delle pagine di ricerca di Google. 

Conquistare la vetta dei risultati organici di big G. non è facile, ma ottimizzando il tuo sito in ottica SEO, scegliendo le giuste parole chiave e facendo link building puoi dare una forte accelerata alle tue vendite.

Ottimizza il tuo sito e-commerce

L’ottimizzazione di un e-commerce non è esattamente come quella che si fa per un sito vetrina. Infatti può capitare che tu abbia contenuti simili e che i contenuti non siano abbastanza.

Per cui devi fare attenzione ai testi duplicati, curare nei minimi dettagli le schede prodotto e la struttura del sito, per evitare di commettere errori è bene richiedere una Consulenza SEO con esperti specializzati da più di 15 anni.

Nel frattempo segui queste indicazioni:

  • fai una ricerca di parole chiave accurata,
  • cura i titoli degli articoli, le didascalie e l’alt tag delle immagini,
  • scrivi una meta description accattivante,
  • inserisci la keyword nell’URL.

A livello tecnico, tieni a mente che l’esperienza dell’utente è l’aspetto principale da curare. Solo rendendo ottimale la navigazione all’interno del tuo sito e facilitando l’esperienza d’acquisto potrai assicurarti il risultato.

Per cui:

  • ottimizza il tuo e-commerce per il mobile, in modo che i tuoi clienti possano visitare il tuo sito qualunque sia la loro posizione,
  • fai link building. Inserire link interni ed esterni ti aiuta a creare una gerarchia di contenuti e guidare l’utente all’interno dei testi,
  • proteggi i tuoi clienti con un protocollo HTTPS.

Ricordati anche che le persone odiano aspettare. Quindi controlla la velocità di caricamento del sito: quella ideale è dai 2 ai 5 secondi. 

Crea contenuti per il tuo e-commerce 

Una buona strategia di content marketing può aiutarti ad attirare traffico profilato sul sito e-commerce.

Il consiglio è di muoverti in due direzione: 

  • arricchisci il sito con un blog, 
  • crea schede prodotto e pagine categoria molto puntuali.

Avere testi curati e redatti in ottica SEO ti permette di raggiungere più clienti e di scalare la SERP di Google.

La prima cosa da fare, quindi, è un’analisi attenta del tuo target, così da definire le tue buyer personas. Dopo questo passaggio, dovrai effettuare una ricerca minuziosa sulle query che possono indirizzare il pubblico al tuo sito e-commerce.

E in seguito, individuare le keyword più pertinenti e in grado di aumentare traffico sul tuo shop online.

Il blog è funzionale per posizionarti su keyword inerenti al tuo settore di appartenenza.

Ecco qualche idea per sfruttarlo al meglio:

  • inserisci articoli e news di settore,
  • parla della tua azienda,
  • pubblicizza gli eventi che riguardano la tua attività e quelli a cui intendi partecipare,
  • fai dei tutorial e delle guide (sono tra i contenuti più utili e funzionali per gli utenti),
  • approfondisci temi che interessano il tuo target.

Queste strategie ti aiuteranno a conquistare la fiducia del tuo pubblico e pian piano ti renderanno un punto di riferimento nel tuo settore.

Per quanto riguarda le schede prodotto, non limitarti a qualche dato. Inserisci tutte le informazioni che possono essere rilevanti per chi deve acquistare:

  • foto dell’articolo,
  • dimensioni o taglie,
  • varianti di colore,
  • quantità disponibili,
  • prezzo di vendita,
  • promo e codici sconto,
  • costo della spedizione,
  • articoli correlati,
  • recensioni di altri clienti.

Anche le schede prodotto e le pagine categoria devono contenere keyword.

Utilizza Google My Business

Hai anche una sede fisica? 

Allora è importante che i tuoi clienti ti raggiungano in modo semplice. In questo può aiutarti Google My Business, lo strumento ideale per dare visibilità ai local business.

Questa piattaforma è una sorta di vetrina virtuale per le attività fisiche, in cui puoi mostrare sconti, offerte e novità.

Su Google My Business è possibile creare una scheda per la tua attività con tutte le informazioni di contatto necessarie:

  • nome dell’azienda;
  • numero di telefono;
  • indirizzo;
  • email;
  • orari di apertura e chiusura,
  • settore di attività.

Se hai più di una sede, Google My Business ti permette di creare più schede attività.

È molto importante che tu abbia una strategia SEO anche su Google My Business: questo ti aiuterà nel posizionamento.

Ricorda di mantenere sempre aggiornato il tuo profilo e pubblicare post regolarmente.  

Ottieni recensioni dai tuoi clienti

Le opinioni degli altri sono molto apprezzate da chi deve acquistare online. Infatti vengono recepite come disinteressate e fatte in modo spontaneo, senza secondi fini.

Non trasmettono un intento promozionale per cui tendono ad accrescere l’affidabilità del tuo brand e del tuo sito e-commerce.

La loro funzione è un po’ quella del passaparola che ha costituito una delle strategie di marketing più proficue fino all’arrivo di internet.

Per avere un buon numero di recensioni, puoi semplicemente iniziare chiedendole ai tuoi clienti. Ovviamente è bene iniziare da quelli soddisfatti!

Aumenta le vendite del tuo e-commerce con la pubblicità

Seguire le tendenze sulla vendita online ed essere aggiornati su un settore in continua evoluzione, puoi aiutarti a dare una spinta al tuo negozio online. 

Sfruttare gli strumenti di marketing digitale ti permette di distinguerti dalla concorrenza e intercettare un gran numero di clienti.

Ricordati, però, che gli utenti distinguono un lavoro amatoriale e discontinuo da uno fatto in maniera professionale. 

Quindi se vuoi pubblicizzare nelle maniera corretta il tuo e-commerce, prenditi cura dei social media. Non dimenticare che ogni medium ha il suo linguaggio specifico e ha utenti differenti. Parla in modo professionale e non utilizzare indistintamente i tuoi profili personali e quelli aziendali.

Per quanto riguarda Google: sfruttalo al meglio, è uno degli strumenti più potenti che hai a disposizione!

Se hai bisogno di una consulenza per promuovere il tuo sito e-commerce, contattaci. Ti aiuteremo ad impostare la strategia di digital marketing più adatta a far decollare le vendite del tuo e-commerce con la pubblicità!

Categorie:

Richiedi informazioni

Compila i campi qui sotto per richiedere maggiori informazioni.
Un nostro esperto ti risponderà in breve tempo.