Le tue conoscenze da sviluppatore sono al passo con le predizioni software relative al 2018?

Software Trends 2018

Oracle ha fatto 10 previsioni lato software per il 2018.

Il report ha offerto agli sviluppatori delle linee guida per alleggerire le crescenti pressioni imposte dal mercato.

Si tratta di un’ottima guida per gli sviluppatori che desiderano essere all’avanguardia per quanto riguarda le nuove tecnologie e non deludere le esigenze aziendali.

Qui sotto le 10 tecnologie che dovresti apprendere, come sviluppatore, per restare all’avanguardia nei prossimi anni.

  1. Le Blockchain si candidano al ruolo di applicazione chiave per l’Industrial IoT.

Gli studi per questa tecnologia stanno trasformando il panorama del settore finanziario. Lo stesso vale per la gestione della catena di distribuzione legata al settore della manifattura, dove il potenziale della tecnologia Blockchain di diventare il sistema operativo universale sta guadagnando terreno.

blockchain - software trends 2018

Degne di nota sono le sfide per applicare la tecnologia Blockchain in altri settori: SITA, Amadeus e Lufthansa sono gli esempi più importanti. Tuttavia, come con qualsiasi nuova tecnologia, il gap di conoscenze è il principale impedimento tra il possibile e il potenziale.

  1.  Chatbot potenziati: è realtà l’applicazione in reali conversazioni.

I chatbot stanno diventando sempre più diffusi, con il mercato che prevede un incremento del tasso annuo di crescita del 27% fino al 2025. Si sono sviluppati parecchio ultimamente, non sono più meri script di risposta, anche se continuano a soffrire di un problema di fondo. La maggior parte dei clienti – almeno per ora – preferiscono interagire con una persona reale.

Tuttavia i dirigenti continuano a investire nelle potenzialità dei chatbots per offrire interazioni più personalizzate sia per i clienti che per i dipendenti, sfruttando questa tecnologia già nel percorso formativo dei dipendenti ma anche per intervistare e interagire con i candidati.

chatbot - software trends 2018

  1. L’intelligenza artificiale (AI) ha tutte le carte in regola per diventare l’interfaccia delle App… sa cosa fare, quando, perché, dove e come.

Le community UX concordano, valutando che – poiché l’intelligenza artificiale riduce la necessità di digitare e fare clic – l’interfaccia utente alla fine svanirà e avremo capacità di calcolo che si adattano organicamente e senza soluzione di continuità nei contesti della nostra vita.

In questa fase evolutiva, la raccomandazione di Oracle è piuttosto valida: gli sviluppatori devono capire quali dati sono davvero importanti per la loro applicazione a livello aziendale e quali decisioni aziendali trarrebbero maggior vantaggio da questo tipo di intelligenza artificiale e quindi iniziare a sperimentare un processo in grado di fare la differenza.

  1. Usi pratici e specifici per il Machine Learning.

Il contesto in cui opera l’apprendimento automatico è fondamentale. L’ML deve essere ottimizzato e testato in un ambiente con uno specifico dominio per essere efficace.

ML è già utilizzato in dozzine di campi incredibilmente diversi e l’elenco si sta espandendo, e tutti i dati promettono che le implementazioni ML saranno destinate a raddoppiare nel corso del prossimo anno. 

machine learning - software trends 2018

Gli sviluppatori dovrebbero essere più informati sui casi d’uso per capire quali dati raccogliere, quali tipi di algoritmi ML applicare e quali domande porre.

  1. DevOps si sta spostando verso NoOps

I dirigenti mettono sempre più pressione ai dev. Il modello DevOps deve dare più tempo agli sviluppatori – che attualmente spendono il 60% del loro tempo sul lato ops.

Nel 2018, gli sviluppatori insistono sui servizi cloud proprio per far tornare a pendere l’ago della bilancia da parte loro. L’ago della bilancia però sembra certamente oscillare: secondo un recente rapporto di Gartner, il mercato PaaS è destinato ad aumentare in tutto il mondo del 26% nel 2018 a 15 miliardi di dollari, raggiungendo più di 27 miliardi di dollari nel 2021.

  1. Il servizio open source fa fare enormi passi avanti

Oggi l‘open source sta rapidamente diventando la norma per i software aziendali, con Gartner che prevede che il 70% delle nuove app nel 2018 verrà eseguito su piattaforme open source.

Con il numero crescente di fornitori OpenSaaS pronti a fornire sul mercato la possibilità di combinare innovazione rapida e riduzione dei problemi di gestione. Questa richiesta si estende anche al settore pubblico. Secondo Andrew Hoppin è “il futuro dell’innovazione governativa”. 

Il mantenimento e l’implementazione relativi all’innovazione delle tecnologie open source (ad esempio Kafka, Kubernetes, Cassandra) è spesso troppo complesso. Gli sviluppatori sperimentano servizi cloud per consegnare innovazioni open source ad alta velocità e allo stesso tempo prendersi cura degli aspetti operativi e gestionali di queste tecnologie.

  1. Le architetture senza server crescono

Ci sono stati nuovi importanti passi avanti nel panorama serverless, come il Progetto Fn.

Il progressivo miglioramento dei processi di comprensione delle applicazioni e del loro funzionamento ha compiuto passi da gigante, e alcune persone rivelano che siamo ai primordi in questo campo con le innovazioni più eccitanti che attendono ancora dietro l’angolo.

  1. L’unica domanda sui conteiners diventa “Perché no?”

Un recente sondaggio suggerisce che questa tendenza non accenna ad interrompersi, con un aumento sostanziale delle competenze dei containers tra i fornitori di servizi IT. Ma acquisire il giusto livello di abilità è ancora un problema, con il 74% che identifica le lacune di competenze come inibitori.

Tuttavia, il mercato dei container applicativi sta esplodendo. Secondo 451 Research “la spesa per container 2018 sarà di 1,6 miliardi di dollari con un tasso di crescita annuale del 31% fino al 2022”.

  1. Software e sistemi verso la completa automazione: auto riparanti, auto-regolanti e autogestiti.

L’amministrazione dei services basati sul cloud aggregheranno grandi quantità di dati configurandosi come capaci di enormi elaborazioni e sfruttando l’apprendimento automatico per facilitare il monitoraggio dei sistemi.

Questo significa che avviseranno automaticamente gli sviluppatori di anomalie, e individueranno la causa dei problemi relativi ad una transazione specifica.

Gli sviluppatori dovrebbero pensare a come sfruttare questa automazione quando scriveranno i loro applicativi.

L’interesse e le competenze in questo settore continuano a crescere, come è stato recentemente dimostrato al 13° Simposio internazionale sull’ingegneria del software per i sistemi autogestiti.

  1. Il nuovo alleato degli sviluppatori è la sicurezza altamente automatizzata e la standardizzazione.  

GDPR ha causato numerosi mal di testa a sviluppatori e responsabili della protezione dei dati.

L’avvento di sistemi completi di sicurezza e conformità basati sull’apprendimento automatico e distribuiti come SaaS si allineerà presto al rapido sviluppo a cui assistiamo. Con la GDPR e regolamenti analoghi che guideranno valutazioni di conformità continue, in alcuni casi saranno richieste diverse protezioni automatiche. Gli sviluppatori devono quindi continuare a sfruttare le tecnologie di sicurezza automatizzate per ridurre tali oneri.

GDPR - software trends 2018

Abbiamo assistito a molti eccitanti progressi nello sviluppo del software dall’inizio di quest’anno. Ciò che conta è mantenere le capacità di sviluppo aggiornate agli ultimi trends lato software. 

Cosi facendo saremo pronti per affrontare le sfide di sviluppo di domani.

 


Scrivici per informazioni





INDIRIZZO

Via Imperia, 2 – 20142 Milano (MI)

E-MAIL

contattaci@nextre.it

TELEFONO

+39 02 49518390

Dal blog di Nextre
Altri articoli simili
Java o Kotlin per creare un app Android?
Bisogna usare Java o Kotlin per creare un app Android? Con questo articolo proveremo a dare una risposta a questa domanda. Nel mondo dello...
aggiornato il
vai al blog