Quali sono le due tipologie di Business Intelligence?

La Business Intelligence è un processo tecnologico che serve alle imprese per agire sulla base di un’analisi dei dati. Essa quindi consiste nel predisporre informazioni di immediata utilità come base per prendere le decisioni d’impresa. Ecco un articolo del sito ACCI in cui si spiega che esistono due tipologie di Business Intelligence. Entrambe comprendono strategie e tecnologie che vengono utilizzate dalle imprese per analizzare le informazioni rilevanti, in modo da basare l’attività d’impresa su dati concreti.

Le tecnologie di Business Intelligence possono trattare grandi quantità di dati sia strutturati che non strutturati. Ciò al fine di identificare, sviluppare e creare nuove opportunità strategiche di business.  Queste tecnologie mirano a semplificare il più possibile l’interpretazione di questi big data, per consentire di identificare nuove opportunità e implementare una strategia efficace basata su informazioni approfondite. L’obiettivo è assicurare vantaggi competitivi e stabilità di lungo termine alle imprese.

Le due tipologie di Business Intelligence

Esiste un dibattito molto acceso tra i decision-maker e gli imprenditori sul tipo di Business Intelligence che si dovrebbe adottare. Quando i manager hanno una buona conoscenza di ciò che vanno ad analizzare, come i numeri delle vendite o le statistiche sulla customer satisfaction, ma non hanno idea dei risultati finali, lo strumento preferito è la Business Intelligence.

Differenziamo tra Business Intelligence strategica e operativa. La Business Intelligence strategica, diventa importante specialmente quando i decision-maker sono ancora indecisi. Invece, la Business Intelligence operativa, viene preferita in situazioni in cui i manager riportano informazioni in anticipo sugli eventi.

Ciò si deve principalmente al fatto che la Business Intelligence operativa mette l’accento sui compiti standard che i dipendenti devono completare. Dal punto di vista dell’organizzazione, della natura e delle caratteristiche dei compiti assegnati aiutano i dipendenti a svolgere il lavoro entro un tempo definito.

La Business Intelligence strategica

La Business Intelligence strategica è spesso associata alla rilevazione periodica dei dati da una sorgente o da un archivio di dati da analizzare. Di base, la Business Intelligence strategica permette di migliorare un processo imprenditoriale. Come? Grazie all’analisi di un set predeterminato di dati attinenti, inoltre fornisce il contesto storico degli stessi.

Due tipologie di Business intelligence migliorano la performance della vostra azienda
Esistono due tipologie di Business intelligence per migliorare i vostri affari

Oltretutto, l’intelligence strategica, è quella che fornisce la base per obiettivi e previsioni. La Business Intelligence strategica deve essere fornita in maniera interattiva, per consentire al manager di presentare le sue valutazioni dei dati in diversi modi.

Essa mette in evidenza i risultati in maniera visuale, ad esempio con tabelle e grafici per rappresentare tendenze, opportunità e aree critiche. La Business Intelligence strategica converge su quattro importanti parametri:

  • Raccolta e immagazzinamento dei dati;
  • Ottimizzazione dei dati per poterli analizzare;
  • Identificazione di fattori trainanti per gli affari cruciali attraverso record di dati raccolti in passato;
  • Ricerca di risposte a domande fondamentali per condurre il business.

 La Business Intelligence operativa

La Business Intelligence operativa, è associata alla sorgente dati transazionale o operativa. Inoltre è coerente con la rilevazione periodica dei dati durante i processi organizzativi. In generale, la Business Intelligence operativa fornisce informazioni sensibili ai manager operativi, ai professionisti delle imprese e ai loro dipendenti che si trovano a contatto diretto con i clienti, per supportare i processi di lavoro quotidiani.

Ma la Business Intelligence operativa richiede del tempo ai destinatari dei dati per mettere in ordine e aggiustare le informazioni presentate in maniera interattiva.

Dato che la Business Intelligence operativa è orientata ai compiti, ha meno bisogno di tabelle e grafici. Considerate un esempio in cui si debba informare un membro dello staff di un’organizzazione in merito alla situazione creditizia e ai debiti scaduti di un cliente. In tale scenario, la rappresentazione grafica non andrà bene, mentre un breve messaggio risolverà il problema.

Quindi, i metodi e i dispositivi di comunicazione giocano un ruolo vitale nella Business Intelligence operativa. Ne consegue che essa comprende più metodi per fornire le informazioni, come ad esempio messaggi istantanei, e-mail, dashboard e Twitter. Il prodotto della business intelligence operativa comprende fatture, programmi, documenti di spedizione, ricevute e rendicontazioni finanziarie.

Inoltre, c’è una differenza abbastanza importante tra queste due tipologie e nel modo in cui le informazioni vengono trasmesse. Le due tipologie di Business Intelligence, operativa e strategica, differiscono per quanto riguarda le informazioni fornite, a seconda dei clienti target.

Se volete una consulenza sulla tipologia di Business Intelligence più adatta a voi, scriveteci utilizzando il form in calce.