Come usare i video interattivi per l’e-learning

Non si può negare come negli ultimi anni anche il settore della formazione sia stato interessato dalla rivoluzione telematica e dalle moderne tecnologie informatiche.

Negli ultimi anni la fruizione dei contenuti video in modalità e-learning è divenuta sempre più all’ordine del giorno e ha il grande vantaggio e punto di forza di coinvolgere il soggetto da formare, oltre alla possibilità di promuovere la sua attenzione a 360 gradi.

In fin dei conti, lo scenario in cui si muove l’e-learning è quello di una società iper connessa, social e sempre perfettamente iper informata. Le competenze digitali sono diventate strategiche per interagire e sfruttare le possibilità offerte dal canale telematico.

Le competenze della popolazione “alfabetizzata” digitalmente si son evolute rapidamente e la possibilità di fruire di contenuti video mediante l’e-learning deve venirsi a confrontare con un bacino di utenza più esperta.

Utilizzare l’espressione “video interattivo” è un po’ un ossimoro dato che il video è un medium e strumento “preregistrato”, mentre sono i videogiochi altamente interattivi dato che non usano alcun video, ma fanno affidamento ai grafici 3D generati in tempo reale per coinvolgere l’utente in un’esperienza unica.

E-Learning: apprendere con il video-Learning

La fruizione dei contenuti video in e-learning ha il grandissimo pregio di promuovere l’attenzione e l’interesse dell’audience, ma consente di semplificare situazioni e scene commentate con testo, audio e immagini.

Il video-Learning consente ai soggetti da formare di vivere un’esperienza altamente interattiva: si pensi ad esempio alla sola possibilità di mettere in pausa il video e porre un quesito che, a sua volta, consente di produrre un nuovo video per rispondere ad ogni tipologia di esigenza.

Oppure è possibile mettere in pausa il video e consentire alla platea di soggetti da formare di interagire in modalità reale rispondendo ai quesiti che gli vengono posti.

Le risposte dell’audience da formare ad una serie di domande video vengono “ridotte” a file separati e ogni soggetto ha la possibilità di cliccare sulle domande per attivare le diverse sezioni video. Inoltre, ogni utente può scegliere di guardare il video in un ordine diverso o guardare solo le porzioni di video che gli interessa o di cui ha bisogno.

Video-Learning: potenzialità e approccio didattico

Le sfide con i video interattivi rimangono sostanzialmente “aperte”; tuttavia, il Video-Learning è particolarmente apprezzato in quanto è in grado di:

  • promuovere un corso in modalità E-Learning (c.d. “learning spot”);
  • mostrare all’audience testimonianze, case study e video lezioni;
  • visualizzare contenuti animati integrati alla pagina html5;
  • presentare video umoristici e cartoon utilizzabili come casi o come esempi di supporto alla spiegazione;
  • di registrare e presentare webinar.

Indubbiamente il Video-Learning è uno strumento didattico gradito dai partecipanti ad un corso di formazione o di aggiornamento professionale.

Oggi è ampiamente diffuso l’approccio didattico che punta alla fruizione di strumenti educativi e di videogames per creare e realizzare il massimo coinvolgimento del pubblico partecipante.

Giocare ed imparare al contempo consentono alla platea di fruire di un’esperienza assolutamente interattiva grazie ai progetti formativi orientati alla sperimentazione ludica.

esempio corso e-learning

Video-Learning e Hotspot

Il video è uno strumento didattico coinvolgente ed estremamente apprezzato dalla platea di partecipanti ad un corso di formazione o ad un seminario, ma va sicuramente integrato o reso interattivo per coinvolgere maggiormente e per suscitare emozioni e reazioni.

Per esempio, durante una riproduzione video potrebbero comparire in determinati momenti dell’esecuzione del video degli “Hotspot”.

Facendo clic su uno di essi il video viene messo in pausa e altre informazioni vengono sovrapposte. Per esempio, una guida potrebbe fornire ulteriori informazioni su come gestire e condurre una riunione.

Video interattivo: quali potenzialità di utilizzo?

Con il video interattivo la modalità di fruizione dei contenuti è cambiata: da passiva diventa altamente produttiva, i soggetti partecipanti ad un webinar o ad un corso sono in grado di costruire relazioni, e creare collegamenti, oltre alla possibilità di interagire in real time.

Molteplici sono dunque le funzionalità del video interattivo e differenti sono le potenzialità di utilizzo nella formazione.

Si pensi al successo dell’uso del video interattivo in contesti scolastici e di training aziendale: esso favorisce in modo veloce ed immediato la comprensione e il trasferimento delle conoscenze.

Si pensi all’utilizzo ed all’impiego del Social Platform nel campo della formazione aziendale: il video è impiegato in uno spazio di virtuale e si viene a “sfruttare” frameworks per la costruzione di storie interattive.

Questo sistema consente di caricare frammenti di video e di impostare quesiti a scelta multipla al termine di ogni registrazione. Il Video-Learning e, in generale, l’E-Learning deve porsi come una sorta di sfida e deve essere in grado di costruire delle community di utenti. Ecco la dimensione “Social” dell’E-Learning che consente di impostare un dialogo costante tra il social e il corso, venendo ad arricchire il percorso di formazione.

Scopri senza impegno, le nostre migliori soluzioni e-learning.

Soluzioni E-Learning