La necessità di velocità: Google dedica un team di tecnici per accelerare lo sviluppo dell’ ecosistema WordPress

Negli ultimi tempi Google ha investito molto nel costruire una nuova architettura del web, lavorando con sviluppatori professionisti, con la community delle open source e con quella della SEO, in modo da utilizzare tecnologie e pratiche di lavoro di ultima generazione. Questo permette loro non solo di accelerare lo sviluppo dell’ ecosistema WordPress, ma anche di contribuire ad un web sempre più fiorente, salutare ed energico. Per questo Google, grazie alle sue strategie di lavoro, risulta sempre al passo con i tempi.

Recentemente, Google ha stretto alcuni legami con il sistema che riguarda contenuti di management delle open-source (nello specifico, i cosiddetti CMS). Questo ha permesso loro di accelerare lo sviluppo dell’ecosistema WordPress in men che non si dica.

Sembra che più del 59% dei contenuti di Google siano stati pubblicati via WordPress, con una media di 1 contenuto su 3 inserito tramite tale piattaforma. Detto questo, WordPress e Google sembrano stringere legami sempre più forti.

ecosistema WordPress  - velocità Google

Google e l’ ecosistema WordPress

Google ha quindi deciso di accelerare lo sviluppo dell’ ecosistema WordPress concentrandosi solamente su una caratteristica, ovvero sulla velocità. Questa manovra di lavoro ha preso sempre più piede nel team di Google, basti pensare che sono ben 8 anni che l’azienda si concentra solamente sulla velocità.

Che cosa significa? Significa che la velocità di navigazione è uno dei punti cruciali non solo per quanto riguarda i posizionamenti in chiave SEO, ma anche per quanto riguarda la qualità dei siti web d’ogni genere che Google pubblicizza.

È stato recentemente annunciato che le home page nei dispositivi mobili stanno subendo un’approfondita analisi per la SERP. Questo perché la navigazione mobile sta superando quella da laptop e, sembrerebbe, che risulti più importante di quest’ultima.

Oramai è dichiarato che le ricerche avvengono su mobile molto più che da desktop e questo è un dato di fatto che cambia la strategia di marketing non solo di Google, ma di gran parte delle aziende presenti online.

Detto questo, considerando che uno dei criteri d’indicizzazione è la velocità di navigazione di un sito (anche su dispositivi mobili), chi possederà un sito web (adatto sia per laptop che per dispositivi mobili) sarà indicizzato negativamente se risulterà lento e non scorrevole.

Accelerare lo sviluppo dell’ ecosistema WordPress: perché?

Con l’obiettivo di accelerare lo sviluppo dell’ecosistema WordPress, Google si concentra sempre più nel migliorare il caricamento delle pagine, soprattutto per quanto riguarda i dispositivi mobili (per i motivi che abbiamo descritto precedentemente).

Nel 2015, Google ha lanciato un nuovo progetto, chiamato AMP Project. Quest’ultimo si concentra nella collaborazione con comunità open-source, lavorando con sviluppatori di plugin di vario tipo per implementare l’utilizzo di nuove tecnologie.

Tuttavia, anche se Google ha deciso dal 2015 di lavorare con esperti in questo campo, gran parte dei siti esistenti sembrano non essere ancora “facilmente” navigabili. Si dice che solo l’1% stia ottimizzando al meglio la navigazione del proprio sito.

Con il 59% dei CMS che possiedono il 29% dei siti che sono stati realizzati con WordPress, la partnership di Google con quest’ultima azienda sembra avere sempre più senso, visto che i miglioramenti sono già evidenti.

ecosistema WordPress  - velocità Google

Come Google accelera l’ ecosistema WordPress

Google ha recentemente partecipato ai WordCamp US, ovvero il più grande evento di WordPress dove partecipano numerosi sviluppatori di siti web negli Stati Uniti.

Da un recente articolo, è stato dichiarato che gli obiettivi di Google erano “prendere parte alle discussioni che avvengono nella comunità di WordPress e parlare delle performance che si possono verificare con la nostra collaborazione”.

Molti che hanno familiarità con WordPress ed i loro processi di lavorazione, sapranno che l’azienda ha avuto problemi di performance dei siti web da loro prodotti ma anche per quanto riguarda la loro sicurezza generale.

In concreto, ciò che vuole fare Google è migliorare le performance di WordPress con tecnologie che hanno appreso da programmatori e sviluppatori esperti, come ad esempio la Progressive Web Apps (PWA), ovvero una sorta di plugin che permetterà alla piattaforma di WordPress di migliorare notevolmente la navigazione e non solo.

La collaborazione tra Google è WordPress è appena cominciata. Considerando che Google è il motore di ricerca più veloce del web e WordPress è la piattaforma più utilizzata per costruire siti, non ci resta che trarre vantaggio dalla volontà di Google di accelerare lo sviluppo dell’ecosistema WordPress.