Come si usa Pentaho?

Breve guida all’utilizzo di Pentaho

Gli esperti d’informatica aziendale sanno bene quanto successo abbia già riscosso Pentaho. Questo sistema, nato come supporto alle realtà imprenditoriali più grandi, ha permesso a molti operatori del settore di ottenere report accurati: perfetti non solo per modificare la strategia aziendale, ma anche per comprendere come avvicinarsi meglio agli utenti e come modificare l’offerta di determinati prodotti e servizi.

In una realtà in cui il cambiamento è all’ordine del giorno, capire come si usa Pentaho è quindi indispensabile per programmare una strategia aziendale di successo e fare la differenza nel contesto lavorativo. Scopriamo insieme le modalità di funzionamento di questo software e come realizzare un report a partire da zero.

Caratteristiche, requisiti di sistema e area di lavoro

Prima di capire come si usa Pentaho, analizziamo brevemente le caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere. Il software in questione permette di creare report ad-hoc, aggiungendo metadati in maniera user-friendly, inviandoli direttamente via mail alla lista di contatti scelta: un dettaglio da non sottovalutare, specie se si ricerca rapidità nella comunicazione dei dati ma senza trascurare la completezza dei report da allegare.

Come si usa Pentaho: Installazione del software

Per poter installare Pentaho, abbiamo bisogno di un sistema che abbia già installato Java. Una volta scaricato il programma, potremo installarlo e avviarlo per iniziare a studiarne le funzionalità. Attenzione: Pentaho utilizza diversi tipi di caratteri per visualizzare i testi che saranno inseriti nei diversi rapporti e, per questo motivo, potrebbe essere consigliato installare dei font aggiuntivi. Ovviamente, non si tratta di estensioni obbligatorie ma consigliate a quanti vogliano realizzare un lavoro che non lasci nulla al caso.

come si usa pentaho

Quando il programma sarà pronto per essere utilizzato, si potrà avviarlo e scegliere di realizzare un rapporto in maniera guidata o personalizzata. In generale, possiamo dire che all’apertura del programma viene visualizzata una schermata di partenza con una barra degli strumenti principali. Da qui, è possibile aprire e chiudere i file, selezionare un determinato oggetto, copiare un elemento o eliminare una porzione di testo selezionata. Nell’area di lavoro sarà poi possibile modificare la testata della pagina, aggiungere dei dettagli o delle note a piè di pagina, proprio come con un classico programma di scrittura, ma con la differenza che si tratta non di semplici testi ma di dati incrociati provenienti dal database aziendale. In questo senso, si rivela essenziale il riquadro relativo ai dati, in cui aggiungere le fonti da poter visualizzare e addizionare dei parametri che ci permetteranno di effettuare uno studio adeguato.

Un report accurato per ogni esigenza

Per chi avesse ancora dei dubbi su come realizzare un report con Pentaho partendo da zero, sarà utile sapere che il sistema è, nel complesso, molto intuitivo e alla portata di tutti. In breve, per creare un rapporto, sarà sufficiente cliccare sull’apposita voce nel menù di benvenuto o scegliere l’opzione “Nuovo” nella categoria “File”.

Il riquadro che comparirà darà una visione generale del rapporto, includendo la fonte dei dati e il modo in cui sono stati elaborati. Una volta selezionata questa scheda dati, occorre cliccare con il pulsante destro sulla voce che ci interessa per aggiungerla come fonte di dati: in pochi secondi, il sistema sarà in grado di elaborare il report e di offrirci un’istantanea dallo sviluppo della nostra azienda, comprendendo quali sono i nostri attuali punti di forza e quali, invece, i punti di debolezza. Un sistema rapido, quindi, che si rivela un ottimo investimento per quanti vogliono operare in un ambiente professionale e all’avanguardia.

Ora che sai come si usa Pentaho, dovresti integrarlo nella tua azienda.