Categoria: Sviluppo App Mobile

Creazione delle app: 6 domande da porsi prima della realizzazione

Nel video abbiamo visto quali sono i vantaggi di avere un’applicazione per la propria attività. Si lo sappiamo, sono tanti, soprattutto in un settore sempre più incentrato sul mobile.

Qui invece ti spiegheremo quali sono le domande che bisogna porsi prima di creare un’app.

Iniziamo!

La creazione di un’app è una delle attività sicuramente più richieste alle agenzie che si occupano della promozione di aziende e professionisti. Tuttavia, proprio nel momento in cui ci si trovi a sviluppare un’applicazione sarebbe bene porsi delle domande, soprattutto per capire se l’app sulla quale si stia puntando sia valida e possa anche incontrare il consenso del pubblico.

Ecco, quindi, quali domande dovreste porvi prima della creazione di un’app.

Domanda 1: Qual è l’obiettivo di sviluppare un’applicazione?

Nello sviluppo delle applicazioni sarebbe corretto capire quale sia l’obiettivo che si voglia raggiungere proprio con il programma sul quale ci si stia concentrando.

Ad esempio, un vostro cliente potrebbe richiedervi di sviluppare un’applicazione, e in quel momento dovrete comprendere quali siano i suoi obiettivi, a breve e lungo termine, e cosa vorrà realmente dall’app.

Questi potranno riguardare la semplice connettività con la clientela, oppure la possibilità di integrare un e-commerce in un ambiente più semplice e intuitivo. In ogni caso, l’obiettivo sarà sempre da chiarire e da tenere a mente durante tutto lo sviluppo dell’applicazione.

Domanda 2: Qual è il vostro pubblico?

L’app che starete sviluppando dovrà, in ogni caso, essere utilizzata da qualcuno, e proprio allo scopo di capire come realizzarla, e con quali caratteristiche costituirla in concreto, dovrete anche chiarire in modo preliminare quale pubblico potrà usare il vostro programma.

Questo potrà influenzare notevolmente molti aspetti dell’applicazione: dalle sue caratteristiche esteriori, come la grafica, sino all’utilizzabilità, che potrà essere più o meno avanzata a seconda del tipo di persona che dovrà arrivare ad usare l’app.

creazione app

Domanda 3: Quale problema andrà a risolvere l’app?

Esistono centinaia, se non migliaia, di applicazioni uguali, e solo alcune di queste riescono a “sfondare” realmente all’interno degli store online. Ciò accade poiché solamente alcuni tipi di sviluppatori sono in grado di realizzare un’app in grado di risolvere concretamente i problemi degli utenti.

Molte applicazioni non funzionano, oppure non arrivano a soddisfare l’utente in modo concreto. Per questo dovrete sempre avere in mente il problema che l’app dovrà andare a risolvere, così da non perderlo mai di vista e poter realizzare un programma che sia effettivamente efficace.

Domanda 4: Cosa stanno facendo le aziende concorrenti?

Guardare alla concorrenza è sempre un buon modo per migliorare e anche per evitare dei passi falsi. Infatti, in questo modo sarà possibile non cadere nella realizzazione della medesima applicazione che gli altri staranno costruendo e distribuendo sul mercato.

Inoltre, potrete valutare le applicazioni della concorrenza anche allo scopo di capire quali siano gli errori commessi dalle altre aziende. Così sarete capaci di fare meglio e di conquistare tutti quegli utenti che saranno rimasti delusi dagli altri sviluppatori.

sviluppo delle app

Domanda 5: Quale piattaforma utilizzare?

Anche questa è una gran bella domanda! Sicuramente, il mercato delle app è condotto da tutti quei programmi che sono stati sviluppati per sistemi operativi come iOS e Android, quindi dovrete già iniziare partendo da questo presupposto.

Tuttavia, dovrete anche valutare quale tipo di dispositivo venga maggiormente utilizzato dalla vostra platea di clienti. Quale cellulare preferiscono le persone che si interfacciano con voi? Usano anche i tablet? Tutti questi elementi dovranno essere sempre presi in considerazione così da poter creare un’app che venga scelta tra le tante proposte.

Inoltre, nel caso in cui abbiate un buon budget, potrete sempre scegliere di sviluppare applicazioni che riguardino tutti i diversi tipi di sistemi operativi mobile.

Domanda 6: La mia app dovrebbe essere gratuita o a pagamento?

Questa è una delle domande sicuramente più importanti da porsi per lo sviluppo delle app. Infatti, molti decidono di partire con applicazioni gratuite e poi di passare ad un sistema a pagamento utilizzando formule differenti.

Voi potrete scegliere, ad esempio, di iniziare con un’app gratuita, che potrà vedere l’aggiunta dei così detti acquisti in app in un secondo momento. Oppure, potrete anche optare per una sottoscrizione gratuita per un anno, che richiederà un aggiornamento a pagamento per il secondo anno.

Un’altra soluzione, ovviamente, sarebbe quella di partire già con un’app a pagamento: tuttavia, è stato rilevato come le applicazioni gratuite, anche con i successivi acquisti in app, siano quelle più scelte dalla clientela, che preferisce provare l’applicazione prima di pagare qualcosa in più.

In conclusione

Porvi le domande che vi abbiamo elencato prima dello sviluppo delle app vi consentirà sicuramente di arrivare al processo di produzione del vostro programma molto più consapevoli in merito ai differenti aspetti del progetto che starete seguendo. Solo così potrete evitare di compiere passi falsi e potrete contare su un software di successo, per voi e anche per la vostra clientela.

Contattateci, senza impegno – attraverso il form sottostante – per richiedere informazioni riguardo allo sviluppo di un’applicazione, così da capire le potenzialità della vostra idea.