Magento

Ecco perché devi fare la migrazione a Magento 2 nel 2021

image of Eleonora Truzzi

Scritto da Eleonora Truzzi

18/02/2021

Perché fare migrazione da Magento 1 a Magento 2Tempo di lettura: 11 minuti

Hai creato il tuo e-commerce con Magento 1, la piattaforma per negozi online che ha riscosso più successo sul mercato? Sicuramente passare a Magento ti ha dato innumerevoli benefici, tuttavia il mondo della vendita si evolve e tu devi essere pronto a cambiare insieme a lui.

Magento ha già immesso in commercio la sua nuova piattaforma, Magento 2. Questa nuova versione di Magento è ricca di novità, ti permette di creare un e-commerce dinamico, reattivo ed estremamente sicuro.

Ecco perché anche tu dovresti effettuare la migrazione a Magento 2.

Lo sappiamo, probabilmente pensi di non averne bisogno o che il costo non sia giustificato dalle nuove funzionalità che caratterizzano Magento 2. Si tratta di una questione ampiamente dibattuta perché Magento 2 è una piattaforma di e-commerce autonoma che ha introdotto tantissime nuove funzionalità tra cui la progettazione con Adobe e le tecnologie cloud.

Lascia che ti spieghiamo perché dovresti effettuare la migrazione e quali sono le considerazioni da fare prima di questo passo. 

Cos’è Magento 2?

Magento 2 è l’ultima versione della piattaforma per la creazione di e-commerce Magento 1. Benché sia stata rilasciata qualche anno fa, gli sviluppatori continuano a implementare funzionalità al passo con le tecnologie che permettano agli imprenditori di fornire alla loro clientela la migliore esperienza utente possibile.

Prima di tutto è importante sapere che Magento 2 è un sistema open source, può quindi essere utilizzato in modo scalabile dalle aziende. 

Inoltre, Magento 2 ha previsto due nuove versioni premium basate su tecnologie diverse. La prima, la Enterprise Edition, include degli strumenti avanzati di gestione e marketing. La seconda, chiamata Enterprise Cloud Edition, sfrutta l’innovazione attuale in tema di cloud eliminando il self-hosting. 

È obbligatoria la migrazione a Magento 2?

Molte aziende stanno ancora utilizzando Magento 1, ma è probabile che anche i più recalcitranti ai cambiamenti dovranno optare per la migrazione a Magento 2.

Tuttavia, noi consigliamo di effettuare la migrazione il prima possibile perché già da giugno 2020 Magento ha dichiarato che non avrebbe più fornito il sostegno agli imprenditori e commercianti che avrebbero voluto effettuare il passaggio. 

Inoltre, l’e-commerce è la modalità di vendita del momento

Nell’arco di un anno lo shopping tradizionale ha subito una battuta d’arresto senza precedenti e tanti hanno iniziato, o continuato, a vendere online per garantire la sopravvivenza del proprio marchio. 

Oggi per gli utenti acquistare sugli shop online è diventata la routine. Dato che sono aumentati anche i competitor, è bene sapere che i clienti finali decideranno di acquistare da chi gli offrirà la migliore esperienza possibile.

Ecco perché una migrazione a Magento 2 è consigliata, perché ti permette di accedere a tutte le tecnologie e innovazioni che oggi sono essenziali per rimanere competitivi nel mercato digitale. 

I vantaggi che otterrai con la migrazione a Magento 2

E-commerce più performante con Magento 2

Uno dei punti a sfavore di Magento 1 era la difficoltà di utilizzo della piattaforma per chi non aveva competenze tecniche di sviluppo. 

La motivazione è molto semplice: l’azienda ha voluto creare una piattaforma sempre più completa, la quale però è andata a scapito della semplicità. Magento 1 non possedeva quindi quell’interfaccia user-friendly che invece caratterizzava altre piattaforme dalle prestazioni inferiori ma di utilizzo più immediato. 

Ecco quindi che in Magento 2 gli sviluppatori hanno voluto rimediare prevedendo nuove funzionalità. Vediamo insieme quali sono i vantaggi della migrazione a Magento 2:

  • Sicurezza: un e-commerce necessita di un sistema estremamente sicuro per la gestione dei dati, per questo Magento ha inserito una doppia autenticazione e la possibilità di creare copie del backup; 
  • Interfaccia di amministrazione migliorata: ora l’interfaccia è user-friendly ed è possibile trovare gli strumenti in modo molto più intuitivo; 
  • Prestazioni elevate: non solo la veste grafica è stata aggiornata, ma anche il sistema interno che ora garantisce il 20% in più della velocità rispetto a Magento 1 e permette di gestire in modo più immediato le operazioni di backend;
  • Checkout semplificato: adesso la fase del pagamento avviene in 2 momenti rispetto ai 6 di Magento 1 e questo scoraggia l’abbandono del carrello; 
  • Reportistica avanzata: permette di sapere in tempo reale ciò che accade all’interno dell’e-commerce; 
  • Mobile friendly: oggi sono sempre di più le persone che acquistano direttamente da mobile e Magento 2 ha migliorato l’adattabilità ai dispositivi mobili che nella versione precedente lasciava molto a desiderare.

L’intento di Magento è quello di semplificare il processo sia per i commercianti che devono gestire la piattaforma, sia per i consumatori che devono visualizzarla dall’esterno, guidando l’utente verso un acquisto naturale.

Le sfide della migrazione a Magento 2

Se dal punto di vista del risultato, migrare a Magento 2 può essere la svolta per il tuo business, dal lato tecnico non è sempre oro ciò che luccica. 

Passare dalla versione obsoleta del programma ad una maggiormente innovativa ti pone di fronte a problemi pratici che devi considerare prima di agire. Stai infatti per atterrare su un sistema completamente diverso rispetto a Magento 1, perciò puoi incappare in:

  • Difficoltà durante la migrazione dei dati: i dati sono la parte più importante di tutto il tuo e-commerce e i dati di Magento 1 devono essere formattati ed esportati nel modo corretto per evitare di perderli durante il passaggio; 
  • Incompatibilità di estensioni personalizzate: le estensioni di questo tipo applicate a Magento 1 non sono supportate su Magento 2, e dovranno pertanto essere ricreate;
  • Problemi nella migrazione delle immagini: non esiste un metodo automatizzato per spostare i file multimediali che dovranno essere passati a mano; 
  • Incompatibilità dei temi: per i temi personalizzati vale lo stesso principio delle estensioni, ossia che quelli creati su Magento 1 non sono supportati da Magento 2.

Ma dato che la migrazione a Magento 2 è il più grande salto che tu possa far fare al tuo e-commerce, non devi lasciarti spaventare da queste considerazioni tecniche. Vediamo piuttosto di cosa hai bisogno per farlo. 

8 valutazioni da fare per una migrazione sicura

Prima di procedere con la migrazione è molto importante che tu conosca cosa la piattaforma ti permette di fare nel passaggio da Magento 1 e cosa no. Questo è essenziale per capire di quali strumenti e conoscenze hai bisogno affinché tutto il processo vada a buon fine.

Ecco tutto ciò che devi sapere prima di cominciare.

Crea un team per la migrazione o affidati a un’agenzia esterna

Abbiamo già sottolineato il fatto che Magento 2 non preveda solo qualche implementazione rispetto alla versione precedente, ma che rappresenti un sistema completamente diverso. Ciò significa che effettuare il passaggio da uno all’altro non è un procedimento facile.

Avrai già intuito che ci sono tantissime problematiche tecniche da considerare, questo comporta avere dell’esperienza e del tempo da dedicare al progetto. Non pensare di effettuare la migrazione per fare una sorpresa in azienda, assicurati che tutti siano consapevoli di cosa sta avvenendo e dei tempi che richiederà.

Se non hai un team di sviluppo interno ti consigliamo di appoggiarti a un’azienda specializzata che sappia effettuare la migrazione senza che il tuo e-commerce corra dei rischi inutili. 

Considera l’incompatibilità di temi ed estensioni

Questa problematica è già emersa quando abbiamo parlato delle sfide che comporta la migrazione. Il tema è il layout del tuo negozio online, la veste grafica, ed è molto importante sapere che non verrà trasferito. 

Ciò significa che gli sviluppatori del team che avrai scelto dovranno ricreare il tema affinché sia simile a quello di Magento 1, considerando tutte le funzionalità aggiuntive della nuova piattaforma che potrebbero addirittura portare a migliorare il design finale. 

Il tema non verrà trasferito automaticamente nemmeno se standard, dovresti comunque scaricarne uno nuovo dallo store di Magento 2 e poi perfezionarlo insieme agli sviluppatori. 

Stesso discorso avviene per le estensioni, ossia le componenti chiave che rendono il tuo sito diverso da quelli dei competitor. 

Durante questo passaggio ti consigliamo di valutare con attenzione quali estensioni ricreare in Magento 2 e quali abbandonare, soprattutto se su Magento 1 ne avevi inserite molte. Meno saranno, meno tempo gli sviluppatori dovranno investire per reintegrarle e più snella sarà tutta la struttura. 

Ripristina le integrazioni

Un e-commerce per offrire un’esperienza utente stimolante non si basa solo sulle funzionalità interne ma presenta anche tante integrazioni

Tra queste ci sono i metodi di pagamento, i CRM per la raccolta dei dati, i database dei prodotti e tanto altro ancora. Sono funzionalità essenziali che devi ripristinare sulla versione Magento 2 affinché tutto il processo di acquisto funzioni. 

Le integrazioni non passano automaticamente, tuttavia dovranno esserci anche sulla nuova versione e per questo gli sviluppatori dovranno effettuare nuovamente tutti i collegamenti

Non dimenticare la SEO

Fare Seo su Magento 2

Migrare può comportare sempre una penalizzazione dal punto di vista della SEO, ossia quell’attività che ti permette di indicizzare il sito e farlo apparire nei primi risultati di ricerca su Google. 

Nel momento in cui perdi le pagine o incontri dei problemi con la SEO, il traffico derivante dai motori di ricerca potrebbe calare. Non pensare che un buon lavoro effettuato su Magento 1 ti salvi da questo inconveniente durante la migrazione. 

Ecco perché è meglio affidarsi a un’agenzia con esperti di marketing e di posizionamento che riesca a supportarti nello sviluppo e nel fare SEO su Magento 2

Sappiamo che all’inizio potrebbe sembrarti un investimento eccessivo, ma ti assicuriamo che perderesti molto di più se il tuo shop online subisse un calo drastico di visite e il lavoro di SEO andasse fatto comunque postumo

Testa il sito

Testing per la migrazione a Magento 2

Dopo aver terminato la migrazione è essenziale testare ogni singola parte del sito e verificare che sia funzionante. Prova ad acquistare un prodotto, ad aprire un ticket con l’assistenza, ad arrivare fino al completamento del checkout e via dicendo. Non essere avaro durante la fase di test perché sarà cruciale per capire se la migrazione è andata a buon fine. 

Controlla che tutte le schede prodotto siano complete e fai avviare le procedure sia a esperti che a utilizzatori comuni. Probabilmente ti richiederà energie iniziali, ma ti possiamo assicurare che una volta terminata la fase di test potrai dormire sonni tranquilli.

Non sarà l’ultima migrazione

Così come dovrai effettuare la migrazione da Magento 1 a Magento 2, dovrai poi tenere in considerazione che prossimamente arriverà anche Magento 3. Questo pensiero potrebbe creare un po’ di ansia all’inizio proprio perché i processi di migrazione sono lunghi e complessi. 

Per questo ti abbiamo consigliato di snellire molto la struttura del tuo e-commerce per permettere agli sviluppatori di effettuare i trasferimenti nel minor tempo possibile e senza il rischio di perdere troppe informazioni lungo la strada. 

È vero che l’idea di aggiornare continuamente la piattaforma può essere frustrante, ma il mondo digitale sta evolvendo sempre più velocemente e tu devi decidere se vuoi rimanere competitivo oppure se vuoi essere superato da aziende più giovani e naturalmente inclini ai cambiamenti.

Pensa alla curva di apprendimento

Curva di apprendimento di Magento 2

Ogni nuovo software, programma o piattaforma è caratterizzato da una specifica curva di apprendimento

Cosa significa? Con questo termine si identifica il processo che l’utente compie per imparare a usare un programma. Se questo è intuitivo e user-friendly, l’utente impiegherà meno tempo per prendere dimestichezza e quindi si avrà un’alta curva di apprendimento. 

Una problematica da considerare è l’eccessiva innovazione di Magento 2, il quale utilizza tecnologie così avanzate che non tutti gli utenti potrebbero essere in grado di sfruttare appieno. 

Ricorda di valutare questa esigenza insieme agli sviluppatori e agli esperti di marketing che dovranno rendere il tuo sito quanto più semplice da utilizzare

Valuta tempi e costi

tempi e costi per la migrazione a Magento 2

Il tempo si dilata in un attimo quando si tratta di migrare un sito da una versione obsoleta a una più recente. Gli sviluppatori devono creare un nuovo tema, nuove estensioni, riattivare le integrazioni, trasferire i dati tra database, senza contare gli esperti di marketing e SEO che devono riposizionare il sito e tutta la parte di test finale. 

Se tu dovessi affrontare tutto questo da solo probabilmente avresti dei costi inferiori in termini di denaro ma superiori in termini di tempo

Viceversa, se decidi di affidarti a una Software House esperta in Magento 2 potresti dover spendere qualcosa in più ma impiegheresti molto meno tempo per ottenere il nuovo sito. Allora ecco che l’investimento ha magicamente senso!

Conclusioni

Effettuare la migrazione di un e-commerce in Magento richiede un investimento iniziale che forse preferiresti non fare, ma pensa a tutto quello che puoi guadagnare.

Ma te la senti di rischiare permettendo a qualche sito neonato di rubarti la clientela?

Il mondo della vendita online sta diventando sempre più competitivo perché i costi di accesso sono nettamente inferiori rispetto a quelli richiesti dall’apertura di un negozio fisico.

Per questo motivo, mantenere alta la qualità del servizio che offri, oltre alla merce che vendi, ti assicura una posizione di favore rispetto ai tuoi competitor.

Magento 1 è un sistema ormai superato che non può tenere il passo con le tecnologie odierne, non viene più aggiornato ed è destinato a essere abbandonato da tutti gli attuali utilizzatori. Il nostro team di esperti ti supporterà con la sua esperienza e professionalità in ogni decisione che prenderai per il tuo business.

Compila il form presente sulla pagina per raccontarci le caratteristiche del tuo e-commerce e portarlo a un livello superiore in totale sicurezza.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila il form sottostante e richiedi un preventivo gratuito. Il nostro team ti ricontatterà
al più presto per definire con te una proposta personalizzata in base alle tue esigenze.

Articoli correlati