Big Data Analytics

I big data sono sempre più usati per l’analisi dei competitor

image of Eleonora Truzzi

Scritto da Eleonora Truzzi

11/06/2020

analisi dei competitor con i big dataTempo di lettura: 5 minuti

Negli ultimi anni abbiamo assistito all’ascesa dei Big Data.

Ti basterebbe fare una rapida ricerca su Google per scoprire la quantità di settori in cui sono presenti.

Oggi le informazioni da analizzare sono sempre più numerose e spesso diventa complicato sfruttarle tutte al meglio.

Da quando le aziende hanno riconosciuto l’importanza dei Big Data, è sorto il problema riguardo all’utilizzo di questi flussi di dati.

L’accento che poniamo oggi è su come si sono evoluti e come puoi effettuare l’analisi dei competitor con i Big Data.

L’evoluzione dei Big Data negli ultimi anni

Lo studio dei Big Data sta diventando molto velocemente il punto di partenza per l’analisi del mercato e la conseguente crescita delle singole aziende.

I dati sono da sempre stati solamente presi come una conseguenza della Trasformazione Digitale ma oggi questi stessi dati, sempre più precisi e voluminosi, rappresentano un patrimonio molto importante per le aziende dal punto di vista economico.

Perciò, ogni azienda deve puntare sui Big Data se vuole diventare competitiva sul mercato e sbaragliare la concorrenza.

Quanto è importante l’analisi della concorrenza?

l'importanza dell'analisi della concorrenza con i big data

Qualunque sia il mercato all’interno del quale ti vuoi inserire, non puoi sperare che questo sia privo di competitor.

Il più grande errore che potresti commettere sarebbe quello di ignorarli.

Nel momento in cui entri in un mercato devi sapere esattamente quali sono i player: questo ti permetterà di impostare le tue strategie successive. Ecco perché è così importante l’analisi dei competitor con i Big Data.

Come sfruttare i Big Data per ottenere informazioni

I Big Data possono essere sfruttati in molti modi per l’analisi dei competitor. Prima di tutto, le soluzioni Big Data consentono di prendere delle informazioni e di renderle di semplice lettura.

Inoltre, man mano che si raccolgono i dati, le informazioni diventano sempre più accurate consentendo di segmentare clienti e prodotti.

Questo genere di analisi viene messo in campo per migliorare le proprie strategie alla luce di dati che, diversamente, non sarebbero emersi.

In definitiva, ciò che apprendiamo dai Big Data ci consente di migliorare la produzione di prodotti o servizi.

Monitorare la posizione dei competitor con i Big Data

monitoraggio dei competitor con i big data

L’analisi della concorrenza è fondamentale per ogni tipologia di business. Infatti, le decisioni aziendali vengono prese, per la maggior parte, in seguito all’analisi del mercato e dei concorrenti.

Quello che fanno i Big Data è fornire uno strumento innovativo per riuscire a monitorare la posizione che ha la tua azienda nel mercato rispetto ai competitor. Si tratta di un notevole passo avanti paragonato ai sistemi tradizionali.

L’azione dei competitor viene analizzata attraverso algoritmi che studiano il metodo, l’approccio e anche la forma grafica con la quale si mostrano sul web.

Perché preferire i Big Data ai metodi di analisi tradizionali

big data e metodi di analisi tradizionali

I Big Data possono essere sfruttati dalle aziende in modo molto più produttivo rispetto a quanto veniva fatto con le tecniche tradizionali.

In primo luogo, chi investe sui Big Data deve concentrarsi sulle analisi predittive, ossia su informazioni intuitive che si basano sulla probabilità di un risultato futuro.

Inoltre, consentono un continuo apprendimento. Questo significa che la crescita dei Big Data si muove verso un apprendimento profondo, il cui obiettivo è quello di creare reti neurali artificiali che possono scoprire nuovi modelli di Big Data.

Ora vediamo come è possibile tutto questo.

Monitoraggio in tempo reale

big data monitoraggio in tempo reale

Le aziende che vendono prodotti o servizi, hanno già iniziato da tempo ad utilizzare i dati per segmentare la clientela.

Oggi, i Big Data consentono una personalizzazione in tempo reale e questa è la grande rivoluzione rispetto al passato.

Se prima l’azienda doveva raccogliere i dati e poi elaborare la strategia, oggi il tracciamento dei comportamenti avviene istantaneamente. Questo permettere di modellare anche il comportamento probabile.

Costi inferiori

costi inferiori con i big data

Grazie all’automazione dei Big Data, gli strumenti appositi si occupano di leggere i dati che vengono inviati da diverse fonti.

Dopodiché, questi vengono analizzati da gruppi di computer, i quali inviano risultati, sempre in tempo reale, ai centri operativi dell’azienda che hanno il compito di ottimizzare la produzione.

Questo processo non solo aumenta la produttività, ma riduce notevolmente i costi operativi e del personale.

Informazioni più precise

informazioni più precise con i big data

Grazie alla diffusione dei Big Data, stanno nascendo delle nuove tipologie di aziende che basano il loro modello di business proprio sulle informazioni più precise che riescono a raccogliere.

Questo è possibile grazie alla segmentazione capillare dei clienti, in grado di portare prodotti o servizi più competitivi.

Conclusione

L’analisi dei competitor con i Big Data dovrebbe essere pian piano adottata dalle aziende che vogliono sfruttare al meglio la grande mole di dati che passa attraverso la loro organizzazione.

Se vuoi ricevere una consulenza per applicare le tecnologie relative ai Big Data nella tua azienda, contattaci attraverso il form che trovi sulla pagina. I nostri esperti saranno felici di guidarti verso il futuro.

RICHIEDI INFORMAZIONI

Compila il form sottostante e richiedi un preventivo gratuito. Il nostro team ti ricontatterà
al più presto per definire con te una proposta personalizzata in base alle tue esigenze.

Articoli correlati